WRC
04 set
Prossimo evento tra
23 giorni
18 set
Prossimo evento tra
37 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
Prossimo evento tra
64 giorni
29 ott
Prossimo evento tra
78 giorni
19 nov
Prossimo evento tra
99 giorni

WRC: al vaglio un format di gara con meno giorni e km di gara

condivisioni
commenti
WRC: al vaglio un format di gara con meno giorni e km di gara
Di:
27 giu 2020, 08:38

In attesa del calendario WRC 2020 che arriverà la prossima settimana, FIA e promotori WRC studiano un sistema per ridurre i costi in questa stagione segnata dalle difficoltà economiche create dal COVID-19.

Il WRC continua a pensare come poter finire al meglio la tribolata stagione 2020. Stando a quanto affermato dal responsabile della sezione Rally della FIA, Yves Matton, il calendario sarà composto da non più di 7 gare totali, dunque da disputare ne rimarrebbero 4, considerando le tre già fatte a inizio stagione.

Ma non è tutto, perché al vaglio ci sono anche altre proposte che permetterebbero ai team e al WRC stesso di risparmiare. Questo è un punto importante per il Mondiale Rally, specialmente dopo i danni economico (oltre a quelli sanitari) fatti dalla pandemia da COVID-19, che ha fatto perdere centinaia di milioni di euro alle Case costruttrici.

Ecco perché Si pensa a un format differente dei fine settimana di gara da applicare alla stagione 2020. L'obiettivo è quello di ridurre i giorni delle manifestazioni, passando dai 4 attuali a tre, ma anche a ridurre i chilometri competitivi di gara.

La riduzione di giorni interesserà i lgiovedì, che diverrà probabilmente solo una giornata di presentazione dell'evento, ma non saranno svolte prove speciali. La gara, dunque, inizierebbe nelle mattinate del venerdì per completarsi normalmente domenica verso l'ora di pranzo.

Per quanto riguarda i chilometri, invece, si pensa a ridurre la distanza minima complessiva delle speciali a 250 chilometri totali, così da accorciare le speciali o ridurre il numero stesso delle prove, ma con stage più lunghe. Soluzione, questa, che snaturerebbe meno l'identità della categoria.

A rivelare le discussioni su questa idea era stato il leader dei promotori del WRC, Oliver Ciesla, in un'intervista esclusiva rilasciata il mese scorso a Motorsport.com.

"Abbiamo preso in considerazione la possibilità di accorciare i fine settimana di gara. Anche ridurre i chilometri, ossia riducendo le gare di un giorno. Ma alla fine abbiamo visto che accorciando le gare in quel modo non abbiamo un risparmio così grande. Però lo abbiamo considerato. C'è anche da dire che se riuscissimo ad accorciare le gare, potremmo avere più appuntamenti, perché avremmo la possibilità di muoverci più velocemente tra una gara e l'altra".

"Il lavoro che abbiamo fatto è preparare questa possibilità. E' chiaro che dovremo anche guardare la situazione di ogni gara. Alcuni promotori di eventi che compongono il nostro calendario potrebbero apprezzare le gare più corte per questione di risparmi. Altri invece potrebbero dire di no per mancanza di ricavi sufficienti. Non è una soluzione valida per tutti. Dovremo applicare questa cosa con parsimonia e valutando le varie situazioni", aveva detto Ciesla a Motorsport.com.

La proposta del nuovo format dei weekend di gara WRC 2020 non è ancora stata sottoposta al Consiglio Mondiale, infatti questo lo scorso 19 giugno non ha preso decisioni in merito come ha dimostrato il documento ufficiale rilasciato a fine giornata. Eppure questa potrebbe arrivare sul banco della Commissione entro breve, anche perché la prossima settimana sarà ufficializzato il nuovo calendario 2020 del Mondiale Rally.

WRC, Matton ammette "Calendario 2020? Realistiche 7 gare totali"

Articolo precedente

WRC, Matton ammette "Calendario 2020? Realistiche 7 gare totali"

Prossimo Articolo

Sordo: "i20 al top se portata al limite. Yaris? Vantaggio di forma"

Sordo: "i20 al top se portata al limite. Yaris? Vantaggio di forma"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli