WRC: cancellate le ultime 3 PS del Rally del Messico!

La pandemia di coronavirus ha indotto i promotori del Rally del Messico a chiudere la corsa con la PS21, consentendo a team e materiale di tornare a casa.

WRC: cancellate le ultime 3 PS del Rally del Messico!

Alla fine il coronavirus, anche se non ha avuto la meglio del WRC, ha comuque indotto i promotori del Rally del Messico a decurtare il percorso dell'evento 2020 nel bel mezzo dello svolgimento della gara.

Questo pomeriggio (quando in Italia era ormai notte) i promotori della corsa, supportati dai promotori del WRC e dalla FIA, hanno annunciato di aver cancellato le ultime 3 speciali del Rally del Messico, dunque le PS22, 23 e 24, con quest'ultima che avrebbe fatto le veci di Power Stage.

La scelta è stata fatta in virtù di quanto sta accadendo in tanti Paesi, con le frontiere chiuse e la conseguente difficoltà di team e materiale nel poter tornare alla base al termine dell'evento.

Per quanto riguarda l'aspetto sportivo, il 75% della corsa sarà effettuato senza problemi, per cui il punteggio sarà assegnato completamente. In più, la cerimonia del podio avverrà proprio al termine della PS21 ed è stata pensata proprio in questi minuti.

Diego Sinhue Rodriguez Vallejo, governatore di Guanajuato, ha dichiarato: "In cooperazione con gli organizzatori del Rally del Messico, a causa della chiusura di alcuni voli per team e visitatori, abbiamo deciso di chiudere l'evento in questa terza giornata di gara. Abbiamo supportato e rispettato questa decisione, che è stata fatta per permettere ai team di tornare a casa".

Yves Matton, direttore del dipartimento Rally della FIA, ha aggiunto: "La decisione di chiudere l'evento oggi è stata presa all'unanimità dagli organizzatori dell'evento con il supporto del governo locale, dei promotori del WRC e della FIA. Siamo molto tristi di dover chiudere la gara anzitempo, ma a causa del rapido evolversi della situazione e di varie restrizioni di viaggio imposte da più nazioni, la priorità era assicurare il ritorno a casa dei team e del personale. Vorremmo ringraziare gli organizzatori e la Federazione Messicana del Motor SPort per il loro grande impegno nell'ospitare un evento di livello mondiale e le autorità sanitarie locali per il loro aiuto, ma anche per il lavoro fatto per proteggere la popolazione locale e i visitatori".

I tre team principal delle squadre ufficiali di WRC hanno espresso il loro parere riguardo questa decisione. Tutti e tre si sono trovati d'accordo nel sostenere la decisione presa dai promotori dell'evento, del WRC e la FIA. "La situazione si è evoluta ora dopo ora e non potevamo aspettare oltre per prendere una decisione. Abbiamo preso quella corretta, fermando la gara per assicurare il rientro ai team in queste specifiche circostanze", ha dichiarato Andrea Adamo, team director di Hyundai Motorsport.

Gli ha fatto eco Richard Millener, boss di M-Sport WRC: "Abbiamo appoggiato in pieno la decisione presa. Ci sarebbe piaciuto molto continuare a correre, ma dobbiamo considerare l'attuale situazione. La priorità era salvaguardare tutto il personale e permettere il rientro di tutti".

"Il nostro team ha compreso perfettamente la situazione e supportiamo la decisione presa - ha invece detto Tommi Makinen, responsabile di Toyota Gazoo Racing WRC - è chiaro sia un peccato che questa edizione del Rally del Messico termini così, ma considerando ciò di cui c'è bisogno, ossia del tranquillo rientro a casa di tutti, è la decisione corretta".

condivisioni
commenti
WRC, Rally Messico, PS16: Suninen sbaglia ma resiste a Tanak

Articolo precedente

WRC, Rally Messico, PS16: Suninen sbaglia ma resiste a Tanak

Prossimo Articolo

WRC, Rally Messico, PS17: Tanak scatenato, Suninen trema

WRC, Rally Messico, PS17: Tanak scatenato, Suninen trema
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Messico
Sotto-evento Giorno 3
Autore Giacomo Rauli
WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai Prime

WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai

Il rinnovo di contratto di Neuville e Tanak è stata la prima mossa di mercato Piloti WRC verso il 2022. Andiamo ad analizzare l'effetto domino che questa mossa di Hyundai scaturirà nel corso dei prossimi mesi.

WRC
12 mag 2021
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021