Tanak padrone del Rally di Svezia. Mikkelsen, Lappi e Neuville racchiusi in 2"3: che lotta per il 2° posto!

L'estone della Toyota ha il successo in mano, mentre alle sue spalle è bollente la lotta per la seconda posizione. Ci sono 3 piloti di alto livello che si giocano tutto nelle 3 stage di domani.

Tanak padrone del Rally di Svezia. Mikkelsen, Lappi e Neuville racchiusi in 2"3: che lotta per il 2° posto!

La Prova Speciale 16 Torsby Sprint di 2,80 chilometri vinta da Thierry Neuville ha posto fine alla seconda tappa del Rally di Svezia, secondo appuntamento del WRC 2019 che sembra avere un solo padrone e dominatore: Ott Tanak. Il pilota estone è passato in testa alla corsa sin dalla prima prova di questa mattina e poi ha man mano aumentato il suo vantaggio sino ad arrivare a infliggere 54"5 secondi sul primo degli inseguitori.

Il pilota della Toyota è stato perfetto in ogni fase, anche se ha preferito non gestire quanto attaccare per avere un divario dai rivali sempre più grande. Domani gli basterà controllare nelle due speciali lunghe per poter portare a casa il primo successo stagionale per sé e per il team diretto da Tommi Makinen.

La leadership di Teemu Suninen è durata lo spazio di una notte, perché pronti via il finlandese si è sciolto come neve al sole. Prima si è fatto superare nella prima stage della mattina e poi ha commesso un grave errore nella prova successiva mentre era intento a resistere al ritmo imposto da Tanak, finendo in un banco di neve in cui ha perso ben oltre 1 minuto. Questo lo ha catapultato dal secondo all'ottavo posto.

La giornata nera del pilota del team M-Sport Ford è proseguita, perché nella PS14 è finito per perdere il controllo della propria Fiesta WRC ufficiale e schiantarsi contro un albero. L'impatto ha rotto la cellula di sopravvivenza dell'abitacolo, così è anche stato costretto al ritiro forzato. Domani rientrerà in gara, ma non potrà avere alcuna ambizione di portare a casa punti se non attraverso la Power Stage.

Leggi anche:

A infiammare la gara svedese sono stati (e saranno anche domani) tre piloti che si sono sfidati a colpi di decimi per tutta la giornata. Alla fine ad avere la meglio sono stati Andreas Mikkelsen ed Esapekka Lappi: entrambi hanno chiuso la giornata con lo stesso tempo di gara e si trovano al secondo posto. Il terzo incomodo è un pilota piuttosto... scomodo, se si parla di arrivi al fotofinish. Stiamo parlando di Thierry Neuville, che è davvero a un passo dal podio. Anzi, ad appena 2"3 dal compagno di squadra e dall'unico pilota Citroen rimasto in gara con velleità di classifica.

Lappi è stato aiutato da una strategia decisa dai vertici di Citroen Racing, con Ogier che, ormai fuori dai giochi per la vittoria, ha ritardato i suoi ingressi in prova per entrare poco prima di Lappi e aiutarlo a trovare le linee migliori. Questo sembra aver funzionato, perché il finnico ha colmato il gap che lo separava da Mikkelsen (per la verità piuttosto ampio) e lo ha portato in seconda posizione, seppur condivisa proprio con il norvegese.

Per la lotta al podio potrebbe esserci anche Elfyn Evans, rimasto l'unico pilota M-Sport nella Top 5 dopo il ritiro di Suninen, ma il gallese non sembra avere il passo adatto per rimontare 14"2 ai 3 piloti che lo precedono e chiudere la gara alle spalle del solito Tanak.

Sarà tutta da seguire anche la gara di Kris Meeke e Sébastien Loeb. I due hanno chiuso la gara a 1"6 di divario e domani spingeranno per ottenere il sesto posto. Un risultato certamente modesto, considerando il calibro dei piloti in questione, ma per la lotta al titolo iridato Costruttori un piazzamento molto importante che certamente aiuterà in vista del momento più caldo della stagione.

Per quanto riguarda il WRC2, Ole Christian Veiby è in testa alla categoria dedicata ai piloti privati al volante della prima Volkswagen Polo GTI R5. Seconda posizione per Jari Huttunen su Skoda Fabia R5, mentre in terza posizione troviamo Emil Lindholm, sempre su Polo GTI R5. Nel WRC2 Pro in testa c'è Mads Ostberg, che in questo fine settimana ha esordito da pilota titolare Citroen al volante della C3 R5.

Rally di Svezia 2019 - Classifica generale dopo la PS16

    Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC 2.19'31”7
2 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +54"5
3 Lappi/Ferm Citroen C3 WRC +54"5
4 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +56"8
5 Evans/Martin Ford Fiesta WRC +1'08"7
6 Meeke/Marshall Toyota Yaris WRC +1'36"5
7 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +1'38"1
8 Tidemand/Floene Ford Fiesta WRC +3'08"8
9 Veiby/Andersson Volkswagen Polo GTI R5 +5'23"4
10 Huttunen/Linnaketo Skoda Fabia R5 +5'35"4
condivisioni
commenti
Svezia, PS15: Lappi e Neuville sempre più vicini al secondo posto di Mikkelsen

Articolo precedente

Svezia, PS15: Lappi e Neuville sempre più vicini al secondo posto di Mikkelsen

Prossimo Articolo

Svezia, PS17: Lappi e Neuville scalzano Mikkelsen dal podio! Latvala vince la stage

Svezia, PS17: Lappi e Neuville scalzano Mikkelsen dal podio! Latvala vince la stage
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021