WRC | Greensmith: "Grazie a Ford possiamo essere ottimisti"

Il pilota della M-Sport si dice motivatissimo per la nuova stagione che affronterà con la neonata Puma Rally1 sviluppata assieme alla Casa dell'Ovale. E il regolamento ibrido lo entusiasma anche in ottica futura.

WRC | Greensmith: "Grazie a Ford possiamo essere ottimisti"

Gus Greensmith si mostra motivatissimo in vista dell'esordio con la Ford Puma Rally1 nella nuova era ibrida del World Rally Championship.

Al Rally di Monte Carlo che si terrà a gennaio vedremo infatti per la prima volta in azione le auto con specifiche costruite intorno a un telaio più robusto che ospiterà una nuova unità ibrida da 100kW, collegata a un motore turbo da 1,6 litri (quello delle WRC 2021).

L'aggiunta dell'unità ibrida renderà le auto Rally1 più pesanti dei precedenti modelli, pur potendo sfruttare per breve tempo i 500CV dell'ibrido.

All'inizio questi mezzi saranno più lenti rispetto alla generazione precedente (con piloti e fan che già hanno criticato la scelta), ma Greensmith si mostra fiducioso che con gli sviluppi potranno pian piano essere veloci come quelle vecchie.

"È un progetto davvero entusiasmante e tutto sembra a posto, penso che sarà emozionante questa generazione di auto", dice il portacolori di M-Sport.

"Hanno avuto un sacco di critiche, ma penso che, strada facendo, saranno molto più veloci delle attuali WRC, il che è ottimo".

"È solo questione di svilupparle nel tempo, le macchine che abbiamo guidato fino ad ora sono state costruite nel 2017 e cinque anni sono un sacco di tempo in termini di sviluppo, ma è un processo naturale".

"Credo che tutti abbiano visto i video su YouTube dei test della Puma, ma c'è un costante sviluppo e non è ancora finita".

Gus Greensmith, M-Sport Ford WRT

Gus Greensmith, M-Sport Ford WRT

Photo by: McKlein / Motorsport Images

Dopo aver mostrato un buon passo e costanza con la vecchia Fiesta, Greensmith è carico per l'inizio del 2022 con la nuova Puma.

"Non vedo l'ora e mi sento decisamente pronto per salire sulla Puma. Sappiamo che M-Sport può costruire una macchina molto forte fin dall'inizio".

"Basta vedere il supporto che hanno avuto da Ford e Ford Performance, che è stato molto maggiore rispetto al passato, penso che tutti siano giustamente ottimisti".

"Eravamo già veloci, ma si trattava di essere costanti e portare a casa dei risultati. Abbiamo fatto un solo errore in tutto l'anno, quindi abbiamo migliorato molto e siamo affidabili. Ma l'anno prossimo con la Puma vogliamo essere ancor più rapidi".

 

condivisioni
commenti
WRC | Latvala: "Toyota lavora ogni giorno per Monte Carlo"
Articolo precedente

WRC | Latvala: "Toyota lavora ogni giorno per Monte Carlo"

Prossimo Articolo

Video | TOP 5: I migliori momenti del 2021 nel Motorsport

Video | TOP 5: I migliori momenti del 2021 nel Motorsport
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021