WRC: il Rally Arctic al posto del Rally di Svezia cancellato

I promotori del WRC hanno lavorato con quelli Rally Arctic Lapland per avere una gara su neve nel WRC 2021 dopo la cancellazione del Rally di Svezia a causa della curva in crescita di contagi da COVID-19. Si terrà dal 26 al 28 febbraio.

WRC: il Rally Arctic al posto del Rally di Svezia cancellato
Carica lettore audio

Da qualche settimana il calendario 2021 del Mondiale Rally ha perso il suo secondo appuntamento, il Rally di Svezia, previsto nel mese di febbraio. Questo, sino a questa mattina, aveva aperto uno slot nella lista di 12 eventi previsti nel 2021 che dovranno designare il pilota, il navigatore e la Casa costruttrice campioni del mondo di quest'anno.

Come ormai noto da diversi mesi, il calendario di quest'anno ha diverse gare cosiddette "in panchina", tra cui il Rally di Turchia, l'ACI Rally Monza Italia, Il Rally di Lettonia, il Rally di Argentina e l'Acropoli, che sarebbero pronte a subentrare a rally saltati nel corso della stagione a causa della pandemia da COVID-19.

E' già accaduto nel corso di questa stagione, con il Rally di Gran Bretagna sostituito dal Rally di Ypres (Belgio) che si terrà nel mese di agosto, pur non avendo ancora date certe riguardo il suo svolgimento.

Dunque, la lista per prendere il posto del Rally di Svezia è lunga e nutrita. Ma tutte queste non dovrebbero essere prese in considerazione dai promotori del WRC per una semplice ragione: nessuna di queste si svolge su un fondo innevato.

Il Rally di Svezia è l'unico del calendario a presentare il fondo innevato, dunque rappresenta un evento unico nel suo genere che i promotori del WRC hanno voluto mantenere a tutti i costi. Non a caso, dopo la mancanza di neve nell'edizione 2020, la gara era stata spostata diversi chilometri più a nord per evitare che una situazione del genere potesse verificarsi.

Ecco la soluzione su neve per il 2021

Ecco dunque che, ripassando la lista delle gare a disposizione, risulta impossibile avere una sostituta del Rally di Finlandia. In queste settimane i promotori del WRC hanno però lavorato a diverse alternative, arrivando a un accordo con gli organizzatori dell'Arctic Rally Lapland che è stato ufficializzato proprio questa mattina.

La gara che si tiene all'interno del Circolo Polare Artico si terrà il 15 e il 16 di gennaio, dunque scatterà nella giornata di domani per poi terminare sabato. Si tratterà dell'evento che fa parte del campionato rally nazionale a cui, per altro, prenderà parte anche il pilota di Formula 1 Valtteri Bottas al volante di una Citroen DS3 WRC preparata dal team PH Sport.

Non sarà questa la gara che entrerà nel WRC, ma un possibile assaggio di quella che sarà inserita e svolta tra poche settimane, dal 26 al 28 febbraio con base a Rovaniemi, dopo la partenza del Mondiale 2021 che avverrà il 21 gennaio al Rallye Monte-Carlo. In tanti speravano che questo evento potesse essere inserito nel calendario e così sarà. In primis i promotori del WRC, che vorrebbero avere sempre almeno una gara su neve. Addirittura qualche mese fa Yves Matton - responsabile della sezione Rally della FIA - aveva sottolineato come la Federazione avrebbe voluto inserire una seconda gara su quel fondo, valutando candidature anche al di là dell'oceano Atlantico, ad esempio il Canada.

Ultimamente sono arrivate anche le parole di Terenzio Testoni, responsabile della sezione rally di Pirelli, pronunciate ai microfoni di Motorsport.com: "A gennaio si corre il Monte-Carlo, poi a febbraio speriamo venga disputato l'Arctic Rally Lapland in versione Mondiale. Il mercato scandinavo per Pirelli è importante, per noi uno dei più importanti che abbiamo in Europa. Avere un evento di livello Mondiale ci consente di aumentare ancora di più la visibilità su un mercato molto importante. Tra poco ci sarà l'Arctic Rally nazionale e vado perché si tratta della prima gara invernale in Finlandia, per noi è molto importante. Spero che l'Arctic Rally del Mondiale si faccia".

Essere riusciti a confermare una gara su neve anche in questo 2021 partito con tante incertezze è un ottimo segnale. L'Automobile Club de Monaco, promotore del Rallye di Monte-Carlo, sta facendo di tutto per riuscire a confermare il corretto svolgimento della gara: ha anticipato le prove di 2 ore e mezza per non infrangere il coprifuoco, ha accorciato il percorso e diminuito le speciali. Il Rally di Svezia è stato cancellato.

Insomma, sembra profilarsi un altro inverno e un'inizio di primavera molto simile a quello dell'anno passato, in cui il calendario WRC è stato stravolto a causa della pandemia da COVID-19 che, a quanto pare, sarà la protagonista malvoluta - almeno - di questa prima metà del 2021. L'inserimento della gara nel Circolo Polare Artico è una ventata d'aria fresca, in questo periodo...

condivisioni
commenti
WRC, Ingrassia dopo l'incidente: "Sarò zombie per 2 giorni..."
Articolo precedente

WRC, Ingrassia dopo l'incidente: "Sarò zombie per 2 giorni..."

Prossimo Articolo

WRC 2021, Toyota: Latvala al posto di Makinen unica incognita

WRC 2021, Toyota: Latvala al posto di Makinen unica incognita
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021