WRC 2020: il Mondiale parte con le insidie di Monte-Carlo

Il Rallye di Monte-Carlo 2020 presenta novità di percorso rispetto all'edizione passata. Motorsport.com vi presenta il primo appuntamento del WRC e il programma completo.

WRC 2020: il Mondiale parte con le insidie di Monte-Carlo
Carica lettore audio

Finalmente ci siamo. Il WRC 2020 scatta in questo fine settimana, per la precisione il 23 gennaio, con il Rallye Monte-Carlo. Si tratta, almeno sulla carta, della gara più imprevedibile della stagione per questioni atmosferiche, con un tracciato asfaltato che potrebbe presentare ghiaccio, neve e punti insidiosi.

Il percorso

La gara inizierà come al solito giovedì sera con due tappe notturne che nelle ultime stagioni hanno subito fatto selezione. Saranno svolte sulle Alpi e la base della gara sarà a Gap. Importante poi il ritorno dell'apertura della corsa a Monte-Carlo dopo un anno, il 2019, in cui la presentazione è stata fatta nella cittadina natale di Ogier.

Nella giornata di venerdì saranno svolti due giri di tre speciali nella parte sud-est e sud di Gap. La Curbans-Venterol è una delle variazioni rispetto alla prova del 2019. In questa giornata saranno svolti 122,58 chilometri, ossia più di un terzo della distanza competitiva.

Leggi anche:

Doppio giro anche sabato sulle già ben conosciute Saint-Léger-les-Mélèzes – La Bâtie-Neuve e La Bréole – Selonnet. Sono le stesse prove già sfruttate lo scorso anno. Dopo il service finale a Gap, i protagonisti del Mondiale torneranno ad avere come base Monte-Carlo.

Nella giornata finale, domenica, le prove saranno svolte non lontane dal principato. Saranno fatti due passaggi sullo storico Col de Turini nella prova La Bollene-Vesubie - Peira-Cava. Da non dimenticare inoltre anche il doppio passaggio sulla prova La Cabanette - Col de Braus, che fungerà anche da Power Stage.

Le novità 2020

Il 25% delle prove è stato ripensato rispetto all'edizione passata, ma una delle grandi novità è un ritorno al passato, ovvero con la cerimonia di partenza che tornerà a essere svolta nella splendida e suggestiva piazz del Casino di Monte-Carlo.

La prova d'apertura del 2020 mancava dal percorso dal lontano 1994, la Malijai - Puimcichel di 17,47 chilometri. Nella giornata di venerdì sarà svolta la nuova Saint-Clement - Freissinieres di 20,68 chilometri. Questa prova sarà il prologo di quella giornata.

Nella giornata di sabato la prova La Breole - Selonnet non sarà più svolta nell'oscurità della sera, così come avvenuto nel 2019, ma sarà svolta con la luce del giorno. Sarà percorsa per 2 volte nella penultima giornata di gara.

Le sfide del rally

Il Rallye di Monte-Carlo è una gara che si svolge su asfalto ma, come detto, le temperature e le condizioni meteorologiche avranno un ruolo fondamentale.

Sarà fondamentale la scelta delle gomme, perché in alcune prove i piloti potranno trovare ghiaccio, neve, asfalto bagnato o asciutto. A volte, addirittura, tutte queste condizioni in una sola stage. Sarà fondamentale trovare il giusto compromesso nell'assetto, ma anche leggere al meglio le condizioni del percorso prova dopo prova.

Il programma 2020 e le speciali

Giorno Prova Speciale Nome Km Orari
23 gennaio PS1 Malijai – Puimichel 17,47 20:38
  PS2 Bayons – Breziers 25,49 22:26
         
24 gennaio PS3 Curbans-Venterol 20,02 08:36
  PS4 St-Clement-sur-Durance – Freissinieres 20,68 09:56
  PS5 Avancon – Notre Dame du Laus 20,59 11:21
         
  SERVICE      
         
  PS6 Curbans-Venterol 20,02 13:54
  PS7 St-Clement-sur-Durance – Freissinieres 20,68 15:14
  PS8 Avancon – Notre Dame du Laus 20,59 16:39
         
25 gennaio PS9 St-Leger-les-Melezes – La Batie Neuve 16,87 09:38
  PS10 La Breole – Selonnet 20,73 10:56
         
  SERVICE      
         
  PS11 St-Leger-les-Melezes – La Batie Neuve 16,87 14:08
  PS12 La Breole – Selonnet 20,73 15:26
         
26 gennaio PS13 La Bollene – Vesubie – Peira-Cava 18,41 08:17
  PS14 La Cabanette-Col de Braus 13,36 09:08
         
  SERVICE      
         
  PS15 La Bollene – Vesubie – Peira-Cava 18,41 10:55
  PS16 La Cabanette-Col de Braus 13,36 12:18
condivisioni
commenti
WRC: esce il Cile. Il calendario 2020 resta con 13 eventi
Articolo precedente

WRC: esce il Cile. Il calendario 2020 resta con 13 eventi

Prossimo Articolo

WRC: nel 2020 Neuville già campione di... beneficenza

WRC: nel 2020 Neuville già campione di... beneficenza
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021