WRC, Neuville: "Hyundai la mia priorità. A breve avrete notizie"

Il pilota belga, alla Hyundai dal 2014, ha espresso il desiderio di rimanere a correre per il team che ha sede ad Alzenau anche con l'arrivo dei nuovi regolamenti che disegneranno le vetture ibride Rally1.

WRC, Neuville: "Hyundai la mia priorità. A breve avrete notizie"

Thierry Neuville si è preso buona parte dell'attenzione della stampa sportiva nel corso delle ultime ore a causa dell'inaspettata separazione sportiva da Nicolas Gilsoul, suo navigatore per 10 stagioni, avvenuta a meno di una settimana dall'avvio del Mondiale Rally 2021 con il Rallye Monte-Carlo.

La stagione 2021 del WRC sarà molto importante, perché tutti gli equipaggi si troveranno a fine stagione in scadenza degli accordi attualmente in essere con i rispettivi team. Una situazione potenzialmente esplosiva, che potrebbe rimodellare la geografia degli equipaggi nei tre team che si sfidano per vincere i titoli WRC.

All'emittente rtbf, Thierry Neuville non ha solo spiegato - per quanto possibile - la separazione da Nicolas Gilsoul e la conseguente scelta di Martijn Wydaeghe come nuovo navigatore, ma ha anche guardato oltre, un passo più avanti rispetto a questa stagione, ossia al 2022.

Come detto, anche lui alla fine di questa stagione sarà in scadenza di contratto. In questa stagione, considerando che i team faranno debuttare fra qualche settimana le vetture ibride Rally1 che correranno dal 2022 al posto delle WRC Plus, le squadre dovrebbero iniziare a pensare al mercato molto prima rispetto al solito.

Di solito, i team iniziano a pianificare la stagione successiva a partire da fine luglio o, al più tardi, da inizio agosto. Quest'anno dovrebbero partire molto prima. Con l'avvio dei test delle nuove vetture, i team potrebbero volersi cautelare e farle provare solo a piloti che sapranno di schierare anche l'anno successivo, così da non dare eventuali vantaggi ai team avversari qualora dovessero esserci cambi significativi di equipaggi.

"Hyundai rimane la mia priorità per il prossimo anno", ha detto molto apertamente il 32enne di Sankt Vith. "Sono stato ben integrato per molti anni nel team Hyundai. Abbiamo colto molte vittorie assieme al team squadra, anche due titoli Costruttori. Sta andando molto bene".

Neuville ha anche aggiunto una cosa importante legata alle tempistiche di un eventuale rinnovo con la sezione sportiva della Casa coreana diretta da Andrea Adamo: "Per le notizie relative al mio futuro, non dovrebbe volerci molto".

Il 13 volte vincitore di un rally di livello mondiale si trova in un momento molto importante della carriera. Ha appena perso il suo navigatore storico, Gilsoul, e sta per affrontare il prologo del WRC 2021 con un nuovo copilota, il meno esperto Martijn Wydaeghe. Quest'ultimo farà certamente il Monte assieme a Thierry, poi saranno fatte valutazioni e il pilota deciderà se continuare con lo stesso navigatore o se, invece, cambiarne un altro. Il futuro, però, è dietro l'angolo. Ecco perché trovare un accordo con Hyundai e sottoscriverlo sarà per lui una buona base, le fondamenta per ripartire e cercare di costruire qualcosa che possa farlo arrivare finalmente al titolo Mondiale a lungo inseguito.

condivisioni
commenti
WRC, Neuville sull'addio a Gilsoul: "Non è stata una mia scelta"
Articolo precedente

WRC, Neuville sull'addio a Gilsoul: "Non è stata una mia scelta"

Prossimo Articolo

WRC, M-Sport: ecco la nuova aerodinamica nei test per Monte-Carlo

WRC, M-Sport: ecco la nuova aerodinamica nei test per Monte-Carlo
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021