WRC, Monte-Carlo, PS2: Tanak si ripete, Rovanpera resiste

L'estone della Hyundai vince anche la seconda stage, ma Rovanpera resta vicinissimo. Ogier ha dovuto far fronte a un problema intermittente ai freni sulla sua Yaris. Neuville-Wydaeghe, continua l'apprendistato. Altro testacoda per Katsuta.

WRC, Monte-Carlo, PS2: Tanak si ripete, Rovanpera resiste
Carica lettore audio

Ott Tanak continua a mostrare un passo superbo. Anche la Prova Speciale 2 del Rallye Monte-Carlo 2021 è finita nelle sue mani dopo un'altra, grande prestazione. L'estone della Hyundai ha firmato lo scratch anche nella PS2 "Saint-Maurice - Saint-Bonnet" di 20,87 chilometri.

Grazie a queste due prove vinte il campione del mondo 2019 è riuscito già a fare selezione, sebbene abbia fatto stallare il motore della sua i20 Coupé WRC per due volte al momento dello start della prova, perdendo dunque circa un paio di secondi.

L'unico che si è dimostrato sino a ora in grado di lottare per la prima posizione con Tanak-Jarveoja sono stati Kalle Rovanpera e il suo navigatore Jonne Halttunen. Il giovane talento della Toyota è stato molto veloce in entrambe le prove, tanto da chiudere la giornata ad appena 3"3 dal leader della classifica generale.

Rovanera si è rivelato il pilota più veloce tra i tre della Toyota. Dietro di lui, in terza posizione nella classifica generale, troviamo Elfyn Evans, a sua volta ripartito bene dopo l'errore che a dicembre gli è costato tanto, ovvero la vittoria del titolo iridato finito poi nelle mani del compagno di squadra Sébastien Ogier.

Proprio il 7 volte iridato è stato rallentato da un problema ai freni verificatosi nella parte centrale della prima prova speciale di questa stagione. Il suo feeling con la vettura si è inevitabilmente abbassato, tanto da farlo scivolare in quinta posizione nella generale, superato dal secondo equipaggio della Hyundai formato da Thierry Neuvile e Martijn Wydaeghe.

Proprio l'equipaggio belga ha compiuto le prime 2 prove assieme dopo l'inattesa separazione sportiva tra Neuville e Gilsoul. Thierry, prima di oggi, non aveva nemmeno fatto un test assieme al 29enne Wydaeghe. Il Rallye Monte-Carlo è una gara complessa in cui fare il proprio esordio nel WRC in una vettura WRC Plus, eppure il belga si sta difendendo bene. Sarà difficile vedere Neuville lottare per la vittoria in questo weekend, ma per lui sarà importante portare a casa punti pesanti per il Mondiale 2021 e per Hyundai.

Arrivato al traguardo della PS2, Dani Sordo ha rivelato cosa lo abbia rallentato nei primi 40 chilometri di gara. Stando alle parole del pilota di Torrelavega, la sua i20 potrebbe avere un problema al differenziale e questa sarebbe una spiegazione non di poco conto se consideriamo il ritardo di Dani dal compagno di squadra Ott Tanak.

Ottimo tempo di Pierre-Louis Loubet. Il francesino che corre con una Hyundai i20 Coupé WRC Plus gestita dal team 2C Competition ha firmato il sesto tempo sfruttando 4 gomme Pirelli STZ-B, ovvero gli pneumatici da neve non chiodati portati a Monte-Carlo dalla Casa italiana. Queste hanno funzionato molto bene nella prima parte della seconda prova e ora il francese è in settima piazza nella classifica generale davanti alla prima vettura R5, la Skoda Fabia R5 Evo del team Toksport affidata ad Andreas Mikkelsen e Ola Floene.

L'equipaggio norvegese è in testa alla classifica WRC2 con un vantaggio di 8"9 nei confronti dei primi rivali: Adrien Fourmaux e Renaud Jamoul, piloti ufficiali del team M-Sport. Chiude la Top 10 l'unico pilota del team M-Sport superstite dopo l'incidente nella PS1 di Suninen, ossia Gus Greensmith. Il britannico non ha trovato un buon ritmo e al momento è decimo davanti a Takamoto Katsuta, autore di un testacoda anche in questa prova.

La prima giornata di gara del Rallye Monte-Carlo termina qui. L'89esima edizione del rally più celebre al mondo riprenderà domattina alle ore 6:10 italiane con la Prova Speciale 3, la "Aspremont - La Batie-des-Fonts 1" di 19,61 chilometri, per una giornata che si preannuncia decisamente più impegnativa di quella odierna.

Rallye Monte-Carlo 2021 - Classifica dopo la PS2

   Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC 24'17”5
2 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +3"3
3 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +8"5
4 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 Coupé WRC +16"0
5 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +16"9
6 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +42"7
7 Loubet/Landais Hyundai i20 Coupé WRC +1'07"8
8 Mikkelsen/Floene Skoda Fabia R5 Evo +1'18"3
9 Fourmaux/Jamoul Ford Fiesta R5 MKII +1'27"2
10 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +1'30"0
condivisioni
commenti
WRC, Monte-Carlo, PS1: Tanak super, brutta botta per Suninen
Articolo precedente

WRC, Monte-Carlo, PS1: Tanak super, brutta botta per Suninen

Prossimo Articolo

WRC: Ogier rallentato... dai freni! Sordo, c'è un rumore sospetto

WRC: Ogier rallentato... dai freni! Sordo, c'è un rumore sospetto
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021