WRC, non solo ibrido: ecco le basi del Mondiale Rally 2022

Oliver Ciesla, CEO e promoter del WRC, ha spiegato a Motorsport.com su quali basi nascerà il WRC 2022, che vedrà l'introduzione di un nuovo regolamento tecnico che modificherà le vetture di riferimento del Mondiale Rally.

WRC, non solo ibrido: ecco le basi del Mondiale Rally 2022

Nel 2022 il WRC adotterà un nuovo regolamento tecnico, che costringerà i team a progettare e realizzare nuove vetture con il dovere di sostituire le attuali WRC Plus che tanto hanno fatto per il Mondiale Rally dal 2017 in poi, creando spettacolo, attirando spettatori e appassionati, ma anche esaltando la guida dei piloti.

L'aspetto che più ha colpito del nuovo regolamento è l'introduzione di un motore elettrico da 100 kW che dovrà affiancare i 1.6 turbo derivati da quelli attuali, che preparerà Compact Dynamics partendo dalla base di quello già utilizzato su prototipi ibridi LMP1 del WEC. Questo porterà l'ibrido anche nel WRC con alcuni anni di ritardo rispetto ad altre categorie.

Sebbene sia l'elemento che più ha fatto discutere, l'introduzione dell'ibrido sarà solo una delle mosse per rendere ulteriormente appetibile il WRC. L'obiettivo dei promotori del WRC è trattenere le Case che già corrono nel Mondiale, ma anche attirarne altre. Oliver Ciesla, managing director e promoter del WRC, ha spiegato in un'intervista esclusiva a Motorsport.com quali saranno gli altri elementi fondamentali del Mondiale Rally che verrà.

"L'ibrido sarà sicuramente un aspetto per cui ci saranno delle Case che decideranno di entrare nel WRC", ha confermato Ciesla a Motorsport.com. "Ma l'ibrido non è altro che un elemento di un progetto molto più grande. Noi abbiamo i piloti più bravi al mondo, ma anche i filmati più spettacolari. Abbiamo anche una piattaforma molto utile per le Case, per i produttori di gomme e benzina, perché permettiamo loro di sviluppare nuove cose e poi immetterle anche sul mercato Automotive".

"Siamo una piattaforma di ricerca e sviluppo per tutti. Qui le Case impegnate possono fare i test in tutte le condizioni: sabbia, ghiaccio, neve, terra, asfalto, ma anche con le temperature più disparate, con il caldo, con il freddo. Questa esperienza si può trasferire sulle vetture di tutti i giorni. Parlo sia delle Case che per le gomme, ecc... Questo è un aspetto che non abbiamo sfruttato tanto, non lo abbiamo pubblicizzato tanto in passato. Ma lo faremo".

"Ricordiamoci l'Audi Quattro. Il sistema a 4 ruote motrici è nato nel Mondiale Rally, ma anche sull'ibrido abbiamo la possibilità di usare un sistema nuovo. Gli esperti pensano che nei prossimi 10 anni avranno un mercato del 30-40% del parco macchine. Una parte importante della mobilità. Possiamo anche spiegare come funzionano queste cose ai fan".

"Non dobbiamo avere paura. Sono cose nuove, ma non fa male. Può essere divertente, sarà sportivo. Avremo macchine con tanti cavalli, saranno potenti e prestazionali. Dovremo far capire a tutti che le macchine 2022 saranno divertenti, che saranno sportive. Collegare la nuova tecnologie con i sistemi di tutti i giorni che usiamo sulle strade. Qui ci sono macchine che corrono, ma che usiamo tutti i giorni. Siamo vicinissimi alla produzione di serie. E questo vogliamo usarlo di più in futuro".

Un altro aspetto, un'altra paola chiave che farà parte del nuovo DNA del WRC è "sostenibilità". Questo termine dovrà essere applicato non solo alle vetture da corsa, ma anche a tutto ciò che le circonda. Dunque il Parco Assistenza, il modo di spostare il materiale da una gara all'altra, la generazione di energia per i team e per il Parco Assistenza stesso. Un progetto ad ampio respiro.

"Poi, oltre all'innovazione, dobbiamo garantire la sostenibilità alle Case. Queste devono difendere gli investimenti nello sport. E questo è il modo giusto per permettere alle Case di continuare a investire qui. Un campionato sostenibile. L'ibrido è una componente legata alla sostenibilità, ma andiamo oltre".

"Sempre parlando di sostenibilità, dobbiamo parlare anche del Parco Assistenza, come è composto, con che camion arriviamo, che energia rendiamo disponibile. Un aspetto verde che in futuro dovrebbe aiutarci a diventare più attraenti. Mantenere le Case che abbiamo e aggiungere forse Subaru, Volkswagen, Citroen, o partner nuovi come Nissan. Qui si tratta di attrarre chi già ci conosce da tempo, ma anche nuove Case interessate".

Un altro dei progetti futuri del WRC, sarà portare il Mondiale Rally nei mercati più grandi del pianeta, per aumentare la propria visibilità e quella delle Case che sono e saranno coinvolte in quel momento.

"Ultimo punto: portare i rally nei mercati più grandi al mondo: Stati Uniti e Cina. Il COVID-19 ci ha frenati, ma è il nostro obiettivo del futuro. Vogliamo avere gare in quei paesi, negli Stati Uniti e in Cina, per espandere la nostra visibilità e quella delle Case che hanno deciso di investire e di correre nel WRC. Sarà una cosa che faremo in futuro e lo faremo di sicuro".

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
1/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
2/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
3/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
4/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
5/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020
Rally Mexico 2020
6/19

Foto di: Marcin Snopkowski

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
7/19

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
8/19

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
9/19

Foto di: Toyota Racing

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
10/19

Foto di: Austral / Hyundai Motorsport

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
11/19

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
12/19

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
13/19

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Kajetan Kajetanowicz, Maciej Szczepaniak, Skoda Fabia R5 evo
Kajetan Kajetanowicz, Maciej Szczepaniak, Skoda Fabia R5 evo
14/19
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
15/19

Foto di: M - Sport

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
16/19

Foto di: Toyota Racing

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
17/19

Foto di: M - Sport

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
18/19

Foto di: Toyota Racing

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
19/19

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

condivisioni
commenti
WRC, Sordo: "Ecco perché negli ultimi anni sono più forte"
Articolo precedente

WRC, Sordo: "Ecco perché negli ultimi anni sono più forte"

Prossimo Articolo

Confermato il Rallylegend 2020. Si farà dall'8 all'11 ottobre

Confermato il Rallylegend 2020. Si farà dall'8 all'11 ottobre
Carica commenti
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
6 o
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021