Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Prova Speciale
WRC Rally di Grecia

WRC | Rally Acropoli, PS2: Neuville è super e va in testa

Neuville sfrutta la buona posizione di partenza e firma un gran tempo nella PS2 dell'Acropoli, diventando così leader dell'evento davanti a Tanak. Loubet subito KO per un guasto.

Thierry Neuville, Martijn Wydaeghe, Hyundai World Rally Team Hyundai i20 N Rally1

La prima tappa del Rally dell'Acropoli è ripartita questa mattina con la Prova Speciale 2, la Loutraki 1 di 10,37 chilometri, nonché la prima stage dell'evento fatta su fondo sterrato.

Dopo la speciale spettacolo di ieri svolta in città e sull'asfalto, questa mattina il rally ha presentato la prima sfida vera e propria, vedendo così cambiare subito la classifica generale delll'evento.

Thierry Neuville è stato autore del miglior tempo in 5"34"4, diventando subito il nuovo leader del rally che ha già conquistato proprio 12 mesi or sono. Il belga di Hyundai Motorsport ha sfruttato molto bene la sua posizione di partenza - terzo dietro a Rovanpera ed Evans - risultata la migliore di tutte cronometro alla mano.

Non è stata solo questione di fortuna, perché Neuville ha staccato tutti gli avversari in maniera significativa. Il primo dei rivali, Sébastien Ogier, si è fermato a 3"4 da lui nonostante, almeno sulla carta, potesse contare su una posizione di partenza migliore.
Sorprende che a fine prova Thierry abbia affermato di dover fare piccole modifiche all'assetto della sua Hyundai i20 N Rally1 (perché lo Shakedown non è stato fatto a causa dei disastri provocati dal maltempo nel corso degli ultimi giorni) e sia comunque stato in grado di ottenere un tempo così rilevante.

Se Ogier è stato capace di limitare i danni, non è andata male nemmeno a Ott Tanak, terzo e unico pilota di M-Sport in classifica dopo il ritiro ancor prima di iniziare la speciale di Pierre-Louis Loubet. Il francese è stato costretto a fermarsi nel trasferimento dal Parco Assistenza alla Loutraki a causa di un guasto sulla Ford Puma Rally1 Hybrid affidatagli dal team M-Sport Ford.

Non è la prima volta che i piloti del team britannico si trovano a fronteggiare situazioni del genere nel corso di questa stagione. Viene da chiedersi se M-Sport non debba correre con una sola vettura, così da concentrare sforzi e budget su un solo equipaggio ed evitare situazioni spiacevoli come questa.

Dietro a Tanak ecco Elfyn Evans e Kalle Rovanpera, rispettivamente secondo e primo nella classifica Mondiale Piloti. Il gallese si è fermato a 4"2 da Neuville, mentre Rovanpera è a 5"5. Buono il rientro di Dani Sordo, capace di fare meglio di 4 decimi rispetto a Esapekka Lappi, suo compagno di squadra.

A proposito del finlandese, nel corso della speciale ha perso tempo anche per aver preso un dosso ad alta velocità: questo ha fatto impennare la sua Hyundai, poi tornata a terra senza troppi problemi. Non un buon avvio per Takamoto Katsuta, molto lento, tanto da aver dovuto prendere nota di un passivo vicino ai 10 secondi.

Inizia bene la giornata per Sami Pajari, più veloce tra le Rally2 con la Skoda Fabia RS Rally2 del team TokSport. Subito dietro di lui ecco Adrien Fourmaux su Ford Fiesta Rally2 e Yohan Rossel con la prima Citroen C3 Rally2.

Sfortunato avvio per Andreas Mikkelsen, subito rallentato da una foratura nel corso dei primi chilometri della speciale. Male anche Oliver Solberg, fermo per un guasto al motore. E' andata ancora peggio a Georg Linnamae, capottato dopo un'uscita di strada.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Subaru potrebbe rientrare nel WRC grazie all'aiuto di Toyota
Prossimo Articolo WRC | Rally Acropoli, PS3: Rovanpera risponde a Neuville

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia