WRC: al vaglio un format di gara con meno giorni e km di gara

In attesa del calendario WRC 2020 che arriverà la prossima settimana, FIA e promotori WRC studiano un sistema per ridurre i costi in questa stagione segnata dalle difficoltà economiche create dal COVID-19.

WRC: al vaglio un format di gara con meno giorni e km di gara

Il WRC continua a pensare come poter finire al meglio la tribolata stagione 2020. Stando a quanto affermato dal responsabile della sezione Rally della FIA, Yves Matton, il calendario sarà composto da non più di 7 gare totali, dunque da disputare ne rimarrebbero 4, considerando le tre già fatte a inizio stagione.

Ma non è tutto, perché al vaglio ci sono anche altre proposte che permetterebbero ai team e al WRC stesso di risparmiare. Questo è un punto importante per il Mondiale Rally, specialmente dopo i danni economico (oltre a quelli sanitari) fatti dalla pandemia da COVID-19, che ha fatto perdere centinaia di milioni di euro alle Case costruttrici.

Ecco perché Si pensa a un format differente dei fine settimana di gara da applicare alla stagione 2020. L'obiettivo è quello di ridurre i giorni delle manifestazioni, passando dai 4 attuali a tre, ma anche a ridurre i chilometri competitivi di gara.

La riduzione di giorni interesserà i lgiovedì, che diverrà probabilmente solo una giornata di presentazione dell'evento, ma non saranno svolte prove speciali. La gara, dunque, inizierebbe nelle mattinate del venerdì per completarsi normalmente domenica verso l'ora di pranzo.

Per quanto riguarda i chilometri, invece, si pensa a ridurre la distanza minima complessiva delle speciali a 250 chilometri totali, così da accorciare le speciali o ridurre il numero stesso delle prove, ma con stage più lunghe. Soluzione, questa, che snaturerebbe meno l'identità della categoria.

A rivelare le discussioni su questa idea era stato il leader dei promotori del WRC, Oliver Ciesla, in un'intervista esclusiva rilasciata il mese scorso a Motorsport.com.

"Abbiamo preso in considerazione la possibilità di accorciare i fine settimana di gara. Anche ridurre i chilometri, ossia riducendo le gare di un giorno. Ma alla fine abbiamo visto che accorciando le gare in quel modo non abbiamo un risparmio così grande. Però lo abbiamo considerato. C'è anche da dire che se riuscissimo ad accorciare le gare, potremmo avere più appuntamenti, perché avremmo la possibilità di muoverci più velocemente tra una gara e l'altra".

"Il lavoro che abbiamo fatto è preparare questa possibilità. E' chiaro che dovremo anche guardare la situazione di ogni gara. Alcuni promotori di eventi che compongono il nostro calendario potrebbero apprezzare le gare più corte per questione di risparmi. Altri invece potrebbero dire di no per mancanza di ricavi sufficienti. Non è una soluzione valida per tutti. Dovremo applicare questa cosa con parsimonia e valutando le varie situazioni", aveva detto Ciesla a Motorsport.com.

La proposta del nuovo format dei weekend di gara WRC 2020 non è ancora stata sottoposta al Consiglio Mondiale, infatti questo lo scorso 19 giugno non ha preso decisioni in merito come ha dimostrato il documento ufficiale rilasciato a fine giornata. Eppure questa potrebbe arrivare sul banco della Commissione entro breve, anche perché la prossima settimana sarà ufficializzato il nuovo calendario 2020 del Mondiale Rally.

condivisioni
commenti
WRC, Matton ammette "Calendario 2020? Realistiche 7 gare totali"
Articolo precedente

WRC, Matton ammette "Calendario 2020? Realistiche 7 gare totali"

Prossimo Articolo

Sordo: "i20 al top se portata al limite. Yaris? Vantaggio di forma"

Sordo: "i20 al top se portata al limite. Yaris? Vantaggio di forma"
Carica commenti
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021