Tanak: "Titolo? Il momento di attaccare è questo"

In Estonia Ott ha vinto la sua prima gara da pilota Hyundai e si è rilanciato prepotentemente nella lotta al titolo iridato. Ora i punti di ritardo da Ogier sono solo 13 quando mancano 3 gare alla fine.

Tanak: "Titolo? Il momento di attaccare è questo"

Nel fine settimana appena trascorso il motorsport ha regalato una sorta di ballo dei debuttanti. Una serie di prime volte piuttosto rara, per una branca dello sport che spesso vede vincere i più forti. Una prima volta è avvenuta anche nel WRC.

Forse, questa è stata la meno sorprendente, considerando il nome del protagonista del successo, però è lecito parlare di prima volta, perché di questo si tratta. Ott Tanak ha portato a casa il primo successo da pilota Hyundai e lo ha fatto nella gara di casa, il Rally Estonia.

Il campione del mondo in carica ha dominato la gara, ma questo successo ha richiesto molta più concentrazione del previsto. "Devo dire di essere felice di aver finito la gara. E' stata davvero dura. Normalmente le strade estoni sono piuttosto divertenti da guidare ma questa volta è stata davvero dura e dispendiosa".

"L'unica cosa che posso dire è che serve n sacco di concentrazione per gestire tutto a quella velocità. Inoltre, nel corso del weekend, abbiamo avuto tante sorprese che non ci aspettavamo, per cui è stata dura. Avvertivo la pressione. Sapevamo che dovevamo portare a casa punti da questo eventi e che avremmo dovuto vincere. Ovviamente, essendo in Estonia, avevamo alcuni vantaggi. Un'altra cosa è che mai avevo vinto con Hyundai. Questo era il luogo in cui avrei dovuto farcela a vincere. Qui per vincere avremmo dovuto essere veloci e non aver problemi. E' stata dura riuscire a farlo".

Per Tanak questa vittoria non è la prima assoluta in Estonia, ma lo è riguardo un evento valido per il Mondiale che si è rivelato molto diverso dalle edizioni a cui aveva già preso parte in precedenza.

"Avevo già vinto qui, ma il livello quest'anno era ovviamente completamente differente. Tutti hanno spinto al massimo. Questa è stata la prima differenza rispetto alle altre gare che avevo vinto qui. Questa gara non ha avuto nulla a che fare con gli eventi svolti in precedenza. Una buona parte delle speciali era nuova, le condizioni molto diverse dal solito. E' stato un evento differente".

La gara di Tanak non è stata esente da momenti di tensione. Primo tra tutti il contatto con un arbusto avvenuto nella PS16, penultima prova della gara, dove Ott ha rischiato di ritirarsi. Al termine della gara, però, il pilota della Hyundai ha rivelato di aver avuto momenti peggiori, sebbene questi non siano stati ripresi dalla tv.

"Sapevo che Lappi aveva fatto un errore proprio in quel punto, infatti sono entrato più lento di quanto avrei fatto normalmente. La strada, però, mi ha portato largo. Devo però ammettere di aver avuto momenti molto più pericolosi di quello durante il fine settimana e non me lo aspettavo. Il fatto è che quel momento è andato in diretta TV e tutti lo hanno potuto vedere".

L'avventura di Ott con Hyundai non era iniziata nel migliore dei modi. A Monte-Carlo l'estone è stato protagonista di un terribile incidente, da cui è uscito illeso grazie alla robustezza della Hyundai i20. Poi, però, da quel momento ha svoltato. Ha iniziato a cogliere piazzamenti importanti e a lavorare sodo nel lockdown per presentarsi alla ripartenza del Mondiale in una sintonia migliore con la i20. A quanto pare, il lavoro svolto è servito.

"Ammetto che dopo il Messico abbiamo lavorato ogni secondo di ogni giorno per ripresentarci al via del WRC ed essere migliori di quanto non fossimo in precedenza. Sono contento, perché la macchina ha fatto ciò che ho chiesto e il passo avanti fatto è stato impressionante. Ora affronteremo gare differenti. Il Rally Estonia era una gara particolare, ora avremo da affrontare nuove sfide".

Per concludere, Tanak non ha fatto mistero di credere ancora nel titolo. 13 sono i punti che lo separano dal leader, Sébastien Ogier, quando mancano 3 gare alla fine della stagione.

"Sarà uno sprint fino alla fine del Mondiale. Speriamo che tutto vada secondo i piani. La situazione dovuta alla pandemia da COVID-19 è ancora piuttosto pericolosa, dunque dovremo vedere cosa potrà accadere. Tuttavia, è il nostro momento, dobbiamo fare quello che ci siamo prefissati. Daremo il nostro meglio".

condivisioni
commenti
WRC: Ott Tanak vince il Rally Estonia. Primo hurrà con Hyundai
Articolo precedente

WRC: Ott Tanak vince il Rally Estonia. Primo hurrà con Hyundai

Prossimo Articolo

Fotogallery WRC: Tanak trionfa al Rally Estonia

Fotogallery WRC: Tanak trionfa al Rally Estonia
Carica commenti
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
6 o
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021