Monte-Carlo, PS2: Meeke risponde e ora è in vetta!

Meeke vola sul ghiaccio e domina la seconda speciale. Ogier e Mikkelsen limitano i danni. Bene Paddon

Monte-Carlo, PS2: Meeke risponde e ora è in vetta!
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Daniel Sordo, Hyundai Motorsport, Kris Meeke, Citroën World Rally Team, Sébastien Ogier, Julien Ingr
Kris Meeke, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke e Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke and Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Citroën World Rally Team
Kris Meeke e Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Citroën World Rally Team

Come riuscire a battere un binomio che da oltre tre anni è saldamente al vertice del Mondiale Rally? Semplice. Se si corre a Monte-Carlo, citofonare Kris Meeke. L'irlandese ha firmato una PS2 magistrale e nemmeno il talento di Sébastien Ogier è bastato per arginare una prova che, con tutta probabilità, entrerà negli annali del Rally di Monte-Carlo.

La Barles-Seyne, ovvero la Prova Speciale 2, aveva tutti i crismi per risultare una delle prove più insidiose del prologo del Mondiale 2016. Strada ricoperta da una lastra spessa composta da ghiaccio e fango. Ai bordi della strada cumuli di neve ancora soffice e gruppi di appassionati accorsi per non perdersi la seconda e ultima prova in notturna di questa prima tappa del 2016. Nessuno è rimasto deluso.

Kris Meeke ha portato davanti a tutti la sua DS3 WRC 2015 affidatagli dal team Abu Dhabi WRT e, così come lo scoro anno, ha dato prova di grande talento. Che sia l'anno buono per la consacrazione in attesa del rientro di Citroen nel 2017? Dietro la vettura francese ecco le immancabili Volkswagen Polo R WRC. Sébastien Ogier e Andreas Mikkelsen hanno tentato di replicare allo scatenato britannico, ma con risultati rivedibili. Se il norvegese conferma di aver fatto passi avanti rispetto al 2015, Ogier non è riuscito a ripetere quanto mostrato nella PS1 e si è dovuto arrendere.

Non solo. Oltre ad aver terminato al secondo posto la stage, il pilota di Gap andrà a riposare secondo in graduatoria generale, perché Meeke si è arrampicato sino al primo posto in classifica grazie all'ultima speciale di oggi. Mikkelsen, invece, consolida il terzo posto nella generale e si candida a diventare il secondo pilota di Wolfsburg, almeno in questo primo rally 2016. Jari-Matti Latvala ha perso oltre 30" a causa di un errore fatto nel tratto più ghiacciato. Il finnico ha perso il controllo della sua Polo ed è finito contro una roccia a bordo strada, danneggiando una sospensione. Fortunatamente dovrebbe riuscire a raggingere il Flexi Service senza difficoltà, ma il suo rally potrebbe essere già compromesso.

Stage interlocutoria per Hyundai. Hayden Paddon è stato il più rapido dei piloti di Alzenau nonostante sia alla guida della i20 WRC versione 2015. Il neozelandese ha chiuso al quarto posto la PS2 grazie a una scelta di gomme che a prima vista avrebbe potuto rivelarsi suicida, invece è riuscito a trarvi vantaggio soprattutto nella prima parte. Thierry Neuville ha badato a non fare errori e portare la vettura alla fine, evitando di commettere un errore fatale come invece accadde nel 2014. Ora il belga è quarto nella grduatoria generale, a 11 secondi da Mikkelsen. Ancora male Dani Sordo, che denota ancora grossi problemi d'assetto già mostrati nella PS1. 

Ancora molto convincente Mads Ostberg, in grado di portare la prima Ford Fiesta RS WRC al quinto posto nella PS2 e al sesto nella generale. Stéphane Lefebvre ha evitato di commettere ulteriori errori e nell'ultima stage odierna ha centrato un settimo posto di tutto rispetto, che fa ben sperare per il prosieguo della gara del transalpino del team Abu Dhabi WRT. Ancora un ottavo crono per Robert Kubica, che sembra non voler forzare e l'ottavo posto nella generale è sino a ora un buon risultato per il polacco, che però domani potrebbe attaccare per recuperare posizioni.

condivisioni
commenti
Monte-Carlo, PS1: Ogier è subito strepitoso

Articolo precedente

Monte-Carlo, PS1: Ogier è subito strepitoso

Prossimo Articolo

Monte-Carlo, PS3: Ogier apre la caccia a Meeke

Monte-Carlo, PS3: Ogier apre la caccia a Meeke
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021