WRC: il Rally Safari rimarrà in calendario. Ma per quanto?

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha annunciato a fine evento di aver trovato un accordo con i promotori del WRC per far rimanere il Safari Rally in calendario per i prossimi 5 anni. La FIA conferma, ma fino al 2023 compreso.

WRC: il Rally Safari rimarrà in calendario. Ma per quanto?

Il ritorno nel Mondiale Rally Rally Safari dopo 19 anni d'assenza è stato un successo. Splendido percorso, competizione incerta sino all'ultima prova speciale, tanta gestione, tattica, ma senza dimenticare le prestazioni. Un mix vincente che ha portato il WRC a trovare un posto per il rally africano nel calendario WRC dei prossimi anni.

Questa è una notizia che non può che far piacere a tutti gli appassionati della categoria, ma anche del motorsport in generale. Nel corso degli ultimi giorni, però, si è creato un piccolo giallo sulla durata dell'accordo che manterrà il Rally Safari nel calendario WRC dei prossimi anni.

Al termine dell'edizione 2021 del Rally Safari, il presidente del Kenya Uhuru Kenyatta ha annunciato di aver trovato un accordo con i promotori del WRC per far rimanere l'evento all'interno del calendario per le prossime 5 stagioni, ovvero sino al 2026. Un contratto quinquennale di notevole importanza non solo per il paese africano, ma anche per il WRC stesso.

"Il Safary Rally Kenya ha avuto il successo strepitoso che noi tutti ci aspettavamo. Il WRC ha ricevuto un benvenuto straordinario dalle persone kenyane. L'assenza di 19 anni non ha diminuito di nulla la passione della nostra gente per il WRC".

"Il Rally Safari ha fatto la storia del motorsport e ha davvero fatto divertire anche i piloti. Per questo abbiamo in essere un contratto pluriennale per mantenere il Rally Safari nel calendario WRC e non vediamo l'ora di poter disputare l'edizione del prossimo anno".

Motorsport.com ha così contattato Yves Matton, responsabile della sezione Rally della Federazione Internazionale dell'Automobile, per avere delucidazioni in merito alla durata dell'accordo tra i promotori dell'evento africano e quelli del WRC.

"L'accordo è stato siglato dai promotori ed è pluriennale. L'idea è di avere il Rally Safari in calendario almeno per tre anni", ha confermato Matton ai nostri microfoni. Insomma, quel che è certo è che il Safari Rally sarà ancora teatro di eventi WRC nel corso delle prossime 2 stagioni. Poi, si vedrà.

Nel frattempo è bene ricordare che il Rally Safari sarebbe dovuto rientrare nel WRC l'anno passato, ma la prima ondata della pandemia da COVID-19 ha costretto gli organizzatori a cancellare l'evento per le difficoltà di viaggi per personale e logistica, così com'è accaduto per altri eventi del WRC che hanno costretto gli organizzatori a creare un calendario composto da 7 eventi. Quasi la metà rispetto ai 13 previsti inizialmente.

condivisioni
commenti
Adamo: "Rally1, gestione complessa ma veloci come le Plus"
Articolo precedente

Adamo: "Rally1, gestione complessa ma veloci come le Plus"

Prossimo Articolo

McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari

McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari
Carica commenti
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021