WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
6 giorni
20 mag
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
119 giorni
G
Rally della Grecia
09 set
Prossimo evento tra
146 giorni

WRC: il Rally Italia Sardegna torna a Olbia dopo 7 anni

Il Rally Italia Sardegna torna ad avere base in Gallura per la prima volta dal 2013. 20 le prove speciali per l'edizione 2021, con 305 chilometri cronometrati. Il Parco Assistenza troverà alloggio al Molo Brin, a 2 passi dal museo archeologico.

WRC: il Rally Italia Sardegna torna a Olbia dopo 7 anni

In vista dell'edizione 2021, il Rally Italia Sardegna - gara valida per il Mondiale Rally - si rinnova. O meglio, torna al passato per trarre nuova linfa dalle tante possibilità che l'isola offre e proporre uno scenario differente a piloti, team e appassionati.

Quest'anno si terrà la 18esima edizione del Rally Italia Sardegna dal 3 al 6 giugno e, per l'occasione, la gara si sposterà tornando ad avere come non più Alghero, bensì Olbia. La Gallura torna protagonista dopo diversi anni.

Olbia sarà nuovamente la base del rally, mentre Alghero ospiterà solo la partenza della gara che scatterà il 3 giugno. 305 i chilometri cronometrati complessivi, suddivisi in 3 tappe per 20 prove speciali. La gara sarà valida non solo per il WRC, WRC2 e WRC3, ma anche per il Campionato Italiano Rally (CIR) e il Campionato Italiano Rally Terra (CIRT).

I giorni di gara e il percorso

La corsa avrà un percorso composto da 20 prove speciali su sterrato suddivise in tre tappe per complessivi 305,52 km cronometrati. La novità più importante sarà il ritorno del mondiale in Gallura, solo la partenza cerimoniale avrà infatti luogo ad Alghero, che negli ultimi sette anni aveva ospitato la manifestazione.

Ad Olbia il parco assistenza sarà ubicato al Molo Brin a due passi dal centro del capoluogo gallurese, mentre la sala stampa verrà ospitata al museo archeologico. Il programma della gara, che è ricco di tante novità, prevede giovedì 3 al mattino un nuovo shakedown a Loiri a sud di Olbia, poi la partenza cerimoniale verrà effettuata in serata ad Alghero.

La prima tappa di venerdì 4 giugno prevede 128,16 km cronometrati ed è composta da quattro prove ripetute due volte e si svolgerà nel Monte Acuto (Filigosu e Terranova) ed in alta Gallura (Tempio e Tula).

Sabato si terranno ancora altri 132,28 km cronometrati, con 4 speciali ripetute due volte ambientate ancora nel Monte Acuto (Coiluna e Monte Lerno) e poi in Anglona (Castelsardo) e Gallura (un nuovo crono a Bortigiadas).

Infine domenica 6 giugno la tappa finale di 44,88 km cronometrati in cui ci saranno due nuove speciali ripetute due volte nella costa nord della Gallura. Braniatogghiu, che ritorna dopo una decina d’anni e la nuova power stage di Rena Majore ospiteranno infatti lo scenario sul quale si concluderà la gara.

Alternanza con Alghero

Dopo 7 anni, dunque, il Rally Italia Sardegna torna in Gallura, come avveniva nelle prime edizioni. Ma Alghero non rimarrà tagliata fuori nel prossimo futuro.

Sembra infatti che la base della gara potrà essere variata a seconda delle decisioni politiche del governo isolano, spostando la base della gara da Olbia ad Alghero creando così un'alternanza che potrebbe essere molto importante per entrambe le zone a nord della Sardegna.

condivisioni
commenti
WRC: al Rally Arctic Hyundai schiera Breen con Tanak e Neuville

Articolo precedente

WRC: al Rally Arctic Hyundai schiera Breen con Tanak e Neuville

Prossimo Articolo

WRC: Oliver Solberg al Rally Arctic con una Hyundai WRC!

WRC: Oliver Solberg al Rally Arctic con una Hyundai WRC!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino Prime

WRC: Solberg e Rovanpera, le stelle del futuro analizzate da vicino

Terenzio Testoni, Rally Activity manager di Pirelli, ha messo a confronto Kalle Rovanpera e Oliver Solberg, le due nuove stelle del WRC. Il manager sardo conosce bene entrambi grazie agli anni in cui Pirelli ha supportato le carriere di entrambi nel mondo del Rally. Ecco cosa è emerso...

WRC
9 mar 2021
Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC Prime

Oliver Solberg: l'esordio strepitoso della futura stella del WRC

Analizziamo prova per prova, motivo per motivo, lo straordinario esordio di Oliver Solberg nella classe regina del WRC, avvenuto al volante di una Hyundai i20 Coupé al Rally Arctic Lapland. Il futuro è (anche) suo...

WRC
3 mar 2021
WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021 Prime

WRC: Le pagelle del Rally Arctic 2021

Il WRC 2021 ha affrontato la sua seconda tappa, in Finlandia, nel Rally Arctic. Tante le sorprese, in positivo e in negativo, in attesa del prossimo appuntamento in Croazia. Ecco le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
2 mar 2021
WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case? Prime

WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?

Il nuovo regolamento che introdurrà le vetture Rally1 a partire dal 2022 non è stato posticipato a causa della pandemia da COVID-19. L'ibrido era necessario, ma non ha ancora attirato al WRC alcuna nuova Casa...

WRC
22 feb 2021
WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford? Prime

WRC: M-Sport con la Puma nel 2022 per avere più supporto da Ford?

Ford Performance è stata coinvolta in prima persona nello sviluppo della nuova vettura per il WRC 2022. Ecco perché M-Sport dovrebbe far correre la Puma: non è solo questione di regolamento.

WRC
19 feb 2021