WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
06 ago
-
09 ago
Canceled
03 set
-
06 set
Canceled
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
80 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
101 giorni
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
115 giorni
29 ott
-
01 nov
Canceled
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
136 giorni

WRC: al vaglio un format di gara più corto per alcuni eventi 2020

condivisioni
commenti
WRC: al vaglio un format di gara più corto per alcuni eventi 2020
Di:
3 giu 2020, 10:04

Un weekend di gara accorciato permetterebbe spostamenti più rapidi tra un luogo e l'altro, ma anche ad alcuni eventi di risparmiare sui costi. Non tutti, però, potrebbero essere d'accordo.

La pandemia da COVID-19 ha messo in difficoltà l'economia europea, specialmente quella legata all'industria dell'automobile. Di riflesso, anche i team ufficiali che corrono nel WRC pensano a come risparmiare budget in vista di questa stagione, ma anche delle prossime, dove saranno chiamati a investire per preparare le vetture ibride dal 2022.

Per questo motivo i promotori del WRC, la FIA e i team hanno valutato se sia possibile diminuire la durata delle gare nella seconda parte del 2020. L'obiettivo sarebbe accorciare le gare di un giorno e investire meno soldi in hotel, servizi, e tutto quello che comporta una trasferta continentale.

"Abbiamo preso in considerazione questa possibilità", ha affermato il managing director e promotore del WRC Oliver Ciesla, in un'intervista esclusiva rilasciata a Motorsport.com. "Anche ridurre i chilometri, ossia riducendo le gare di un giorno. Ma alla fine abbiamo visto che accorciando le gare in quel modo non abbiamo un risparmio così grande. Però lo abbiamo considerato".

Leggi anche:

Accorciare le gare vorrebbe dire avere modo di spostarsi più rapidamente da un evento all'altro. Ecco perché la possibilità di accorciare le gare resta attualmente in piedi.

"C'è anche da dire che se riuscissimo ad accorciare le gare, potremmo avere più appuntamenti, perché avremmo la possibilità di muoverci più velocemente tra una gara e l'altra", ha proseguito Ciesla. "Il lavoro che abbiamo fatto è preparare questa possibilità. E' chiaro che dovremo anche guardare la situazione di ogni gara".

Ad ogni modo, per ora questa si tratta di un'idea che sarà discussa nei meeting settimanali che FIA, team e promotori del WRC tengono regolarmente. L'obiettivo sarà capire quali eventi possano essere interessati a una formula più corta delle gare per cercare di contenere le spese, ma anche chi invece cercherà di evitare decurtazioni proprio per provare a rientrare economicamente delle spese sostenute.

"Alcuni promotori di eventi che fanno parte del calendario WRC potrebbero apprezzare le gare più corte per questione di risparmi. Altri invece potrebbero dire di no per mancanza di ricavi sufficienti. Non è una soluzione valida per tutti. Dovremo applicare questa cosa con parsimonia e valutando le varie situazioni".

Prossimo Articolo
WRC: ecco perché il Rally Nuova Zelanda può essere cancellato

Articolo precedente

WRC: ecco perché il Rally Nuova Zelanda può essere cancellato

Prossimo Articolo

WRC: cancellato a sorpresa il Rally di Finlandia!

WRC: cancellato a sorpresa il Rally di Finlandia!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli