Ogier vince Rally d'Australia e il titolo mondiale 2015!

Sébastien vince anche in Australia e la Power Stage. Terzo titolo di fila. Latvala secondo e Meeke sul podio

Inarrestabile. L'unico aggettivo che è consentito utiizzare al termine del Rally d'Australia per Sébastien Ogier, il quale ha da poche ore centrato la vittoria nella Power Stage, nella decima tappa del World Rally Championship 2015 e, soprattutto, il titolo mondiale piloti.

All'inizio della manifestazione sembrava che Ogier avesse deciso di controllare la classifica, forte di un bottino di punti molto più grande rispetto al rivale più pericoloso, Jari-Matti Latvala. Invece il transalpino non ha fatto altro che aspettare il momento più propizio per attaccare, risalire la classifica e prendere il comando delle operazioni. Tutto questo è accaduto nella speciale 12, quando è riuscito a passare un ottimo Kris Meeke e distanziarlo di appena tre decimi. 

Nel corso di questa nottata, Ogier ha ampliato il gap dal britannico e dal compagno di squadra, Jari-Matti Latvala, poi passato in seconda posizione. A nulla sono serviti gli sforzi del finnico, perché con la vittoria - la settima della stagione - in Australia Séb si è laureato per la terza volta campione del mondo WRC. Non è certo un'eresia vedere in Ogier un a sorta di spauracchio per gli altri piloti, un "cannibale 2.0" che anche nei prossimi anni potrebbe emulare le gesta e le vittorie del connazionale Sébastien Loeb. Gli altri team dovranno lavorare duro e fare le celte più giuste per colmare le distanze dalla Volkswagen e dal talento di Gap.

Jari-Matti Latvala si è così dovuto arrendere, ma il secondo posto gli fa onore dopo una gara molto difficile nelle prime battute a causa della difficoltosa posizione di partenza, ma anche Ogier ha ricevuto il medesimo tratamento dal regolamento. Il finnico è riuscito a scavalcare Meeke nelle prove finali, ma la lotta per il titolo piloti è finita comunque. Latvala ha comunque regalato alla Volkswagen una bellissima doppietta, che segue la tripletta nel rally di casa, disputato due settimane fa. 

Da sottolineare la bellissima gara di Kris Meeke, finalmente convincente, veloce e consistente sino al termine della competizione. Sotto alcuni aspetti, questo podio - almeno guardando esclusivamente le prestazioni - sembra avere maggior peso della vittoria in Argentina, perché il britannico ha combattuto fino alla fine con le Polo R WRC, centrando il podio e mettendosi alle spalle quella di Andreas Mikkelsen, quarto, e di certo non soddisfatto di aver terminato ai piedi dei tre gradini che contano.

Quinto posto per Hayden Paddon, che in Australia ha corso una sorta di rally di casa. Lo stesso neozelandese lo aveva affermato alla vigilia dell'evento e con questo piazzamento ha ripagato la Hyundai per avergli affidato la i20 WRC ufficiale, ovvero quella di Daniel Sordo, da sempre meno veloce sullo sterrato rispetto all'asfalto. Ott Tanak ha regalato al team M-Sport la sesta posizione assoluta, dopo aver lottato a lungo con le Hyundai i20 WRC di Thierry Neuville e Dani Sordo.

Proprio il belga e lo spagnolo hanno dato vita a un altro duello molto interessante dopo quello andato in scena sull'asfalto tedesco. ad avere la meglio in questa occasione è stato Neuville, bravo a passare Sordo dopo un avvio non troppo convincente. Il giovane pilota Hyundai sembra aver la testa proiettata al 2016, quando debutterà finalmente la nuova i20 WRC, versione cinque porte.

Nono posto per Elfyn Evans, mai in grao di restare con i primi. Il britannico ha mostrato ancora una volta tutte le sue difficoltà sullo sterrato, vedendosi inflitto un distacco abissale sin dalle prime stage del Rally d'Australia. Ha completato la Top Ten Nasser Al-Attiyah al volante della sua Ford Fiesta RCC, con cui ha vinto anche la gara del WRC2.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally d'Australia
Piloti Kris Meeke , Jari-Matti Latvala , Sébastien Ogier
Team Volkswagen Motorsport
Articolo di tipo Ultime notizie