WRC | Miracolo M-Sport: Puma già rifatta dopo il crash di Breen

M-Sport, dopo aver recuperato la Ford Puma dal burrone in cui era finita ieri a causa dell'incidente di Breen, l'ha ripristinata in una notte e ora è pronta per proseguire i test in vista di Monte-Carlo. Oggi tocca a Greensmith.

WRC | Miracolo M-Sport: Puma già rifatta dopo il crash di Breen
Carica lettore audio

Nel WRC 2022, con tutte le novità che presenterà sin dal via, i dettagli faranno la differenza sin dal principio. Questo assunto deve averlo capito piuttosto bene M-Sport, che con la nuova Puma Rally1 Hybrid sembra avere tutta l'intenzione di puntare almeno a un titolo Mondiale dopo un paio d'anni di cordoni tirati.

Il team diretto da Richard Millener, impegnato in questi giorni nei test preparativi per il Rallye Monte-Carlo, ha compiuto una grande operazione nel corso della notte, rimettendo in sesto la Ford Puma Rally1 test-car che ieri era finita in un burrone dopo l'incidente che ha coinvolto Craig Breen e Paul Nagle.

Leggi anche:

Il pilota nord-irlandese, che stava spingendo a fondo per trovare il miglior assetto possibile da portare in gara fra una settimana, aveva colpito il muro di roccia alla sua destra in una curva destrorsa, venendo catapultato dall'altra parte della sede stradale e uscendo di strada.

In quel punto, sulla sinistra, vi è uno strapiombo. Ed è proprio lì che la Puma è finita, fermandosi a tetto in giù sulla vegetazione dopo una discesa di una ventina di metri. Fortunatamente né Breen, né Nagle hanno riportato danni fisici, ma la discesa è stata piuttosto importante.

Per questo motivo il team aveva inizialmente deciso di riprogrammare la giornata di test dedicata a Gus Greensmith, il quale doveva ancora svolgere i propri test di preparazione al Monte-Carlo. Invece il team ha compiuto una grande impresa: dopo aver recuperato la vettura grazie a una gru nella giornata di ieri, ha riportato la Puma al bivacco assistenza e ha iniziato a rimettere in sesto la vettura sul posto.

Le operazioni sono andate avanti per tutta la giornata di ieri per poi concludersi alle 3 di questa notte. Questa mattina la Ford Puma Rally1 test-car era pronta per riprendere i test con Gus Greensmith al volante. Nella foto copertina dell'articolo e qui sotto potete trovare la foto originale che testimonia il bel lavoro dei meccanici M-Sport.

 

Charles Greensmith, padre di Gus, stamattina ha immortalato la vettura pronta per i test aggiungendo una frase che ben spiega il grande lavoro fatto dai meccanici M-Sport nel corso della notte e delle prime ore di oggi: "Sono di parte, ma i meccanici M-Sport sono i migliori del mondo. Alle 3 del mattino hanno finito di riparare la Ford Puma per far provare Gus oggi. Uno sforzo monumentale, incredibile. Grazie!".

I giorni precedenti, lo ricordiamo, sia Adrien Fourmaux che Craig Breen erano riusciti a fare i propri test di preparazione di Monte-Carlo. Ora toccherà a Greensmith e domenica, appena rientrato dalla 44esima edizione della Dakar, sarà la volta di Sébastien Loeb.

Adrien Fourmaux, Alexandre Coria, Ford Puma Hybrid Rally1

Adrien Fourmaux, Alexandre Coria, Ford Puma Hybrid Rally1

Photo by: Bastien Roux

condivisioni
commenti
WRC | M-Sport: brutto incidente per Breen nei test di Monte-Carlo
Articolo precedente

WRC | M-Sport: brutto incidente per Breen nei test di Monte-Carlo

Prossimo Articolo

WRC | Pirelli: ecco le gomme a disposizione per Monte-Carlo

WRC | Pirelli: ecco le gomme a disposizione per Monte-Carlo
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021