Tanak domina la prima tappa del Rally di Catalogna. Ogier e Neuville faticano

condivisioni
commenti
Tanak domina la prima tappa del Rally di Catalogna. Ogier e Neuville faticano
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
26 ott 2018, 16:32

L'estone della Toyota chiude la prima giornata in Spagna con un bel vantaggio su Sordo ed Evans. Loeb è a un passo dal podio, mentre Breen perde posizioni per aver perso l'ala posteriore sulla sua Citroen C3.

Per rientrare in lotta per il Mondiale a 2 gare dal termine della stagione Ott Tanak è chiamato a vincere il Rally di Catalogna e sperare che Neuville e Ogier abbiano un fine settimana travagliato. Almeno per ora tutti i piani del pilota della Toyota si stanno realizzando in maniera perfetta.

L'estone ha infatti dominato la prima tappa del RallyRACC Catalunya al volante di una Toyota Yaris WRC confermatasi imprendibile sullo sterrato. Oggi, infatti, è stata svolta l'unica giornata su questo fondo, perché domani e domenica la corsa catalana si svolgerà su asfalto..

Intanto Tanak ha già messo fra sé e i primi avversari nella classifica generale un bel margine. 26"8 il gap che ha inflitto a Daniel Sordo, autore però di una giornata di sostanza che ha reso dolce la giornata della Hyundai.

Lo spagnolo è salito in seconda posizione proprio nell'ultima prova, quando Elfyn Evans, impeccabile sino a quel momento, ha inspiegabilmente rallentato il proprio passo senza commettere alcun errore, né avendo problemi legati alle gomme. E' lecito dunque pensare che, ormai perso il titolo Costruttori, il gallese possa essere sacrificato per far recuperare una posizione a Sébastien Ogier nella giornata di domani per fargli recuperare più punti nei confronti di Thierry Neuville, leader del Mondiale.

Intanto Evans dovrà vedersela con un Sébastien Loeb "old style", perché il 9 volte iridato è stato autore di un giro pomeridiano di spessore che lo ha portato a salire in quarta posizione, staccato di appena mezzo secondo dalla zona podio. Più sfortunato invece Craig Breen. Il nord-irlandese della Citroen si trovava in ottima posizione dopo una giornata solida e competitiva, ma nell'ultima prova di oggi ha perso l'ala posteriore (senza toccare nulla, dunque un problema di fissaggio della paratia aerodinamica) e ha così dovuto rallentare molto, perdendo diversi secondi e ben 3 posizioni nella classifica generale. Ora si trova ottavo, a pochi decimi da Ogier che lo precede.

Il "premio sfortuna" lo vince senza dubbio Jari-Matti Latvala. A conti fatti il finlandese è stato il pilota più competitivo della giornata, ma una foratura nella PS4 - mentre stava andandosi a prendere la vetta della classifica - lo ha fatto scivolare dal secondo posto al decimo nella generale. Poi Latvala dopo un comprensibile momento di scoramento è tornato a spingere forte, risalendo in quinta posizione a poco più di 7" dal podio.

Sesta piazza per la seconda Hyundai i20 Coupé in gara, quella di Andreas Mikkelsen, che precede la Ford Fiesta del 5 volte iridato Sébastien Ogier. Il francese ha faticato molto così come Thierry Neuville - nono - a causa della posizione di partenza e non è un caso che siano nella seconda parte della Top 10. Domani entrambi saranno chiamati a spingere forte su asfalto per recuperare posizioni anche se il meteo in Catalogna prevede pioggia, anche di forte intensità in alcuni momenti della giornata.

Chiude la Top 10 Esapekka Lappi, ben distante dalle prestazioni dei suoi compagni di squadra in Toyota. Il giovane finlandese, promesso sposo di Citroen Racing per la prossima stagione, ha faticato nel giro mattutino a causa di un guasto ai freni sulla sua Toyota Yaris, poi ha commesso un errore nel pomeriggio finendo in testacoda. Nei pochi momenti in cui non ha avuto problemi ha mostrato la sua competitività, ma sono stati pochi rispetto a quelli in cui ha palesato difficoltà notevoli.

Da segnalare il ritiro di Ken Block, autore di un incidente nell'ultima stage di oggi, e la pessima giornata di Teemu Suninen. Il giovane finlandese non ha commesso errori, ma il suo passo è molto distante da quello dei migliori. Questo è un chiaro sintomo che dovrà crescere ancora molto prima di diventare un pilota su cui puntare per poter ambire a risultati importanti. Il suo talento, però, non è in discussione.

Per quanto riguarda il WRC2 è un dominio di Volkswagen Motorsport. In testa alla classifica di categoria troviamo le due Polo GTI R5 di Eric Camilli e della leggenda Petter Solberg, divise dalla Skoda Fabia R5 di Kalle Rovanpera. Sino a ora l'esordio delle piccole di Hannover è stato impressionante, tanto da mettere alle proprie spalle la Skoda Fabia R5 ufficiale del neo-campione WRC2 Jan Kopecky, che hanno dominato la stagione. Per il gruppo Volkswagen-Audi un dominio assoluto, perché le sue vetture stanno occupando le prime 4 posizioni di classe.

RallyRACC Catalunya - Classifica generale dopo la PS7

  Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC 1.34'27”4
2 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +26"8
3 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC +29"7
4 Loeb/Elena Citroen C3 WRC +30"2
5 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +37"6
6 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +39"1
7 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC +39"4
8 Breen/Martin Citroen C3 WRC +44"7
9 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +59"7
10 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +1'07"4
Prossimo Articolo
Catalogna, PS6: altro squillo di Latvala. Tanak allunga su Evans

Articolo precedente

Catalogna, PS6: altro squillo di Latvala. Tanak allunga su Evans

Prossimo Articolo

Catalogna, PS8 annullata per ragioni di sicurezza. La seconda tappa scatterà con la PS9

Catalogna, PS8 annullata per ragioni di sicurezza. La seconda tappa scatterà con la PS9
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Catalunya
Sotto-evento Giorno 1
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Tappa