WRC | Il Rally di Svezia 2022 è già in pericolo. Pronto l'Arctic

Le prove del secondo evento del WRC 2022 non sono ancora state designate, per questo AKK, promotrice dell'evento, guarda a Rovaniemi per svolgere la seconda tappa del prossimo Mondiale, così com'è avvenuto quest'anno.

WRC | Il Rally di Svezia 2022 è già in pericolo. Pronto l'Arctic
Carica lettore audio

Il WRC 2021 è appena finito e i team sono già tutti concentrati nella preparazione delle nuove vetture Rally1 ibride che correranno la prossima stagione nel Mondiale Rally, ma a poco più di un mese dal via della nuova stagione c'è già un evento 2022 a rischio: si tratta del Rally di Svezia.

L'unico evento che si tiene su neve del WRC rientra nel calendario dopo essere stato cancellato lo scorso anno a causa dei problemi legati agli spostamenti dalla pandemia da COVID-19, ma anche dalla curva di contagi che 12 mesi or sono aveva consigliato i promotori dell'evento a prendersi una pausa.

Al posto del Rally di Svezia è stato fatto l'Arctic Rally Finland, altro evento totalmente su neve, che ha visto trionfare per l'unica volta in stagione gli estoni di Hyundai Motorsport Ott Tanak e Martin Jarveoja.

 

A 2 mesi dal via dell'evento in Svezia, i promotori di AKK hanno fatto sapere di essere pronti a spostare nuovamente l'evento dalla Svezia alla Finlandia, per la precisione a Rovaniemi, qualora il percorso svedese non dovesse essere ancora pronto.

Dopo i fatti del 2020, con il Rally di Svezia pesantemente decurtato a causa della mancanza di neve. Per questo motivo è stato scelto di spostare l'evento più a nord, così da evitare che si potesse ripresentare la medesima situazione. Il problema attuale, però, è legato alla preparazione delle prove, che procede a rilento.

Per questo motivo AKK ha già sondato il terreno con Rovaniemi. La città finlandese ha già fatto sapere di essere pronta a ospitare nuovamente un evento WRC. Sarà però la FIA a dare il benestare all'eventuale cambio di sede del Rally di Svezia. Ricordiamo che, almeno al momento, non sono stati comunicati eventi "in panchina", ovvero pronti a sostituire quelli titolari qualora ve ne fosse il bisogno.

La decisione definitiva dovrebbe essere presa il prossimo 19 dicembre, ovvero fra 11 giorni. Una delle condizioni che permetterà di spostare l'evento sarà disputare lo stesso a porte aperte, permettendo agli appassionati di seguire le prove speciali a bordo strada.

condivisioni
commenti
WRC | I piloti Hyundai ad Adamo: "Per noi ci sei sempre stato"
Articolo precedente

WRC | I piloti Hyundai ad Adamo: "Per noi ci sei sempre stato"

Prossimo Articolo

WRC | Ogier ha svolto il primo test con la GR Yaris Rally1

WRC | Ogier ha svolto il primo test con la GR Yaris Rally1
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021