Ogier: "Tutta colpa mia, nella PS23 ho osato troppo"

condivisioni
commenti
Ogier:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
26 ott 2015, 10:36

Sébastien e Ingrassia sono stati sottoposti ad alcuni esami dopo l'incidente, risultati fortunatamente negativi

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Volkswagen Motorsport
Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport

E' un Sébastien Ogier molto abbattuto quello presentatosi ai microfoni della stampa dopo il Rally di Catalogna, gara che aveva in mano dopo averla dominata dal termine della prima delle tre tappe previste. 

Il transalpino ha spiegato la dinamica che lo ha messo fuori gioco nella PS23, la Power Stage. "Il punto in cui ho sbattuto era una curva sinistrorsa abbastnza lunga, divisa n due sezioni. Nel primo passaggio del medesimo tratto ho votuo correggere le note perché ho notato la possibilità di uscire molto più forte di quanto fatto la prima volta. Il problema è però sopraggiunto in entrata, perché sono arrivato troppo forte, finendo fuori dalla traiettoria ideale per appena dieci centimetri, sufficienti a sbalzarci contro il guard rail esterno. Purtroppo non abbiamo potuto fare altro che fermare la macchina e ritirarci".

Sébastien si è poi preso tutta la responsabilità dell'accaduto, dichiarando poi di aver fatto controlli in ospedale assieme al copilota Ingrassia: "E' stato un errore stupido, perché eravamo in testa e ormai avevamo la vittoria in pugno. Ho voluto controllare il mio passo nella giornata conclusiva per poi tornare a spingere forte nella speciale finale. Volevo provare a vincere la Power Stage, ma ho perso tutto. Mi prendo tutta la responsabilità dell'accaduto e le conseguenze dell'impatto non sono state così serie, fortunatamente. L'aspetto più importante è che Julien ed io non ci siamo infortunati, stiamo bene. Voglio ringraziare il personale medico che mi ha seguito negli esami che ho fatto all'ospedale nel post gara".

"Voglio inoltre scusarmi con Volkswagen. Il team ha fatto un gran lavoro ancora una volta. E' stato importante per me sapere che il team è comunque riuscito a cogliere un risultato fantastico. Una doppietta portata a casa grazie ad Andreas e Jari-Matti", ha terminato il tre volte campione del mondo.

Prossimo articolo WRC

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Spagna
Sotto-evento Tappa 3
Piloti Sébastien Ogier
Team Volkswagen Motorsport
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Conferenza stampa