Tanak spiega: "Più lento di Ogier nella Power Stage per non partire primo in Sardegna!"

Il pilota estone, vincitore del Rally del Portogallo, ha spiegato perché nella Power Stage ha deciso di non spingere a fondo per portare a casa 5 punti ulteriori dopo i 25 presi per la vittoria.

Tanak spiega: "Più lento di Ogier nella Power Stage per non partire primo in Sardegna!"

Una gara dominata in lungo e in largo, può essere considerata una delle più difficili della carriera del pilota che ha appena vinto? Evidentemente sì. E' il caso di Ott Tanak, strepitoso vincitore del Rally del Portogallo.

Il pilota della Toyota non era certo il favorito per la vittoria. La sua posizione di partenza nelle speciali di venerdì non lo indicava tra i candidati per il successo, invece l'assetto perfetto della sua Yaris WRC e un momento di fiducia che non deve passare in secondo piano hanno permesso all'estone di portare a casa la seconda vittoria consecutiva, che lo rilancia nel Mondiale Piloti.

A sorpresa, Tanak ha affermato che la posizione di partenza di venerdì è risultata un vero e proprio fattore per portarlo subito in testa alla classifica. "E' stata sicuramente una delle vittorie più difficili della mia vita. Ho passato fine settimana duri, ma vincere questa gara e farlo in questo modo è stata davvero dura. Nella giornata di venerdì tutto sembrava molto promettente. Avevamo un'ottima posizione di partenza, non era così male".

"Sabato mattina, dopo un paio di chilometri, ho avuto un guasto ai freni. Da quel momento in poi tutto è diventato più difficile. Sono stato comunque felice di essere arrivato al Service di metà giornata ancora in testa. Il pomeriggio sono andato bene, è stato interessante, anche se ho avuto un altro guasto a un ammortizzatore ma sono riuscito a gestire bene la situazione".

"Alla vigilia dell'evento mi aspettavo di avere delle difficoltà, considerata la nostra posizione di partenza. Mi aspettavo di avere un venerdì molto complicato, ma anche poi il resto dell'evento. La posizione di partenza del venerdì sembrava dover essere cruciale. Ma come ho iniziato la corsa, ho capito di avere ottime sensazioni al volante della Yaris, il bilanciamento della moto era ottimo e tutto lavorava al meglio. Ero molto felice".

La parte più interessante delle dichiarazioni di Tanak fatte al termine della corsa è l'ultima. Ovvero quella in cui ha spiegato quale tattica volesse adottare per la Power Stage e quella che invece ha seguito per fare in modo di non diventare il leader del Mondiale alla vigilia del Rally Italia Sardegna, ovvero una delle gare in cui la posizione di partenza influisce di più sul risultato finale a causa del tipo di sterrato che i piloti troveranno.

"Quello che è successo nella Power Stage è stata una lunga storia. All'inizio abbiamo pensato di adottare una strategia e pensavamo che portare a casa il massimo dei punti sarebbe stato giusto in vista della lotta per il titolo mondiale Piloti".

"Avremmo dovuto essere 3 piloti a fare meglio di Ogier nella Power Stage. Pensavo che sarei riuscito a essere più veloce di lui. Il piano era portare a casa più punti che potevo, ma poi Meeke ha commesso un errore ed è cambiato tutto. Ogier è salito sul podio e a quel punto eravamo allo stesso livello di punti complessivi. Sapevo che avrei dovuto essere un po' più lento di lui per evitare di aprire le speciali del venerdì del Rally Italia Sardegna. Poi Neuville si è inserito tra noi e ho perso un ulteriore punto".

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
1/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
2/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
3/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
4/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
5/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
6/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
7/15

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
8/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
9/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
10/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
11/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
12/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
13/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
14/15

Foto di: Toyota Racing

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
15/15

Foto di: Toyota Racing

condivisioni
commenti
WRC, Ogier: "Hyundai ha usato tattiche meschine". Adamo replica: "Accuse di basso livello"

Articolo precedente

WRC, Ogier: "Hyundai ha usato tattiche meschine". Adamo replica: "Accuse di basso livello"

Prossimo Articolo

WRC, Sordo risponde a Ogier: "Hyundai non voleva dare fastidio a nessuno!"

WRC, Sordo risponde a Ogier: "Hyundai non voleva dare fastidio a nessuno!"
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021