Monte-Carlo, PS13: un Neuville scatenato centra il bis

Thierry domina nello split 4 e si avvicina al secondo posto. Sordo regala la doppietta a Hyundai e Ogier controlla

Monte-Carlo, PS13: un Neuville scatenato centra il bis
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport

Se la prima stage vinta dalla nuova Hyundai i20 WRC Nuova Generazione poteva apparire esclusivamente frutto di un'ottima scelta di gomme, Thierry Neuville ha deciso di dare un segnale ben più deciso e profondo nella Prova Speciale 13, la Sisteron-Thoard di 36,60 chilometri, che chiude di fatto la terza tappa del Rally di Monte-Carlo 2016.

Dopo aver montato quattro gomme Michelin SuperSoft, Thierry Neuville ha gestito nei primi tre split pur restando molto competitivo. Poi, nel quarto e ultimo prima del traguardo della stage 13, ha deciso di mostrare quello che potrebbe essere il vero potenziale della nuova i20 WRC sull'asfalto, cogliendo un tempo strepitoso e infliggendo 20" ad Andreas Mikkelsen, rivale per il secondo posto, e ben 35" al leader della classifica Sébastien Ogier. 

"Mi sono proprio goduto questa speciale", ha detto il belga al termine della prova. "Stiamo cercando il giusto bilanciamento e siamo sulla strada giusta. A quanto pare la vettura ha davvero un gran potenziale. La lotta per il secondo posto? Per il team potrebbe andare bene anche il terzo. Vedremo domani...". Il sorriso di Neuville ha anche più significato delle sue parole. La lotta per il secondo posto è davvero aperta, perché ora il vantaggio di Andreas Mikkelsen (Volkswagen Polo R WRC numero 9) si è ridotto sensibilmente. Il norvegese ha ammesso di essere preoccupato per il ritorno del belga, che sembra aver trovato il ritmo giusto.

Diverso il discorso per la vittoria finale, ormai nelle mani di Sébastien Ogier. Il francese ha un grande vantaggio su Mikkelsen e Neuville. Solo un grave errore potrebbe togliergli la terza vittoria consecutiva a Monte-Carlo, quella che per lui è a tutti gli effetti la gara di casa. Una volta appreso del ritiro di Kris Meeke - a causa di un guasto alla scatola del cambio della sua DS3 WRC - Séb ha controllato la corsa, perdendo sì 35" da Neuville, ma il suo primo posto sembra in cassaforte.

Stupisce ancora una volta Stéphane Lefebvre. Il transalpino del team Abu Dhabi WRT corre con l'unica DS3 WRC rimasta in gara ma sta tenendo alto i colori della sua scuderia. Il quarto tempo nella PS13 è solo la ciliegina sulla torta in una giornata che lo ha visto crescere continuamente. Ora Lefebvre si trova ad occupare il quinto posto assoluto nella graduatoria generale, con oltre un minuto e mezzo di vantaggio sul connazionale Bryan Bouffier. 

Prosegue la rimonta di Dani Sordo, anche lui in gran spolvero nelle ultime due speciali nonostante non possegga la medesima intensità di Thierry Neuville. Lo spagnolo è ora ottavo nella generale, ma ha appena due secondi e due decimi di ritardo dalla Ford Fiesta RS WRC DMACK dell'estone Ott Tanak. Date le premesse, per Sordo potrebbe essere un buon risultato dopo le difficoltà dei primi due giorni di gara. 

Nella giornata odierna il Rally di Monte-Carlo ha dovuto fare i conti con due ritiri molto pesanti. Il primo è stato quello di Jari-Matti Latvala a causa di un incidente nella PS11 in cui ha danneggiato irreparabilmente la sosepnsione anteriore sinistra della sua Volkswagen Polo R WRC. Il secondo, ancora più clamoroso, è stato quello di Kris Meeke nella PS12. L'irlandese ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un oggetto che gli è passato sotto la vettura, danneggiando la scatola del cambio e ponendo fine a quella che potremmo definire la miglior gara di Kris nel Mondiale Rally. Domani si disputeranno invece le ultime tre speciali, poi vi sarà la cerimonia del podio nella piazza del palazzo reale di Monte-Carlo.

WRC, Rally di Monte-Carlo, 23/01/2016
Classifica generale dopo la PS13 (primi dieci)
1. Sébastien Ogier - Volkswagen Polo R WRC - 3.19'05"7
2. Andreas Mikkelsen - Volkswagen Polo R WRC - +1'59"7
3. Thierry Neuville - Hyundai i20 WRC 2016 - +2'12"2
4. Mads Ostberg - Ford Fiesta RS WRC - +4'25"9
5. Stéphane Lefebvre - DS3 WRC - +7'29"4
6. Bryan Bouffier - Ford Fiesta RS WRC - +9'12"9
7. Ott Tanak - Ford Fiesta RS WRC - +10'42"3
8. Daniel Sordo - Hyundai i20 WRC 2016 - +10'44"5
9. Elfyn Evans - Ford Fiesta R5 - +17'14"5
10. Armin Kremer - Skoda Fabia R5 - +19'26"4

condivisioni
commenti
Monte-Carlo, PS12: primo acuto della i20 WRC 2016!

Articolo precedente

Monte-Carlo, PS12: primo acuto della i20 WRC 2016!

Prossimo Articolo

Monte-Carlo, Kubica costretto subito allo stop

Monte-Carlo, Kubica costretto subito allo stop
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021