WRC 2022: i team avranno solo 2 motori per macchina?

La FIA pensa di ridurre il numero di motori a disposizione dei team WRC dal 2022 per cercare di ridurre i costi. I nuovi propulsori ibridi dovranno durare più chilometri degli attuali.

WRC 2022: i team avranno solo 2 motori per macchina?

Anche il WRC, così come molte altre serie di spicco del Motorsport, ha intrapreso una linea che, nei prossimi anni, la porterà a permettere ai team che vi fanno parte di contenere i costi nonostante l'introduzione di un nuovo regolamento tecnico a partire dal 2022 che prevederà l'utilizzo di un motore elettrico da 100 kW che supporterà quello termico.

Proprio il "cuore" a combustione delle prossime vetture 2022 è stato al centro dell'attenzione nel corso delle ultime settimane. Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha infatti fatto sapere che i prossimi motori saranno derivati direttamente da quelli attuali - 1.6 turbo - ma semplificati e con maggiori restrizioni per cercare di contenere i costi.

Tra le misure indicate dal nuovo regolamento si parla di un design semplificato del turbo, di componenti congelate e anche del divieto legato alle valvole di raffreddamento del sistema anti-lag. Ma non solo. La FIA ha anche pensato di ridurre il numero di motori utilizzabili da ogni singolo team per l'intera stagione.

Questo è un punto importante, perché sino al termine di questa stagione ogni squadra può gestire 9 motori, ovvero 3 per vettura se consideriamo che i 3 team impegnati nella massima categoria del Mondiale ne schierano altrettante. Ma a partire dal 2022 questa soluzione sarà modificata.

L'idea è appunto ridurre i costi riducendo anche il numero di unità motrici per singola vettura, quindi solo 2 unità per macchina anche se un team dovesse schierare solo 2 vetture, così come ha fatto Citroen Racing lo scorso anno prima di annunciare il ritiro dal WRC. Questa soluzione dovrebbe consentire alle squadre di risparmiare una quantità di denaro considerevole, se pensiamo che le unità motrici costano all'incirca 150.000 euro l'una.

Qualora l'idea venga approvata, i nuovi motori ibridi dovranno durare più chilometri e garantire un'affidabilità pari a quella degli attuali. Sarà fondamentale capire come procederà l'integrazione del motore elettrico da 100 kW a quelli termici derivanti dagli attuali, ma anche interessante capire cosa permetterà di fare il regolamento in caso di un guasto meccanico al propulsore, ovvero se sarà permesso sostituirlo con una terza unità motrice.

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
1/14

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
2/14

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
3/14

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
4/14

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
5/14

Foto di: Marcin Snopkowski

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
6/14

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
7/14

Foto di: Toyota Racing

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
8/14

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
9/14

Foto di: Toyota Racing

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
10/14

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
11/14

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
12/14

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
13/14

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
14/14

Foto di: McKlein / Motorsport Images

condivisioni
commenti
WRC: lo stop dei test fa saltare l'arrivo della Toyota Yaris GR?

Articolo precedente

WRC: lo stop dei test fa saltare l'arrivo della Toyota Yaris GR?

Prossimo Articolo

Toyota: cambia nome la base europea per le attività motorsport

Toyota: cambia nome la base europea per le attività motorsport
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli
WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai Prime

WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai

Il rinnovo di contratto di Neuville e Tanak è stata la prima mossa di mercato Piloti WRC verso il 2022. Andiamo ad analizzare l'effetto domino che questa mossa di Hyundai scaturirà nel corso dei prossimi mesi.

WRC
12 mag 2021
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021