WRC, Pirelli: ecco la scelta gomme per il Rallye Monte-Carlo

800 le gomme portate da Pirelli per la classe regina del WRC nella gara del suo rientro nel Mondiale Rally. A Monte-Carlo 4 le mescole a disposizione dei piloti: la scelta gomme sarà fondamentale.

WRC, Pirelli: ecco la scelta gomme per il Rallye Monte-Carlo
Carica lettore audio

Il Rallye Monte-Carlo non segnerà solo il via del nuovo Mondiale Rally, ma anche il ritorno ufficiale di Pirelli da fornitrice unica di pneumatici della classe regina del WRC. I team, Hyundai, Toyota e M-Sport (in rigoroso ordine di classifica 2020) hanno avuto modo di provare le nuove gomme nei test svolti tra fine dicembre e inizio gennaio per preparare la prima gara del nuovo anno. La gamma di pneumatici 2021 per il Mondiale Rally realizzata da Pirelli è stata presentata lo scorso ottobre, durante il fine settimana di gara del Rally Italia Sardegna.

Pirelli, gomme e numeri per Monte-Carlo

Pirelli, per il Rallye Monte-Carlo, porterà 3200 gomme, 800 di queste per la classe regina del WRC. La suddivisione di queste sarà molto semplice: ogni pilota dei 10 che correranno al volante di vetture WRC Plus avranno a disposizione 80 gomme. Di queste, potranno usarne 34 nel corso della gara.

La Casa milanese, dunque, porterà 4 mescole differenti per il primo dei 12 appuntamenti del WRC 2021 e sarà l'unica volta in stagione. I piloti avranno a disposizione le seguenti gomme:

P Zero RA: ovvero le gomme da asfalto realizzate da Pirelli. Preparate per fondi asciutti. A Monte-Carlo sarà presente in 2 versioni: la Supersoft - creata appositamente per questa gara in vista delle temperature molto basse - e le Soft.

Sottozero STZ-B: si tratta delle gomme invernali create da Pirelli per condizioni miste che presenterà il Rallye Monte-Carlo. Saranno fornite in 2 versioni, con o senza chiodi.

Questa è l'allocazione gomme per ogni pilota

• 24 P Zero RA Super Soft
• 20 P Zero RA Soft
• 24 Sottozero STZ-B studded
• 12 Sottozero STZ-B without studs

Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli: "Siamo lieti di tornare con alcuni nuovi concetti di pneumatici: "Tutti i nostri precedenti successi nei rally e il nostro know-how sono confluiti nello sviluppo di questa ultima generazione di pneumatici. Monte-Carlo è il rally più impegnativo dell'anno per gli pneumatici, dove gli equipaggi devono pensare a fare la scelta migliore per interi giri piuttosto che per singole prove speciali. Quest'anno il lavoro diventa ancora più difficile a causa delle restrizioni legate alla Covid, il che potrebbe significare vedere uno dei Monte più imprevedibili di sempre".

La strategia gomme conterà tanto

Monte-Carlo è conosciuto da sempre come uno dei rally più imprevedibili di sempre. Le condizioni dell'asfalto possono mutare in pochi chilometri, passando da un fondo asciutto al ghiaccio, oppure alla neve. E questo è possibile vederlo addirittura nella stessa prova speciale.

Questo rende tutto molto difficile per i piloti, che devono scegliere le gomme più giuste al momento dell'uscita dal Parco Assistenza. Le gomme, così come gli addetti alle ricognizioni e i meteorologi, saranno fondamentali. Al pari degli ingegneri che Pirelli mette a disposizione di ogni team.

condivisioni
commenti
WRC 2021: M-Sport, sarà l'anno più difficile?
Articolo precedente

WRC 2021: M-Sport, sarà l'anno più difficile?

Prossimo Articolo

WRC: Esteban Ocon al Rallye Monte-Carlo con un'Alpine A110S

WRC: Esteban Ocon al Rallye Monte-Carlo con un'Alpine A110S
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021