WRC, Monte-Carlo, PS12: Evans in testa. Neuville torna in gioco!

Il belga firma una super prestazione e torna prepotentemente il gioco per il successo. Evans sbaglia ma approfitta di un Ogier troppo cauto e chiude la tappa in testa. Lappi vede Loeb.

WRC, Monte-Carlo, PS12: Evans in testa. Neuville torna in gioco!

Thierry Neuville ha confermato di non aver alcuna intenzione di lasciar duellare le Toyota per vincere questa edizione del Rallye Monte-Carlo vincendo con una grande prestazione la Prova Speciale 12, la La Bréole - Selonnet 2 di 20,73 chilometri.

Un risultato molto importante per lui, perché riuscendo a battere entrambi i rivali per il successo che ancora lo precedono nella generale si è riportato in piena corsa per vincere il primo appuntamento del WRC 2020.

Il belga della Hyundai ha inanellato il quinto scratch del suo fine settimana, riportandosi a 6"4 dalla vetta in una prova che, nel giro mattutino, lo aveva allontanato dal vertice di tanti secondi. Le due prove di questo pomeriggio sono state palcoscenico della sua bella rimonta con 2 successi consecutivi. E domani proverà a dare tutto per vincere la sua 13esima gara nel Mondiale Rally e diventare il primo leader del nuovo Mondiale.

Intanto la disputa per la prima posizione si è risolta - almeno al momento - con Elfyn Evans che è stato in grado di distruggere l'equilibrio creatosi nella PS11, quando Ogier era riuscito a chiudere la stage a pari merito nel tempo di gara con il compagno di squadra gallese.

L'ex pilota del team M-Sport ha tirato un sospiro di sollievo dopo aver superato l'ultima curva ghiacciata della prova, perché la sua Yaris è scivolata verso l'esterno della traiettoria andando a sbattere contro la montagna e finendo nel fosso. Fortunatamente l'impatto non è stato forte. Per questo Evans ha potuto proseguire e chiudere la stage in seconda posizione e primo nella generale.

Dal canto suo, Ogier non ha commesso alcun errore. Ma ha perso tanti secondi per aver approcciato in maniera troppo cauta le sezioni più ghiacciate, quelle che presentavano il tanto celebre "black ice". Il 6 volte iridato ha perso quasi 10" da Neuville nella prova e, soprattutto, la prima posizione.

Nella stessa curva in cui Evans ha fatto l'errore, anche Sébastien Loeb ha commesso una sbavatura che lo ha portato a compiere un testacoda. Il 9 volte iridato WRC è stato molto bravo a recuperare la corretta direzione di marcia senza perdere troppi secondi, ma l'ottima prova di Esapekka Lappi ha riaperto la lotta per il quarto posto nella generale. Ora il francese della Hyundai ha un vantaggio di 14"1, che è ancora considerevole, ma Lappi ha mostrato di aver migliorato il suo passo e domani potrebbe provare a dare tutto per conquistare una posizione.

Dopo l'errore di questa mattina Takamoto Katsuta è riuscito a tornare in settima posizione alle spalle di Kalle Rovanpera, oggi meno brillante rispetto alla giornata di ieri.

Per quanto riguarda il WRC2, Mads ostberg continua a comandare la classifica generale al volante della Citroen C3 R5 ufficiale, mentre Ole Christian Veiby - pilota ufficiale Hyundai - ha commesso un errore nell'ultima prova della giornata e ha così perso tanti secondi.

Nel WRC3 continua a comandare Eric Camilli, sempre più leader con la sua Citroen C3 R5 davanti al connazionale Nicolas Ciamin. Da segnalare che l'ex pilota M-Sport si trova in ottava posizione assoluta davanti a Ostberg e proprio a Ciamin.

La seconda tappa del Rallye Monte-Carlo termina qui. La gara ripartirà domattina per le ultime 4 speciali che determineranno chi sarà il vincitore di questa edizione e il resto del podio. La giornata inizierà con la PS13, la La Bollène-Vésubie - Peïra-Cava 1 di 18,41 chilometri. La prima vettura entrerà in prova alle ore 08:17 italiane.

Rallye Monte-Carlo - Classifica dopo la PS12

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Evans/Martin Toyota Yaris WRC 2.28'35”1
2 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +4"9
3 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +6"4
4 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +2'24"3
5 Lappi/Ferm Ford Fiesta WRC +2'38"4
6 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +3'27"3
7 Katsuta/Barritt Toyota Yaris WRC +10'31"1
8 Camilli/Buresi Citroen C3 R5 +11'15"2
9 Ostberg/Eriksen Citroen C3 R5 +12'13"7
10 Ciamin/Roche Citroen C3 R5 +12'39"5
condivisioni
commenti
WRC, Monte-Carlo, PS11: riscatto Neuville. Ogier ed Evans pari!
Articolo precedente

WRC, Monte-Carlo, PS11: riscatto Neuville. Ogier ed Evans pari!

Prossimo Articolo

Fotogallery WRC: le prime 2 tappe del Rallye Monte-Carlo 2020

Fotogallery WRC: le prime 2 tappe del Rallye Monte-Carlo 2020
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021