Monte-Carlo, Shakedown: il fango non ferma Meeke

L'irlandese svetta nelle prove del giovedì davanti alla Polo di Ogier e alle nuova Hyundai di Sordo e Neuville

Citroen non partecipa in forma ufficiale al Mondiale Rally 2016 ma a Kris Meeke sembra importare poco. L'irlandese è stato autore di uno Shakedown convincente, la prova che apre il Rally di Monte-Carlo, svolto nei 3,35 chilometri di strade che costeggiano la cittadina francese di Gap. Il pilota del team Abu Dhabi WRT ha messo tutti alle spalle sin dal primo dei 5 passaggi a disposizione dei piloti, confermando di voler dare il massimo nonostante un mezzo inferiore ai diretti avversari. Nei successivi quattro nessuno dei primi cinque è riuscito a migliorarsi a causa della grande quantità di fango presente sul tratto stradale. 

Meeke ha fermato il cronometro in 2'07"2, precedendo per appena due decimi di secondo il padrone di casa e campione del mondo in carica Sébastien Ogier, il quale - qualora ce ne fosse bisogno - ha dato l'ennesima prova di essere pronto a puntare al quarto titolo iridato di fila al volante della sua Volkswagen Polo R WRC numero 1. 

Ottimo debutto per le due Hyundai i20 WRC Nuova Generazione, affidate a Dani Sordo e Thierry Neuville. Lo spagnolo e il belga sono divisi da appena 4 decimi, anche se hanno pagato circa 3 secondi dal leader dello Shakedown. Ci sono però segnali molto confortanti per entrambi. Al termine del primo passaggio Dani Sordo ha affermato che, senza un piccolo problema al motore, avrebbe centrato il primo tempo. Il belga, che dopo il primo passaggio ha deciso di intervenire sulla sua vettura: il secondo e ultimo passaggio del belga è avvenuto quando tutti erano intenti a svolgere il terzo giro, con molto fango. Il passo dei primi dieci nel terzo giro è stato sui 2'19", mentre Thierry ha fatto siglare un ottimo 2'14"7. 

Dietro le due nuove armi di Alzenau ecco la seconda e la terza Volkswagen Polo R WRC, quelle affidate ad Andreas Mikkelsen e Jari-Matti Latvala. Il norvegese è apparso avere più confidenza rispetto al finnico nella giornata odierna, nonostante Andreas sia impegnato a trovare l'intesa perfetta con il nuovo copilota Anders Jaeger. 

La prima sorpresa della giornata è il settimo crono assoluto di Robert Kubica. Il polacco è il primo pilota in classifica al volante di una Ford Fiesta RS WRC, nonostante non sia seguito direttamente dalla M-Sport. Questo è sicuramente una bella soddisfazione per la struttura italiana BRC, che prepara la Fiesta del polacco in questo primo appuntamento Mondiale del 2016. 

All'ottavo posto ecco la seconda DS3 WRC, quella del francese Stéphane Lefebvre, vincitore del Monte-Carlo 2015 nella classe WRC2. Il secondo pilota del team Abu Dhabi ha iniziato il fine settimana in maniera convincente, ma la parte difficile scatterà sabato, primo giorno vero di gara. 

Per il momento i piloti ufficiali del team M-Sport sono partiti con una marcia molto bassa, perché Mads Ostberg - tornato ufficialmente con il team britannico dopo due stagioni con Citroen - non ha fatto meglio del nono crono assoluto. Ha fatto peggio il debuttante Eric Camilli con la seconda Fiesta M-Sport, tredicesimo assoluto, ma alle spalle di Elfyn Evans, ossia ex pilota WRC e ora alfiere di punta proprio della M-Sport per il WRC2 al volante della nuova Ford Fiesta R5. Undicesimo infine Ott Tanak con la Fiesta del team DMACK WRT.

I migliori italiani, invece, sono Simone Tempestini al 19esimo posto su Ford Fiesta R5, mentre Lorenzo Bertelli, su Ford Fiesta RS WRC, non è riuscito a fare meglio del 21esimo assoluto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Monte Carlo
Sub-evento Shakedown
Piloti Kris Meeke , Dani Sordo , Sébastien Ogier
Team Hyundai Motorsport , Volkswagen Motorsport , Citroën World Rally Team
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag citoren, hyundai, monte-carlo, volkswagen, wrc