Neuville: "Ho preso rischi, ho dato tutto!"

il belga si gode lo splendido secondo posto colto nel Rally di Svezia ed è fiducioso per la tappa messicana

Neuville: "Ho preso rischi, ho dato tutto!"
Neuville:

Thierry Neuville è stato la sorpresa più lieta del Rally di Svezia, seconda tappa del World Rally Championship 2015. Il belga ha conquistato il secondo posto finale dopo un'entusiasmante prestazione nell'arco dei quattro giorni di competizione sulle nevi svedesi. 

Neuville ha innanzitutto vinto la prima stage dell'anno per Hyundai, per poi portare a casa il primo podio della stagione, a soli 4 secondi dal primo posto conquistato con fortuna e merito da Sébastien Ogier, dopo l'errore finale commesso da Andreas Mikkelsen.

L'alfiere della casa coreana sembra in grande crescita e in questi due ultimi giorni è stato l'unico a impensierire la corazzata Volkswagen, mettendo sotto costante pressione il campione del mondo in carica e Mikkelsen. Alla fine delle ostilità, Neuville non ha nascosto la sua felicità di fronte a una prestazione di questo livello, che lo pone all'attenzione degli appassionati come pilota dal sicuro avvenire. 

"Ma che Rally è stato! - ha commentato il giovane belga - Non abbiamo avuto spesso modo di confrontarci in battaglie così prolungate e ravvicinate con i primi, dunque è stato grande aver fatto parte di questa lotta. Nessuno ha mai pensato a noi come possibili vincitori in questo rally nei giorni passati, quindi siamo stati autori di una bellissima prestazione. Chiaramente ho spinto veramente forte per cercare di cogliere la vittoria, prendendo un po' di rischi, e onestamente non avrei potuto fare di più. Il secondo posto è un bel risultato per me e per il team, che ha davvero lavorato duro per permettermi di cogliere questo podio". 

Anche Michel Nandan, team principal del team ufficiale Hyundai, ha commentato la prestazione svedese del suo pilota di punta: "Questo podio è un grande risultato per tutto il team Hyundai Motorsport. Il nostro livello di prestazioni è stato importante, incoraggiante, ma è altrettanto fondamentale ricordarci che c'è ancora molto lavoro da fare. Thierry ha fatto davvero un ottimo lavoro, mantenendo un gran passo per tutto il fine settimana. Chiaramente abbiamo potuto usufruire della sfortunata uscita di Mikkelsen nella Power Stage, ma Neuville è stato superbo. Bisgna fare anche i complimenti ad Hayden, che ha concluso nella Top Five".

condivisioni
commenti
Un Rally di Svezia complicato per Citroen
Articolo precedente

Un Rally di Svezia complicato per Citroen

Prossimo Articolo

Ogier: "Un finale incredibile. Orgoglioso della vittoria"

Ogier: "Un finale incredibile. Orgoglioso della vittoria"
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021