WRC | nel 2022 solo 2 motori e 9 ibridi per vettura

Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha anche deciso di incrementare di 10 kg il peso minimo delle vetture 2022 per ridurre i costi e una serie di misure per migliorare la sicurezza causa introduzione dell'ibrido.

WRC | nel 2022 solo 2 motori e 9 ibridi per vettura
Carica lettore audio

Il Consiglio Mondiale del Motorsport riunitosi oggi a Parigi ha preso importanti decisioni per ciò che riguarda il regolamento sportivo che sarà introdotto nel 2022 e che andrà a determinare l'utilizzo di componenti fondamentali quali motori, pacchetti elettrici che compongono l'ibrido, ma anche l'incentivo alla sicurezza degli equipaggi e del personale che sarà eventualmente chiamato a intervenire sulle vetture ibride nel corso delle prove speciali.

Partendo dal primo punto, ovvero il numero di motori e di pacchetti elettrici formati da motore da 100 kW, pacco batterie e inverter. Ogni equipaggio, a partire dal Rallye Monte-Carlo, potrà usare appena 2 propulsori per l'intera stagione che, lo ricordiamo, sarà composta da 13 appuntamenti complessivi.

Nel 2022 sarà introdotta la propulsione ibrida, con la componentistica elettrica che sarà posta sull'assale posteriore delle vetture Rally1. Ogni equipaggio potrà disporre di 9 pacchetti ibridi, esclusi quelli dedicati ai test. In ogni fine settimana di gara, ogni pilota avrà un pacchetto ibrido titolare e solo uno da poter utilizzare come scorta in caso di guasto del primo.

Questo provvedimento renderà probabilmente ancora più incerto l'avvio di stagione, perché si tratterà di vetture completamente nuove, equipaggiate per la prima volta da un ibrido che sì deriva da quello usato anni fa nel WEC, ma che nel corso degli ultimi mesi ha comunque creato grattacapi ai team.

Abbigliamento più sicuro per gli equipaggi

 

Queste misure sono state adottate per cercare di ridurre i costi di gestione per i team, così come l'aumento di 10 chilogrammi del peso minimo delle vetture Rally1. Poi, però, sono state adottate altre misure importanti per la sicurezza degli equipaggi e del personale che potrà intervenire sulle vetture Rally1 ibride.

Come parte delle procedure di sicurezza per l'alta tensione delle vetture Rally1, ogni pilota e navigatore saranno tenuti a indossare guanti HV classe-0 per garantire un livello più alto di protezione. Le vetture Rally1 saranno contrassegnate dalla scritta "HY" con lettere bianche su sfondo rosso, nei pannelli delle porte anteriori che andranno a sostituire il numero del veicolo per renderle più facilmente identificabili dai commissari e dagli spettatori.

Importanti chiarimenti sono stati apportati anche per quanto riguarda la procedura di ricarica delle vetture Rally1 e quando sarà utilizzato il solo motore elettrico, ovvero la guida senza emissioni. Inoltre sono state approvate e aggiunte modifiche all'Appendice 14 del regolamento sportivo riguardo la procedura di sicurezza da seguire in caso di stop o di problemi a livello termico delle batterie.

Pene più severe per chi non allaccia il casco

 

Ultima misura adottata dal Consiglio Mondiale è quella che riguarda la revisione dell'articolo 53.1. Questo è stato fatto per creare un forte incentivo a piloti e navigatori che si fossero dimenticati di allacciare il casco o se lo fossero allacciato nella maniera sbagliata. Queste dovrebbero portare chi ha commesso l'errore a fermarsi in prova per sistemare l'elmetto protettivo. In caso contrario andranno incontro a sanzioni.

Per ciò che riguarda la procedura di rifornimento, durante questo fondamentale l'equipaggio dovrà restare fuori dall'abitacolo. Poi, per concludere, per ridurre i casi di piloti che si registrano come navigatori per prendere punti nel campionato, la persona nominata come pilota sul modulo di iscrizione dovrà necessariamente guidare nelle prove speciali, salvo in cause di forza maggiore. Altrimenti non potrà ottenere punti.

condivisioni
commenti
WRC | Rally Svezia 2022: svelata solo parte del percorso
Articolo precedente

WRC | Rally Svezia 2022: svelata solo parte del percorso

Prossimo Articolo

WRC | Loubet e 2C Competition si separano

WRC | Loubet e 2C Competition si separano
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021