WRC: le vetture Rally2 saranno dotate di ibrido dal 2023

Le vetture Rally2 (le attuali R5) dovranno essere dotate di sistema ibrido dal 2023, che però sembra possa essere poco invasivo a livello prestazionale e di costi.

WRC: le vetture Rally2 saranno dotate di ibrido dal 2023

Che la tecnologia ibrida sia il presente e il futuro prossimo del motorsport era chiaro da tempo. Il WRC sarà una delle ultime categorie ad adottare questo sistema di propulsione, con un motore elettrico da 100 kW che andrà ad affiancare un motore termico da 380 cavalli sulle vetture di nuova generazione che faranno il loro esordio nel 2022 sostituendo le attuali WRC Plus.

L'ibrido, dunque, farà il suo ingresso nel Mondiale Rally proprio nella categoria regina del motorsport, ma si tratterà solo di un primo passo per rendere sostenibile la categoria.

Dall'anno successivo - il 2023 - anche le vetture della classe Rally2, saranno dotate di un sistema di propulsione ibrido, che dunque vedrà l'abbinamento di motori termici a quelli elettrici, seguendo la strada tracciata dalle Rally1.

Ad annunciarlo è stata la Federazione Internazionale dell'Automobile, che ha fatto sapere alle squadre la propria intenzione. Ora il dipartimento tecnico della FIA è al lavoro per trovare il compromesso ideale per abbinare le due propulsioni e creare un ibrido che sia adeguato alle esigenze di team e piloti sia dal punto di vista prestazionale, che dal punto di vista economico.

L'ibrido, infatti, dovrà essere sostenibile economicamente parlando. La FIA si è data un anno di tempo per realizzare le proposte. Queste dovranno essere vagliate ed eventualmente approvate nel settembre del prossimo anno, ossia al Consiglio Mondiale che sarà svolto in quel mese.

I team e le Case dovranno avere il tempo necessario per adeguare le rispettive vetture Rally2 (le attuali R5, per intenderci) in vista del campionato mondiale 2023 svolgendo test per mettere a punto il nuovo sistema.

Il sistema ibrido che sarà adottato dalle vetture Rally2 sarà poco invasivo. Si parla di un guadagno di 10 cavalli a disposizione grazie a un generatore a basso voltaggio.

condivisioni
commenti
F1: Bottas, rally nel cuore. Si allena con una Citroen C3 R5
Articolo precedente

F1: Bottas, rally nel cuore. Si allena con una Citroen C3 R5

Prossimo Articolo

WRC: Hyundai presenta la nuova i20 N Rally2. Disponibile dal 2021

WRC: Hyundai presenta la nuova i20 N Rally2. Disponibile dal 2021
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021