WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
45 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
158 giorni

WRC: Neuville e Wydaeghe assieme anche al Rally Arctic Lapland

Dopo il bel podio colto all'esordio assoluto nel WRC al Rallye Monte-Carlo, Martijn Wydaeghe continuerà a navigare Thierry Neuville anche al Rally Arctic Lapland, secondo appuntamento del Mondiale Rally 2021.

WRC: Neuville e Wydaeghe assieme anche al Rally Arctic Lapland

Thierry Neuville era arrivato al Rallye Monte-Carlo 2021 da vincitore uscente grazie al superbo successo ottenuto l'anno prima nel Principato, ma anche con mille incognite dovute all'imprevisto cambio di navigatore. Dopo 10 anni insieme la sua strada e quella di Nicolas Gilsoul si sono separate a un soffio dal via del prologo del nuovo Mondiale, e questo ha rimescolato le carte non solo in casa Hyundai, ma anche del campionato stesso.

Il belga, con l'aiuto del suo team, ha scelto Martijn Wydaeghe per prendere parte al Rallye Monte-Carlo. Un navigatore di 29 anni che mai aveva corso con Thierry, mai aveva corso nel WRC e mai aveva corso nell'abitacolo di una WRC Plus. Un azzardo, ma anche una soluzione per permettere a Neuville di correre a Monte-Carlo.

Dopo un avvio incerto - Neuville e Wydaeghe non hanno mai fatto nemmeno un test assieme - i due hanno iniziato a trovare un buon feeling dalla giornata di sabato. Da quel momento hanno colto 2 vittorie di speciale, recuperato 2 posizioni nella classifica generale e chiuso al terzo posto, dunque sul podio, l'89esima edizione del Rallye Monte-Carlo.

"Poco più di una settimana fa mi sono trovato in una situazione strana, senza navigatore", ha raccontato Neuville dopo la fine del Rallye Monte-Carlo. "A un certo punto abbiamo dovuto prendere una decisione e, con il team, siamo stati in gradi di decidere ci correre con Martijn al Rallye Monte-Carlo. Non avevamo aspettative venendo qui, considerando che ci siamo arrivati senza aver fatto alcun test assieme con la vettura. Non sapevamo proprio cosa aspettarci da questa gara. Nel corso degli ultimi anni siamo sempre stati forti a Monte-Carlo, in grado di cogliere dei podi e di vincere".

"La mia personale aspettativa era dunque quella di essere sul podio ancora una volta. Ma ho dovuto essere realista e sapere che questa volta sarebbe stato tutto più difficile. Martijn ha fatto un ottimo lavoro, ha scoperto le mie note solo la settimana scorsa e in questo weekend non è stato facile. Ci sono state stage difficili, così come prove speciali buone. Dobbiamo migliorare la velocità ancora un po', ma la cosa più importante era lavorare sulla confidenza e in questo fine settimana lo abbiamo fatto".

"Chiaramente Martijn fa il navigatore da tempo, ma mai in una World Rally Car, che è molto veloce se comparata alle altre vetture. Pensate anche al fatto di lavorare con le gravel crew e tutti i cambiamenti che avvengono a Monte-Carlo... Abbiamo avuto black ice, poi siamo passati alla neve e parti di asfalto molto scivolose. C'è stata tanta pioggia e acqua che si è fermata sull'asfalto creando acquaplaning. E' stata una grande sfida. E' difficile trovare il ritmo, ci sono tante cose sconosciute sulla strada prova dopo prova, ma siamo migliorati. Abbiamo anche fatto fatica con la sua voce, che è completamente differente da quella di Nicolas Gilsoul. Ho faticato a sentirlo nella prima giornata di gara, ma poi abbiamo lavorato su come migliorare e alla fine è stato sufficiente per andare sul podio. Mi sarebbe piaciuto vincere, ma altri piloti sono stati più forti di noi".

Wydaeghe è stato scelto da Neuville come navigatore provvisorio per Monte-Carlo, ma il suo lavoro lo ha convinto a confermarlo anche per l'Arctic Rally Lapland WRC che si terrà dal 26 al 28 febbraio. A loro favore non è solo il tempo - avranno più di un mese per affinare la loro intesa - ma anche la possibilità di fare test assieme e correre in una gara che dovrebbe richiedere meno note. Per cui un appuntamento più favorevole, stando alla condizione in cui si trovano attualmente.

