Monte-Carlo, PS9: Ogier prende subito il largo

Sébastien riparte forte e vince la speciale, la sua quinta. Meeke è a 20". Neuville porta la nuova i20 al quarto posto

Monte-Carlo, PS9: Ogier prende subito il largo
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport

Quale momento migliore per dimostrare la propria superiorità se non la speciale più lunga di tutto il Rally di Monte-Carlo? Sébastien Ogier, dopo aver colto il primo posto nell'ultima speciale della seconda tappa, apre la terza nel migliore dei modi, vincendo la stage 9 - la Lardier et Valenca-Faye 1, di 51,55 chilometri - e infliggendo a Kris Meeke altri 10"6, ampliando il gap tra sé e il diretto rivale per la vittoria al "Monte".

Il pilota della Volkswagen ha attuato al meglio la sua strategia: finire in testa la seconda tappa per poi spingere immediatamente e sfruttare le caratteristiche della Polo R 2016 per scavare un solco più profondo con gli avversari. Piano eseguito e nel migliore dei modi. Bisogna però dare una nota di merito a Meeke, che con la sua DS3 WRC 2015  affidatagli dal team Abu Dhabi WRTè ancora l'unico a far segnare distacchi accettabili dal tre volte campione del mondo in carica. 

Tutti gli altri, infatti, hanno dovuto prendere nota di passivi oltre i 30", a partire da Jari-Matti Latvala, alla guida della seconda Volkswagen Polo R WRC, più lento di Ogier di 31"3 ma davanti di quasi sei secondi dlla prima Hyundai i20 WRC New Generation, quella di Thierry Neuville. Il belga ha fatto siglare un ottimo tempo dopo aver cambiato l'assetto della sua vettura in vista dei tratti più scivolosi. Il quarto tempo nella PS9 non è l'unico buon risultato per Thierry, perché grazie al tempo di questa mattina sale al quarto posto anche nella generale, scavalcando la Polo R di Andreas Mikkelsen.

Proprio il norvegese sembra aver perso molta confidenza con la vettura dopo il testacoda che gli aveva fatto perdere il terzo posto nella graduatoria generale nelle ultime battute della tappa di ieri in favore di Jari-Matti Latvala. Il passo del giovane nordico ha subito un calo considerevole e non  ci stupiremmo se dovesse perdere anche la quinta piazza in favore di un Mads Ostberg ancora concreto con la Ford Fiesta RS WRC, ma distante diversi secondi dalla quinta posizione.

Ottimo rientro in gara per Hayden Paddon, il quale ha usufruito della formula del Super Rally per rientrare in gara dopo l'incidente di ieri, in cui aveva divelto la sospensione posteriore sinistra della sua i20 2015 dopo un contatto con un albero nella PS3, la prima stage della seconda giornata. E' andata peggio quest'oggi a Dani Sordo, perché lo spagnolo ha dovuto prendere atto della rottura di un braccetto di una sospensione posteriore della sua i20 WRC 2016. Lo spagnolo e il suo copilota si sono fermati al termine della PS9 per riparare il danno provocato probabilmente da un urto nel corso della speciale odierna e sembrano avercela fatta. I due si stanno recando alla partenza della PS10. 

Con il problema alla sospensione patito da Sordo in avvio di terza tappa conquista un'altra posizione Stéphane Lefebvre, con la seconda DS3 WRC 2015 del team Abu Dhabi WRT. Per il francese si prospetta un finale di corsa interessante, in cui potrebbe cogliere il miglior risultato dell'ancor breve carriera nel World Rally Championship. Hanno guardagnato una posizione anche Bryan Bouffier e Ott Tanak, ripartito dopo il capottamento di ieri senza danni strutturali al roll bar.

WRC, Rally di Monte-Carlo, 23/01/2016
Classifica generale dopo la PS9 (primi dieci)
1. Sébastien Ogier - Volkswagen Polo R WRC - 1.59'53"9
2. Kris Meeke - DS3 WRC - +20"1
3. Jari-Matti Latvala - Volkswagen Polo R WRC - +1'39"4
4. Thierry Neuville - Hyundai i20 WRC 2016 - +2'24"8
5. Andreas Mikkelsen - Volkswagen Polo R WRC - +2'47"3
6. Mads Ostberg - Ford Fiesta RS WRC - +3'32"4
7. Stéphane Lefebvre - DS3 WRC - +5'22"5
8. Bryan Bouffier - Ford Fiesta RS WRC - +5'52"9
9. Ott Tanak - Ford Fiesta RS WRC - +7'12"1
10. Daniel Sordo - Hyundai i20 WRC 2016 - +9'35"3

condivisioni
commenti
Monte-Carlo: ritiro per Bertelli, Camilli e Kubica

Articolo precedente

Monte-Carlo: ritiro per Bertelli, Camilli e Kubica

Prossimo Articolo

Monte-Carlo, PS10: Mikkelsen domina sulla neve

Monte-Carlo, PS10: Mikkelsen domina sulla neve
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021