WRC: Rally Italia Sardegna vicino a rientrare nel calendario 2020

La Regione Sardegna ha deciso di stanziare i fondi necessari, ora la palla passa ad ACI. Due le possibili date in cui potrà essere disputato l'evento del Mondiale Rally nel 2020.

WRC: Rally Italia Sardegna vicino a rientrare nel calendario 2020

Il Rally Italia Sardegna corre verso la conferma nel rinnovato calendario WRC 2020 che sarà presentato il 19 giugno al Consiglio Mondiale del Motorsport. Nelle ultime ore la giunta regionale dell'isola ha compiuto un'azione che agevolerà certamente il processo di riassegnazione di un fine settimana dell'evento che ormai da anni si tiene nel nord della Sardegna e ha l'intitolazione di Rally d'Italia del WRC.

La Regione Sardegna ha infatti deciso di stanziare i finanziamenti necessari per lo svolgimento del Rally d'Italia sul suolo sardo. Ora la palla passa nelle mani del presidente dell'Automobile Club Italia, Angelo Sticchi Damiani, che dovrà portare a termine la contrattazione per confermare l'evento nel Mondiale Rally.

L’annuncio è stato dato dal presidente dell’ACI Sassari Giulio Pes: “Ora il presidente Sticchi Damiani, presidente di Aci Italia potrà relazionarsi con la Federazione Internazionale per stabilire la fattibilità e le date precise per la prova mondiale che coinvolgerà come sempre tutto il Nord Sardegna da Alghero a Olbia".

Il presidente di Aci Sassari è andato oltre, svelando le due opportunità sul calendario in cui potrà essere svolta la gara dal valore internazionale per quanto riguarda i rally: "Due le date possibili: dal 30 settembre al 3 ottobre, oppure dal 29 ottobre al 1 novembre".

Si tratta di una scelta molto importante da parte della Regione Sardegna, perché il Rally d'Italia verrebbe svolto in bassa stagione, ossia nel momento meno favorevole per incentivare il turismo e promuovere il territorio che, è bene ricordarlo, offre una serie interminabile di meraviglie, partendo dall'architettura, arrivando alla storia, al cibo, alle infrastrutture.

L'obiettivo è cercare di creare una stagione estiva allungata, non tanto nel clima - quello è impossibile da controllare - quanto nell'attrarre turisti per motivi non strettamente legati al mare. “Alghero è pronta per accogliere il Rally in un periodo di bassa stagione che potrà contribuire a sostenere il comparto turistico".

"Grazie all’impegno e all’attenzione verso Alghero, possiamo programmare un mese di ottobre denso di avvenimenti che non si esauriranno con il Rally, ma che consentiranno ai nostri alberghi di restare aperti in un periodo nel quale normalmente chiudono. L’obiettivo è recuperare il più possibile i mesi persi durante l’emergenza sanitaria”.

Uno dei pochi dubbi resta legato ai protocolli sanitari che la regione deve ancora rendere noti. Questi saranno fondamentali per ricevere i turisti e per poter ospitare la gara del WRC. Il tempo per affinare l'accordo c'è, ma il prossimo Consiglio Mondiale del motorsport è fra pochi giorni e promotori avranno certamente bisogno di sapere come sarà possibile procedere dal punto di vista sanitario, ma anche logistico.

condivisioni
commenti
WRC, Testoni: "Pirelli, i test gomme 2021 da luglio con una Plus"

Articolo precedente

WRC, Testoni: "Pirelli, i test gomme 2021 da luglio con una Plus"

Prossimo Articolo

Ribeiro: "Liepaja WRC-ERC? Serve budget per nuova organizzazione"

Ribeiro: "Liepaja WRC-ERC? Serve budget per nuova organizzazione"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally d'Italia
Autore Giacomo Rauli
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino Prime

WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino

Terenzio Testoni, Rally Activity manager di Pirelli, ha messo a confronto Kalle Rovanpera e Oliver Solberg, le due nuove stelle del WRC. Il manager sardo conosce bene entrambi grazie agli anni in cui Pirelli ha supportato le carriere di entrambi nel mondo del Rally. Ecco cosa è emerso...

WRC
9 mar 2021
Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC Prime

Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC

Analizziamo prova per prova, motivo per motivo, lo straordinario esordio di Oliver Solberg nella classe regina del WRC, avvenuto al volante di una Hyundai i20 Coupé al Rally Arctic Lapland. Il futuro è (anche) suo...

WRC
3 mar 2021
WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021 Prime

WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021

Il WRC 2021 ha affrontato la sua seconda tappa, in Finlandia, nel Rally Arctic. Tante le sorprese, in positivo e in negativo, in attesa del prossimo appuntamento in Croazia. Ecco le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
2 mar 2021
WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case? Prime

WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?

Il nuovo regolamento che introdurrà le vetture Rally1 a partire dal 2022 non è stato posticipato a causa della pandemia da COVID-19. L'ibrido era necessario, ma non ha ancora attirato al WRC alcuna nuova Casa...

WRC
22 feb 2021
WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford? Prime

WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford?

Ford Performance è stata coinvolta in prima persona nello sviluppo della nuova vettura per il WRC 2022. Ecco perché M-Sport dovrebbe far correre la Puma: non è solo questione di regolamento.

WRC
19 feb 2021