WRC
22 gen
-
26 gen
Day 1 in
12 Ore
:
29 Minuti
:
14 Secondi
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
20 giorni
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
48 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Rally d'Argentina
30 apr
-
03 apr
Prossimo evento tra
97 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
118 giorni
G
Rally d'Italia
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
132 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
174 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
195 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
223 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
244 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
265 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
279 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
300 giorni

Tanak non ha dubbi: "Hyundai squadra giusta per altri Mondiali"

condivisioni
commenti
Tanak non ha dubbi: "Hyundai squadra giusta per altri Mondiali"
Di:
Co-autore: Jonathan Noble
8 dic 2019, 11:10

Il campione del mondo in carica Ott Tanak ha detto di non avere dubbi di poter difendere il suo titolo dopo aver guidato per la prima volta la Hyundai i20 coupé WRC questa settimana.

Alla conclusione del suo accordo biennale con la Toyota, Tanak ha stupito tutti firmando con la Hyundai e giovedì ha avuto il primo assaggio della sua nuova vettura con un test andato in scena sul versante francese delle Alpi.

L'estone, che andrà a formare uno squadrone con Thierry Neuville, Sebastien Loeb e Dani Sordo, ha detto di essere convinto di essere già in grado di battagliare per il Mondiale.

"Ovviamente, la Hyundai ha vinto il campionato costruttori, quindi non ho dubbi di essere in una buona posizione anche per il prossimo anno" ha dichiarato Tanak al Gala FIA di Parigi.

"Non è mai facile cambiare squadra, ci vuole tempo per sistemarsi, ma credo che avrò tutti gli strumenti di cui ho bisogno per lottare per il campionato. L'obiettivo del prossimo anno è sicuramente lottare per questo".

Quando gli è stato domandato se si è sentito a proprio agio al volante della i20 WRC, l'estone ha risposto: "Sì, lo sono stato!".

Spiegando quali sono stati i ragionamenti che lo hanno portato a decidere di lasciare la Toyota, Tanak ha detto di sentirsi a suo agio con Andrea Adamo, grande capo della Hyundai, ma anche che sentiva che quella della Casa coreana fosse la squadra giusta per provare a conquistare altri titoli in futuro.

"Non è mai facile lasciare una squadra, soprattutto quando hai una vettura come la Yaris" ha detto. "Abbiamo passato due anni fantastici e la macchina è migliorata. Le prestazioni ci sono, non c'è dubbio".

"E' sempre più facile rimanere dove sei, ma sento di avere molte motivazioni per continuare a spingere, inoltre mi piacerebbe avere più di un titolo in bacheca".

"Durante tutto l'anno sono stato in contatto con Andrea Adamo. Sembra il tipo di persona che ti spinge proprio quanto piace a me. Quindi penso che ci sia un buon feeling con lui e il team ha una grande motivazione per fare tutto ciò che serve per lottare per il Mondiale".

"La mia sensazione era questa, che fosse la squadra giusta per lottare per il Mondiale".

Tanak ha aggiunto che non ci sono stati malumori nei confronti della Toyota.

"E' stata una lunga trattativa ed è rimasta bloccata per molto tempo" ha detto. "Credo che non ci siano rancori e continueremo entrambi a correre, ma l'anno prossimo l'uno contro l'altro".

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Ott Tänak, Martin Järveoja, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Photo by: Toyota Racing

Prossimo Articolo
Monza Rally Show, PS8: Crugnola chiude in bellezza e trionfa

Articolo precedente

Monza Rally Show, PS8: Crugnola chiude in bellezza e trionfa

Prossimo Articolo

Bis di Crugnola: è suo anche il Master's Show di Monza

Bis di Crugnola: è suo anche il Master's Show di Monza
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Piloti Ott Tanak
Team Hyundai Motorsport
Autore Jamie Klein