WRC: Ogier rallentato... dai freni! Sordo, c'è un rumore sospetto

Il 7 volte iridato si è trovato con il pedale del freno a fondo corsa nella PS1 e ha perso fiducia nella vettura. Sordo ha avvertito un rumore sospetto già nel trasferimento e ha perso quasi 50" da Tanak. Lo spagnolo teme un guasto al differenziale.

WRC: Ogier rallentato... dai freni! Sordo, c'è un rumore sospetto

Sébastien Ogier e Dani Sordo erano tra i piloti più attesi di questo Rallye Monte-Carlo che ha aperto la stagione 2021 del WRC, invece entrambi i piloti sono stati rallentati nelle prime 2 speciali delle 14 previste da 2 guasti.

In entrambi i casi i piloti hanno dovuto rallentare il proprio passo per completare la giornata senza perdere la possibilità di proseguire, con una gara come il Rallye Monte-Carlo capace di regalare ribaltoni clamorosi da una speciale all'altra.

Sébastien Ogier, che oggi ha aperto le prime 2 speciali essendo il campione del mondo in carica, ha avvertito un problema ai freni a metà della prima speciale, la "Saint-Disdier - Corps" di 20,58 chilometri, con il pedale del freno arrivato a fondo corsa. Un problema che si è protratto anche nella speciale successiva, anche se solo a tratti. Questo non ha impedito al 7 volte iridato di chiudere la giornata in quinta posizione, ma gli ha fatto perdere 16"9.

"Sono partito nella PS1 e sono stato molto cauto. Ho poca esperienza con queste gomme e avevo bisogno di prendere fiducia. Poi a metà prova sono arrivato in un punto in cui richiedeva una frenata e il pedale del freno è andato giù completamente, fino a fine corsa. E non frenava!". Ho avuto un paio di momenti in cui mi sono spaventato, ma fortunatamente sono riuscito a fermare la macchina prima di fare la curva e a non avere problemi".

"Chiaramente a quel punto la mia fiducia se n'è andata completamente e dovevo pompare con il piede sul pedale del freno un altro paio di volte. Dunque ho solo cercato di finire le prove e non avere altri tipi di problemi. Nella seconda prova il tempo non è stato buono parzialmente per lo stesso motivo, sono stato cauto e quando non hai confidenza con la frenata fai fatica a guidare al limite".

"Domattina si parte prestissimo e troveremo probabilmente delle condizioni difficilissime. Ci sono ancora tante prove da qui alla fine della gara, tanti chilometri da fare. Non è stato un grande inizio per noi, ma speriamo di avere la macchina al 100% domattina che possa permettermi di dare il meglio che posso".

Sordo teme un guasto al differenziale

Dani Sordo, Borja Rozada, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Dani Sordo, Borja Rozada, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Photo by: Vincent Thuillier / Hyundai Motorsport

Dani Sordo, arrivato a Monte-Carlo per disputare l'ultimo rally con accanto Carlos Del Barrio, ha invece udito sin dal trasferimento verso la prima speciale un rumore sospetto. Lui stesso, a fine giornata, ha ipotizzato essere un guasto al differenziale o al cambio. I 42"7 di ritardo dal compagno di squadra Ott Tanak sembrano essere un segno evidente che qualcosa non abbia funzionato a livello tecnico sulla i20 Coupé WRC numero 8.

Lo stesso Sordo, a fine giornata, ha esaminato quanto accaduto nelle due prove svolte oggi: "Abbiamo sentito un rumore strano sin dall'inizio, prima di entrare in prova. Quando frenavo sentivo questo rumore ed è una cosa mai avvertita prima. Penso che ci sia qualcosa nel differenziale o una cosa del genere".

"Sentivo il rumore per tutte le prove e sembra che ci sia qualcosa che non funziona, qualcosa di rotto. Nella seconda speciale si è verificata la stessa cosa e a questo punto credo che ci sia davvero un problema al differenziale, al cambio, o una cosa del genere".

"La gara è ancora molto lunga e domani credo che le condizioni saranno molto difficili. Onestamente speravo di fare molto meglio oggi. Ero molto contento delle mie note della PS1, siamo andati bene ma il tempo era orrendo. La prova era buona, ma è successo sicuramente qualcosa. Continueremo sicuramente a spingere".

condivisioni
commenti
WRC, Monte-Carlo, PS2: Tanak si ripete, Rovanpera resiste

Articolo precedente

WRC, Monte-Carlo, PS2: Tanak si ripete, Rovanpera resiste

Prossimo Articolo

WRC: intesa OK tra Neuville e Wydaeghe. Ma l'interfono...

WRC: intesa OK tra Neuville e Wydaeghe. Ma l'interfono...
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Monte Carlo
Sotto-evento Giorno 1
Piloti Dani Sordo , Sébastien Ogier
Autore Giacomo Rauli
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021