Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
WRC Rally di Polonia

WRC | Hyundai, Abiteboul: "Dobbiamo capire che direzione prendere"

Hyundai Motorsport si sta guardando attorno, interessata al WEC e alla piattaforma LMDh per il futuro. Abiteboul non dissipa i dubbi sul futuro del team di Alzenau nel WRC, anche perché a breve uscirà di produzione la i20.

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai World Rally Team Hyundai i20 N Rally1

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai World Rally Team Hyundai i20 N Rally1

Foto di: Austral / Hyundai Motorsport

Hyundai Motorsport è concentrata nel lottare con Toyota Gazoo Racing per conquistare il terzo iride Costruttori della sua storia nel WRC e quello che sarebbe il primo tra i piloti, ma, sottotraccia, qualcosa si sta muovendo e si tratta di progetti importanti. Progetti per il futuro del reparto corse di Alzenau che, però, andranno di pari passo con quelli dettati dalla Corea, con la strategia e i modelli che saranno lanciati nei prossimi anni al pari del tipo di motorizzazioni scelte.

Nel corso degli ultimi giorni Motorsport.com è stata in grado di rivelare come Hyundai Motorsport stia lavorando in maniera concreta per approdare nel World Endurance Championship realizzando un prototipo. Per la precisione una LMDh, piattaforma già scelta da Lamborghini, Porsche, BMW, Cadillac e Alpine, che porta a scegliere uno dei 4 telai esistenti e a realizzare la parte motoristica.

Questo progetto richiederà ingenti investimenti dal punto di vista economico, ma anche da quello del personale. Ecco perché sono sorti naturali dubbi sul futuro di Hyundai Motorsport nel Mondiale Rally, il WRC.

Con Hyundai impegnata nel WRC, ma anche a definire i piani per il futuro, abbiamo chiesto a Cyril Abiteboul, team principal e presidente di Hyundai Motorsport, del futuro del reparto corse della Casa coreana. Il manager ex Renault e Caterham non ha certo dissipato i dubbi sul futuro di Hyundai nel WRC, affermando che nei prossimi mesi la Casa comunicherà le sue intenzioni nel mondo del motorsport ma anche che le i20 N Rally1 correranno sino al termine dell'attuale regolamento, ossia sino alla fine del 2026.

"Ci sarà un annuncio sui nostri piani per il futuro e non sono in grado di farlo in questo momento perché ruota intorno a diverse persone, ma alla base e al quartier generale, e lo faremo a tempo debito", ha rivelato il team principal nativo di Parigi.

"Ovviamente, non nego che, avendo spinto lo sport in questa direzione, sarebbe strano se non mantenessimo il nostro impegno in questo sport. Ci sarà tempo per tutto, ma non siamo in grado di attuare completamente il nostro piano".

Cyril Abiteboul, Team principal della Hyundai World Rally Team

Cyril Abiteboul, Team principal della Hyundai World Rally Team

Foto di: Austral / Hyundai Motorsport

Abbiamo parlato di un Abiteboul non chiaro sul futuro. Il presidente di Hyundai Motorsport ha detto infatti che dal 2027 in poi i progetti del WRC a livello tecnico non sono - a oggi - così chiari. Così come non sono chiari quelli di Hyundai, che si appresta a chiudere la produzione dell'attuale i20 senza darle una vera sostituta del medesimo segmento. La versione N - quella che fa da base all'attuale Rally1 - è già uscita di produzione, mentre quella base terminerà la sua vita nel 2025.

"Il 2027 è sicuramente un mondo diverso. Dobbiamo capire dove sta andando lo sport dal punto di vista tecnologico, dobbiamo capire dove sta andando dal punto di vista della promozione, perché sì, ci sono stati un paio di annunci e non dico che non stia andando nella giusta direzione, ma ci vuole un passo più grande dal punto di vista della promozione. Dobbiamo anche capire dove sta andando il nostro mondo interno".

"L'auto che stiamo usando, la i20, sarà completamente ferma [produzione di auto stradali] per allora e nelle sue alte prestazioni di N è già ferma. L'anno prossimo smetterà di essere prodotta nella sua versione normale, quindi dobbiamo capire qual è il successore della i20 e la compatibilità di questo successore con la direzione che prenderà lo sport. Si tratta di un sacco di nuovi mondi da allineare per vedere se c'è un business case che può avere senso per tutti".

Insomma, una Hyundai che proverà a sfruttare l'attuale regolamento sino all'ultimo per raggiungere i propri obiettivi, ma anche il presidente stesso ha ammesso che al di là delle colonne d'Ercole del 2026 la presenza della Casa coreana è tutt'altro che scontata.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente WRC | Rally Polonia, PS1: Tanak batte Neuville ed è leader
Prossimo Articolo WRC | Rally Polonia, PS2: Tanak subito KO. Mikkelsen leader

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia