Monte-Carlo, PS6: Ogier firma il poker e allunga

Monte-Carlo, PS6: Ogier firma il poker e allunga

Sébastien riparte alla grande dopo la sosta, ma Meeke resiste. Le Hyundai migliorano, ma non abbastanza

Sébastien Ogier firma il poker centrando il successo nella Prova Speciale 6 del Rally di Monte-Carlo. Nella ripetizione della Corps-La Salle en Beaumont (6 gradi la temperatura, a fronte dei -2 di questa mattina) il transalpino ha voluto imprimere il proprio marchio nella prova che segna la ripresa delle ostilità dopo la pausa di mezzogiorno. Volkswagen può essere soddisfatta, la Polo R WRC ha confermato di essere ancora una volta la vettura da battere e il suo alfiere di punta più in forma che mai.

Il quarto successo di stage di Ogier non ha però abbattuto le velleità di vittoria di Kris Meeke. Il pilota del team Abu Dhabi, al volante di una vecchia DS3 WRC 2015, è stato l'unico ad aver contenuto il distacco dal tre volte iridato. 3"5 il divario inflitto da Ogier all'irlandese, che ora insegue Sébastien a cinque secondi netti nella graduatoria generale della gara monegasca. 

Dietro i due contendenti per il successo finale ecco la seconda e la terza Volkswagen Polo R WRC. Sia Andreas Mikkelsen che Jari-Matti Latvala sono stati autori del medesimo tempo ed entrambi hanno subito un passivo di 7"6 dal compagno di squadra. In questo modo Mikkelsen si trova sempre più saldamente al terzo posto, mentre Latvala distanzia di qualche secondo Thierry Neuville. 

Progressi per quanto riguarda le Hyundai i20 WRC Nuova Generazione. Sia Thierry Neuville che Dani Sordo hanno apportato cambiamnti alle rispettive vetture, irrigidendo le sospensioni e montando 4 gomme Michelin Supersoft. L'assetto nuovo ha aiutato entrambi, ma le gomme hanno reso difficoltosa la guida in alcuni tratti, sintomo che la i20 2016 avrà bisogno ancora di qualche test per innalzare il proprio livello e avvicinare le Volkswagen Polo.

In questa speciale bisogna registrare l'errore di guida che ha fatto finire fuori strada la Ford Fiesta RS WRC della DMACK affidata a Ott Tanak al chilometro 8,9. L'estone è poi riuscito a ripartire e a concludere la speciale. Chi invece non ha avuto modo di proseguire la gara è il nostro Lorenzo Bertelli. Il pilota M-Sport è uscito nel medesimo tratto di Tanak, ma non è riuscito a riprendere la strada e a finire la stage.

Bisogna segnalare inoltre un curioso contatto che ha interessato la Ford Fiesta R5 di Elfyn Evans. Il gallese è uscito forte dalla curva destrorsa in cui è uscito Robert Kubica ed è entrato in contatto con la Fiesta del polacco, rimasta ferma a bordo strada. Fortunatamente Evans è riuscito a terminare la prova senza danni rilevanti alla sua vettura.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Monte Carlo
Sub-evento Giorno 1
Piloti Kris Meeke , Jari-Matti Latvala , Sébastien Ogier
Team Volkswagen Motorsport , Citroën World Rally Team
Articolo di tipo Prova speciale
Tag monte-carlo, ps6, wrc