"Sì, continueremo a correre assieme almeno per la prossima gara. Martijn sarà in macchina con me e se riuscirà a fare le cose che chiedo, sono certo che sarà con me per tanti altri rally in questa stagione. Mi ha impressionato. Ha sempre la situazione sotto controllo, anche prima della prima prova speciale. Non era nervoso. Prima della prima stage forse ero più nervoso io di lui! Congratulazioni e grazie a lui per quello che ha fatto".

condivisioni
commenti
Report WRC: Ogier nuovo Re di Monte-Carlo, Hyundai affonda

Articolo precedente

Report WRC: Ogier nuovo Re di Monte-Carlo, Hyundai affonda

Prossimo Articolo

WRC: le pagelle del Rallye Monte-Carlo 2021

WRC: le pagelle del Rallye Monte-Carlo 2021
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Monte Carlo
Sotto-evento Giorno 4
Piloti Thierry Neuville , Martijn Wydaeghe
Team Hyundai Motorsport
Autore Giacomo Rauli
Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC Prime

Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC

Analizziamo prova per prova, motivo per motivo, lo straordinario esordio di Oliver Solberg nella classe regina del WRC, avvenuto al volante di una Hyundai i20 Coupé al Rally Arctic Lapland. Il futuro è (anche) suo...

WRC
3 mar 2021
WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021 Prime

WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021

Il WRC 2021 ha affrontato la sua seconda tappa, in Finlandia, nel Rally Arctic. Tante le sorprese, in positivo e in negativo, in attesa del prossimo appuntamento in Croazia. Ecco le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
2 mar 2021
WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case? Prime

WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?

Il nuovo regolamento che introdurrà le vetture Rally1 a partire dal 2022 non è stato posticipato a causa della pandemia da COVID-19. L'ibrido era necessario, ma non ha ancora attirato al WRC alcuna nuova Casa...

WRC
22 feb 2021
WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford? Prime

WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford?

Ford Performance è stata coinvolta in prima persona nello sviluppo della nuova vettura per il WRC 2022. Ecco perché M-Sport dovrebbe far correre la Puma: non è solo questione di regolamento.

WRC
19 feb 2021
WRC: scopriamo le vere insidie del Rally Arctic Finland Prime

WRC: scopriamo le vere insidie del Rally Arctic Finland

Un rally "sprint" fatto di 10 speciali e 260 chilometri cronometrati complessivi mai corsi prima, ma c'è molto di più. Il fondo potrebbe mutare rapidamente da un giorno all'altro di gara a causa di repentini e grandi sbalzi di temperatura, cambiando il grip e rendendo le cose molto più difficili del previsto...

WRC
14 feb 2021
Rovanpera vs Solberg: Il futuro del WRC è dei figli d'arte? Prime

Rovanpera vs Solberg: Il futuro del WRC è dei figli d'arte?

Al Rally Arctic Finland Oliver Solberg farà il suo esordio nel WRC raggiungendo il quasi coetaneo Kalle Rovanpera. Immergiamoci nel cammino fatto dai due talenti verso l'Olimpo dei rally, il WRC, di cui potrebbero essere i principali protagonisti (e rivali) della prossima decade.

WRC
12 feb 2021
WRC: Hyundai, 2022 in forse. Il Mondiale Rally non può perderla Prime

WRC: Hyundai, 2022 in forse. Il Mondiale Rally non può perderla

Il team Hyundai Motorsport non ha ancora ricevuto il budget e il nulla osta per correre nel WRC 2022 e per realizzare la vettura ibrida. Analizziamo cosa potrebbe comportare l'assenza del team di Alzenau nella prossima stagione WRC.

WRC
10 feb 2021
Il mercato piloti 2021 può sconvolgere presente e futuro del WRC Prime

Il mercato piloti 2021 può sconvolgere presente e futuro del WRC

Tutti i piloti della classe regina del WRC hanno il contratto in scadenza a fine 2021, in più Toyota dovrà cercare l'erede di Sébastien Ogier, senza contare che le Case inizieranno a testare le vetture ibride 2022 a breve. Ecco i possibili scenari per il presente e il futuro...

WRC
5 feb 2021