Neuville, Paddon e Sordo puntano forte sulla i20 2016

Hyundai ha confermato l'intera line up piloti anche per il World Rally Championship 2016. C'è anche Abbring

Neuville, Paddon e Sordo puntano forte sulla i20 2016
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hyundai i20 WRC 2016, la presentazione
Hayden Paddon and John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon and John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon and John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Hayden Paddon and John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport

Questa mattina Hyundai ha presentato la nuova i20 WRC 2016, la vettura con cui il team coreano tenterà di contendere i titoli mondiali alla Volkswagen Motorsport nella prossima stagione del World Rally CHampionship.

A margine della presentazione della nuova arma di Alzenau, i tre piloti titolari di Hyundai Motorsport hanno parlato delle rispettive aspettative per la prossima stagione, l'anno che dovrà definitivamente inserire la casa coreana nella lotta per il vertice con la onnipresente Volkswagen.

Dopo un 2015 colmo di alti e bassi - questi, a volte, anche preoccupanti - Thierry Neuville sarà chiamato al riscatto immediato. La vettura che ha tanto aspettato, e che lo ha mandato in crisi da metà stagione in poi, è finalmente pronta. Nelle ultime settimane il belga ha avuto la possibilità di perfezionarla e prepararla al meglio per il Rally di Monte-Carlo, che aprirà il Mondiale 2016.

"Sono davvero proiettato già alla prossima stagione", ha dichiarato il ventisettenne belga. "Per me sarà il terzo anno da pilota Hyundai e dovrò riscattare una stagione non buona, quella 2015, in cui a volte sono stato sfortunato e a volte ho commesso errori io stesso. Ne sono uscito più forte e motivato che mai e devo ammettere di essere molto contento di iniziare la stagione già al volante della nuova i20 WRC. L'obiettivo rimane sempre lo stesso: essere più vicini possibile al top in ogni appuntamento, e spero di poter essere in grado di portare a casa vittorie nel corso della stagione. Ho già molta confidenza con la nuova vettura, che è totalmente nuova rispetto alla versione precedente. Quindi sono molto fiducioso".

Dani Sordo dovrà invece continuare a portare esperienza e punti pesanti per il Mondiale Costruttori. Nel 2016, complice anche l'assenza in veste ufficiale della Citroen, Hyundai sembra avere in mano la seconda posizione, ma il vero obiettivo sarà attaccare Volkswagen. Ecco dunque che il lavoro che sarà chiamato a svolgere lo spagnolo diverrà molto importante, soprattutto nei rally che si disputeranno su asfalto. 

"Sono davvero motivato e non vedo l'ora di tornare in macchina per iniziare il Mondiale 2016. Abbiamo avuto una stagione abbastanza positiva nel 2015, ho fatto segnare ottimi tempi e sono riuscito a cogliere qualche risultato importante, anche se, a volte, la nostra posizione finale non ha sempre rispecchiato il vero valore del nostro lavoro nel corso del fine settimana. Sono molto fiducioso riguardo la nuova vettura, perché è completamente nuova. Motore e telaio sono migliori della versione precedente, dunque credo che il 2016 sarà un anno positivo per me e per il team".

Chi invece sarà chiamato a confermare quanto di buono mostrato nel 2015 è certamente Hayden Paddon. Il pilota neozelandese è stato l'autentica rivelazione del Mondiale terminato qualche settimana fa, anche se negli ultimi rally è risultato in calo e non efficace quanto nella parte centrale de 2015.

"Sono fiducioso di poter lottare per il vertice nel 2016. L'accoppiata vettura nuova assieme a una stagione differente da questa mi dà grande fiducia. Credo di poter lottare per la vittoria, soprattutto nelle gare sullo sterrato. Il 2016 sarà l'ultimo passo verso la mia prima vittoria della carriera nel WRC. La nuova vettura è un grande passo avanti in ogni settore rispetto alla versione precedente e si adatta meglio al mio stile di guida. I test sono andati bene, ma non sapremo il nostro valore sino alle prime speciali del Rally di Monte-Carlo".

condivisioni
commenti
Ecco la nuova arma Hyundai: la i20 WRC 2016
Articolo precedente

Ecco la nuova arma Hyundai: la i20 WRC 2016

Prossimo Articolo

Ecco il primo prototipo della Hyundai i20 R5

Ecco il primo prototipo della Hyundai i20 R5
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021