WRC, Latvala: "Ogier a tempo pieno nel 2022? Ci sono speranze"

Jari-Matti Latvala, team principal di Toyota Gazoo Racing WRC, afferma che ci siano ancora piccole possibilità di vedere Ogier a tempo pieno nel 2022.

WRC, Latvala: "Ogier a tempo pieno nel 2022? Ci sono speranze"

E' un dato di fatto che questa stagione, quella WRC 2021, sia l'ultima a tempo pieno per il 7 volte campione del mondo Sébastien Ogier. O forse no. Il pilota che di diritto rientra nel novero dei più grandi di sempre della categoria, al termine dell'ultimo evento della stagione, si dedicherà non solo al Mondiale Rally, ma anche ad altro. C'è chi però è pronto a sostenere che vi siano ancora possibilità di convincerlo a fare un altro anno intero.

Questo qualcuno non è certo una persona qualunque. E' Jari-Matti Latvala, team principal di Toyota Gazoo Racing WRC, che da quest'anno ha sostituito alla guida della squadra giapponese Tommi Makinen.

L'ex pilota e oggi manager di Toyota ha tenuto aperto uno spiraglio che, seppur sia piccolo, fa sognare i tifosi e tremare gli avversari. Ogier è intenzionato a fare non più di mezza stagione da titolare dal 2022, ma Latvala spera ancora di poterlo convincere e riproporlo come punta di diamante Toyota nel primo anno dell'era ibrida del WRC.

"Mai dire mai. Che Ogier rimanga a correre per tutto l'anno anche nel 2022 è una possibilità, ma è piccola", ha dichiarato Jari-Matti Latvala a Motorsport.com. "Credo che Ogier assomigli a Loeb. Credo voglia sperimentare qualcosa d'altro avendolo già visto correre in Porsche Carrera Cup e credo abbia provato anche una Formula 1. Credo che abbia la possibilità di correre anche in altre serie".

"Credo che abbia interesse nel fare altro ed è il motivo per cui sta valutando di correre nel WRC solo mezza stagione, nel 2022. Mai dire mai, ma al momento sembra che possa essere coinvolto nel WRC solo per mezza stagione".

Latvala ha parlato in modo realistico: Ogier è stato chiaro, ha fatto sapere al team quali siano i sui piani per il futuro, al di là di come finirà l'attuale stagione che lo vede in testa al Mondiale Piloti davanti al compagno di squadra Elfyn Evans.

"Abbiamo parlato con Sébastien. Ha chiaramente detto di non voler fare una stagione intera il prossimo anno. L'intenzione è di fare una mezza stagione o una cosa simile, al momento".

Se Ogier dovesse confermare l'intenzione di correre solo parte del prossimo Mondiale Rally, Toyota sarà costretta a trovare un altro equipaggio di livello per affidargli la Yaris GR che Ogier lascerà libera nelle gare che non disputerà. L'obiettivo del team giapponese è quello di trattenere tutti gli attuali piloti, dunque Evans, Rovanpera e Katsuta. Quest'ultimo dovrebbe essere ancora impiegato per l'intera stagione e non sarà lui a prendere il posto di Ogier quando e se mancherà.

"Noi proveremo certamente ad avere Ogier per metà stagione. Poi, se sarà così, avremo bisogno di un altro pilota che possa correre al posto di Sébastien quando non sarà disponibile. Dobbiamo capire come sarà il calendario 2022, poi potremo prendere una decisione", ha concluso Latvala.

condivisioni
commenti
WRC, Pirelli: al Safari i team dovranno gestire bene le Soft
Articolo precedente

WRC, Pirelli: al Safari i team dovranno gestire bene le Soft

Prossimo Articolo

WRC, Rally Safari, Shakedown: Ogier OK. Solberg, sospensione KO

WRC, Rally Safari, Shakedown: Ogier OK. Solberg, sospensione KO
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021