WRC: Ogier attacca le gomme, Pirelli risponde per le rime

Il 7 volte iridato punta il dito contro Pirelli accusandola per le 3 forature patite al sabato del Rally Croazia. Pirelli, però, fa notare come in 2 occasioni Sébastian abbia rotto il cerchio. Questo ha causato lo stallonamento delle gomme.

WRC: Ogier attacca le gomme, Pirelli risponde per le rime

Sébastien Ogier ha vinto il Rally Croazia, secondo successo della sua stagione dopo quello arrivato al Rallye Monte-Carlo a fine gennaio, e si è portato in testa alla classifica Piloti del WRC. Eppure nel corso dell'ultimo evento ha sfogato la sua frustrazione al sabato pomeriggio, puntando il dito contro Pirelli.

Ogier, a fine seconda giornata di gara, ha sottolineato di aver avuto 3 forature e di essere stato fortunato ad avere con sé 2 gomme di scorta nel giro pomeridiano, altrimenti non sarebbe riuscito a concludere il giro e sarebbe stato costretto al ritiro.

"Sabato ho avuto 3 forature, 2 nel pomeriggio e sono davvero contento di aver avuto 2 gomme di scorta con me. Onestamente sono un po' irritato per quanto riguarda questo aspetto. Già dopo il Rallye Monte-Carlo avevo detto che c'era del lavoro da fare sulle gomme. Oggi ho avuto 3 forature ed è davvero troppo senza aver urtato niente", ha affermato a fine giornata Ogier.

Motorsport.com ha avuto modo di intervistare Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli, il quale ha dato una visione differente dei fatti rispetto a quella di Ogier. Stando a quanto affermato dal manager sardo, ma anche alle immagini a supporto delle sue affermazioni, Ogier avrebbe forato una sola volta, mentre le altre 2 volte si sarebbe trattato di gomme stallonate a causa della rottura di un cerchio in seguito a urti contro oggetti esterni alla vettura, probabilmente cordoli.

"Per Pirelli il Rally Croazia è stato positivo. E' stato molto più aggressivo del previsto, non lo avevamo mai fatto. L'asfalto è stato davvero molto più aggressivo di quanto ci aspettassimo. Nonostante questo le gomme hanno resistito bene a questo stress non previsto sia in termini di usura, che è stata costante, che in termini di temperature. Una delle cose che mi ha stupito di più in questa gara è che abbiamo visto più cerchi danneggiati che gomme forate. Perciò c'è stato un cimitero di cerchi, più che altro".

"Siamo stati sorpresi dall'asfalto, ed è anche per questo motivo che le gomme Hard si sono comportate meglio rispetto alle Soft anche in termini di prestazioni. Basta guardare i video per rendersi conto della porosità dell'asfalto, la conformazione della prova. Nello studio delle prove abbiamo visto quanto le prove fossero sconnesse e piene di tanti tagli. E questo sappiamo che sono pericolosi per le forature. Nonostante questo le gomme hanno risposto in maniera positiva. Alla fine, come dicevo, abbiamo visto tanti cerchi piegati a ogni giro".

"Per fare un esempio le tre forature di Ogier, che lui ha giustamente fatto presente, due di queste erano dovute al danneggiamento dei cerchi. Questi erano sfondati...", ha tenuto a sottolineare Testoni.

"Dovrebbero guardare i cerchi. O Séb è sordo e non sente i colpi. Nel pomeriggio di sabato, se si guarda la camera car di Ogier, ci sono le registrazioni, a un certo punto si sente un colpo impressionante. Andate a riguardarvi l'ultima prova di sabato. Séb prende una gran botta ed è lì dove ha forato. E' strano che non abbia sentito... Séb ha sfondato 2 cerchi. Nella terza foratura, il cerchio è leggermente danneggiato, così come la gomma. Abbiamo visto cose simili anche con Neuville, Loubet. Per quello parlo di cimitero di cerchi. Secondo me i team dovranno guardare i cerchi".

condivisioni
commenti
WRC: M-Sport schiera Fourmaux anche al Rally Portogallo

Articolo precedente

WRC: M-Sport schiera Fourmaux anche al Rally Portogallo

Prossimo Articolo

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021