WRC, Lappi: "Ho paura che a Monte-Carlo 2021 non ci sarò"

Il finlandese lo ha annunciato al termine della Power Stage dell'ACI Rally Monza Italia. Il futuro di M-Sport nel WRC è ancora tutto da scrivere.

WRC, Lappi: "Ho paura che a Monte-Carlo 2021 non ci sarò"

Esapekka Lappi ha terminato il Mondiale Rally 2020 con un quarto posto onorevole all'ACI Rally Monza Italia, ultimo appuntamento stagionale in un anno a dir poco travagliato a causa della pandemia da COVID-19.

Il 28enne è stato il miglior pilota di M-Sport nella classifica generale grazie ai 52 punti totalizzati. A differenza del compagno di squadra Teemu Suninen, l'ex pilota di Toyota non è mai saluto sul podio, ma è stato più regolare nel corso di una stagione complicata per il team di Cockermouth.

Ogni anno la struttura di Malcolm Wilson e diretta da Richard Millener sceglie i propri piloti con cui affrontare il Mondiale Rally e anche nel 2021 questo criterio sarà rispettato considerando i problemi economici che attanagliano M-Sport dopo il biennio dorato con Sébastien Ogier. Dopo questa stagione sembrava lecito pensare alla riconferma di Lappi e Suninen, ma ieri è arrivato un fulmine a ciel sereno.

Al termine della Power Stage, ultima prova del Rally di Monza, alla domanda posta da Molly Pettit di WRC.com il pilota finlandese ha ringraziato il suo team e le persone che hanno lavorato con lui. Poi, la doccia fredda.

"Ho paura che non ci vedremo a Monte-Carlo. Per il momento credo proprio di no". Poche parole, dette con la tristezza negli occhi di chi sa che, con tutta probabilità, a Monte-Carlo non sarà pilota titolare nel Mondiale della prossima stagione.

M-Sport deve ancora annunciare i propri piloti per la prossima stagione. Quel che è certo, è che Lappi non percepirà più soldi dalla Citroen, con cui aveva sottoscritto un contratto biennale dopo aver lasciato la Toyota. Ha ricevuto lo stipendio anche quest'anno, sebbene il team si sia ritirato al termine della passata stagione non ritenendo più il WRC una piattaforma su cui puntare per promuovere le proprie vetture.

Vedremo nel corso delle prossime settimane come si evolverà la situazione, perché M-Sport deve necessariamente affrontare i test per Monte-Carlo e alla prima gara del 2021 mancano appena 6 settimane...

condivisioni
commenti
WRC: Carlos Del Barrio non è più il navigatore di Dani Sordo
Articolo precedente

WRC: Carlos Del Barrio non è più il navigatore di Dani Sordo

Prossimo Articolo

L'Italia vince una stage WRC dopo 12 anni grazie a Scandola

L'Italia vince una stage WRC dopo 12 anni grazie a Scandola
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021