Il Rally di Giordania potrebbe tornare dal 2016

Il Rally di Giordania potrebbe tornare dal 2016

I tentennamenti dei promotori dei rally di Monte-Carlo e Corsica aprono le porte al clamoroso ritorno

A partire dal 2016 il calendario del World Rally Championship non avrà più 13 appuntamenti, bens' uno in più, grazie all'inserimento del Rally di Cina. Questa modifica è stata voluta fortemente dai promotori del Mondiale Rally ed è stato appoggiato con fermezza dalla Federazione Internazionale dell'Automobile, nonostante le numerose critiche da parte dei team.

Se il Rally di Cina è romai sicuro di avere uno slot nel prossimo Mondiale, ci sono due appuntamenti - peraltro piuttosto rilevanti, ovvero Monte-Carlo e Tour de Corse - che non hanno ancora trovato l'accordo per il rinnovo con i promotori del WRC e, stando alla situazione attuale, potrebbero saltare in vista della prossima stagione. 

Dovessero saltare i rally del Principato e di Corsica, gli appuntamenti 2016 si ridurrebbero a 12, uno in meno dei canonici 13 disputati in questa stagione, ma nelle ultime ore è spuntata una clamorosa ipotesi che potrebbe tramutarsi presto in realtà qualora uno dei due appuntamenti sopracitati non dovesse essere confermato: il ritorno del Rally di Giordania

Il rally giordano si è disputato per tre anni, 2008, 2010 e 2011. Il principale promotore dell'evento, Faisal bin Al Hussein, ha affermato: "Stiamo attualmente negoziando con la Federazione Internazionale dell'Automobile e i promotori del World Rally Championship per riportare l'evento nel calendario del prossimo anno o a partire dal 2017".

"La Giordania ha strade e itinerari stupendi. Io spero che possa rientrare a far parte del calendario a partire dal 2017 nel Mondiale Rally", ha terminato il boss del consiglio del Motorsport giordano.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie