Monte-Carlo, Kubica costretto subito allo stop

L'asso polacco Robert Kubica è stato costretto al ritiro a causa di una curva ghiacciata nella terza prova speciale

Monte-Carlo, Kubica costretto subito allo stop
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC

Robert Kubica è stato uno degli sfortunati protagonisti del Rally di Monte-Carlo. La Ford Fiesta WRC di Kubica, gestita dal BRC Racing Team di Cherasco, è scivolata su una lastra di ghiaccio, uscendo fuori strada.

E' stata poi urtata da un altro concorrente che l’ha spinta e danneggiata ulteriormente. Nessuno è rimasto ferito, ma l'incidente ha fatto sì che la gara di Kubica finisse prima del previsto. La curva, nota per essere infida, ha tradito diversi altri equipaggi, sorpresi dall'improvviso cambiamento di aderenza.

"Siamo usciti in un tratto ghiacciato", ha detto Kubica, al suo debutto con BRC. "E' estremamente deludente perché abbiamo faticato molto per essere qui. Prima di arrivare sul ghiaccio la strada era asciutta. Dopo due curve sul tratto gelato la sensazione era abbastanza buona. Poi siamo arrivati nella curva a destra e ho preso il controllo della vettura. L'anti-lag ci ha spinto e purtroppo siamo scivolati fuori strada urtando un albero con l'anteriore sinistro. In seguito è sopraggiunto Elfyn Evans, uscito anche lui largo, che è carambolato sulla nostra auto, spingendola e danneggiandola oltre modo".

L'auto è stata riportata nel parco assistenza nella tarda sera del venerdì, dove gli ingegneri e i meccanici del team hanno constatato che il danno era troppo esteso per essere riparato nei tempi previsti dal regolamento.

Fino al momento dell'uscita, Kubica è stato autore di un inizio molto promettente. Ottavo tempo in entrambe le speciali notturne del giovedì, stava cercando di risalire la classifica. Il polacco ha infatti un record stellare sulle strade insidiose e variabili del Monte-Carlo, dove in passato ha vinto diverse prove ed occupato la testa della classifica.

Dopo i successi ottenuti nel Campionato Italiano Rally, con l'ex campione europeo Giandomenico Basso, il Monte Carlo rappresentava la gara di esordio per BRC Racing Team.

Il Team principal Massimiliano Fissore commenta: "Dobbiamo guardare i lati positivi, anche se non è sempre facile farlo in situazioni simili. In primo luogo, è stato un grande piacere lavorare con un pilota del calibro di Robert, ed il fatto che egli abbia scelto noi è un grande riconoscimento per la nostra squadra. La sua professionalità e dedizione sono state evidenti sin dal primo momento in cui si è messo in contatto con noi. In secondo luogo, per quanto breve, è stato un inizio di rally promettente ed è chiaro che Robert avrebbe potuto prendere punti importanti. Vorrei ringraziare i nostri ingegneri, i meccanici e tutto il personale, che in questo weekend (e non solo) hanno dimostrato di essere in grado di seguire una top car ai massimi livelli di questo sport”.

In vista del prossimo round del campionato del mondo previsto in Svezia tra solo due settimane, i programmi di Kubica devono ancora essere confermati e non è quindi ancora chiaro se farà o meno altre apparizioni con BRC Racing Team.

La BRC per contro, ha già confermato un rinnovato assalto al titolo del Campionato Italiano Rally, con l’ innovativa Ford Fiesta R5 a GPL. Il primo round della serie italiana, il Rally del Ciocco, è in programma il prossimo 20 marzo.

BRC Racing Team rimane disponibile per seguire vetture nel Campionato Mondiale Rally, così come in altri eventi internazionali.

condivisioni
commenti
Monte-Carlo, PS13: un Neuville scatenato centra il bis

Articolo precedente

Monte-Carlo, PS13: un Neuville scatenato centra il bis

Prossimo Articolo

Monte-Carlo, PS14: Séb Ogier sigilla la vittoria

Monte-Carlo, PS14: Séb Ogier sigilla la vittoria
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021