Video: Scandola racconta i motivi dello sfortunato ritiro in Svezia

condivisioni
commenti
Video: Scandola racconta i motivi dello sfortunato ritiro in Svezia
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
17 feb 2018, 20:30

Il veronese è stato costretto al ritiro nel trasferimento tra la PS9 e la PS10. Un chiodo perso dalla vettura che lo precedeva ha creato un buco non riparabile sul radiatore della sua Skoda Fabia R5. Rientrerà in gara domani.

 

Umberto Scandola ha un conto aperto con la sfortuna. Il pilota italiano, al via del Rally di Svezia WRC2 con il team privato del fratello (S.A. Motorsport Italia), stava viaggiando nella Top 10 nella classe WRC2 della seconda tappa del Mondiale Rally 2018 è stato però costretto al ritiro nel trasferimento che portava dalla PS9 alla PS10.

A fermare il veronese è stato un chiodo perso da una vettura che lo precedeva. Questo è partito come un proiettile dalle gomme (chiodate, necessarie per affrontare i fondi innevati) del concorrente e ha forato il radiatore della Skoda Fabia R5 del campione italiano rally 2013.

Nonostante i tentativi per riparare il danno e arrivare alla prova successiva, l'equipaggio italiano si è dovuto ritirare. Impossibile mettere una pezza alla falla creatasi nel radiatore, seppure fosse di piccole dimensioni. Ecco cosa ha raccontato Umberto poco prima del ritiro

Prossimo articolo WRC

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Svezia
Sotto-evento Giorno 2
Piloti Umberto Scandola
Team S.A. Motorsport Italia
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo I più cliccati