Svezia, PS9: Tanak riparte alla grande. Neuville amministra

Ott Tanak sigla la seconda vittoria di speciali di fila nella stage più lunga del Rally di Svezia. Bene anche Ogier, mentre Neuville amministra perdendo pochi secondi.

Svezia, PS9: Tanak riparte alla grande. Neuville amministra
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Hayden Paddon, John Kennard, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Eric Camilli, Benjamin Veillas, Ford Fiesta R5, M-Sport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport

Dopo aver centrato la vittoria nella speciale di chiusura del secondo giorno di gara del Rally di Svezia, Ott Tanak si è ripetuto in quella che ha aperto il terzo giorno, la PS9 Knon 1 di 31,60 chilometri, ossia la prova più lunga dell'intero percorso 2017.

Il pilota del team M-Sport è ripartito alla grande e, grazie a un ottimo assetto della sua Fiesta Plus, è riuscito ad avere la meglio e a rafforzare la terza posizione conquistata proprio nella serata di ieri.

M-Sport può essere soddisfatta anche della prestazione di Sébastien ogier. Il campione del mondo è accreditato del secondo tempo assoluto, dunque una doppietta per il team di Cockermouth, con il francese che è riuscito a scavalcare in classifica Kris Meeke salendo così in quarta posizione.

Thierry Neuville comanda ancora agilmente la corsa dopo aver scelto di correre cauto la prima stage della giornata. Il pilota della Hyundai, pur non prendendo rischi, ha chiuso in terza posizione ad appena 3"8 dal riferimento di Tanak.

Jari-Matti Latvala dovrà invece cercare di difendere la sua seconda posizione nella graduatoria assoluta perché ora Tanak si è portato a 15"3 da lui. Il finnico della Toyota è stato comunque autore di un buon quarto tempo, ma dovrà rispondere velocemente al collega estone se vorrà mantenere la prestigiosa posizione che per Toyota sarebbe un altro risultato eccezionale.

Molto più staccato dai primi quattro cè Daniel Sordo con la seconda Hyundai i20 Coupé. Lo spagnolo è riuscito a mettersi alle spalle la Citroen C3 Plus numero 7 di un Kris Meeke stranamente poco incisivo, capace inoltre di perdere due posizioni in classifica in appena due speciali. Da segnalare invece problemi al servosterzo per Hayden Paddon che lo hanno limitato molto nel corso della prova facendogli perdere tanto tempo e due posizioni nella classifica generale.

Juho Hanninen (Toyota) e Mads Ostberg (Ford JipoCar) sono rientrati in gara grazie alla formula del Rally2 dopo le sfortune e gli errori del giorno precedente. I due hanno chiuso rispettivamente al sesto e al settimo posto, con il finnico che ha addirittura "fotocopiato" il crono di Meeke.

Per quanto riguarda la Coppa del Mondo WRC dedicata alle vetture 2016, Lorenzo Bertelli è rientrato in gara siglando un crono di tutto rispetto, battendo inoltre Valery Gorban, ovvero l'altro pilota che prende parte alla categoria in questo evento.

Nel WRC2, invece, Pontus Tidemand continua a farla da padrone. Lo svedese ha battuto Ole Christian Veiby anche nella PS9 prendendo così il largo nella classifica generale. Da segnalare l'errore di Teemu Suninen - al debutto con la Fiesta R5 M-Sport - che è ad appena 1"5 dal secondo posto dopo aver annichilito il compagno di squadra ed ex pilota WRC Eric Camilli e aver fatto un errore significativo nella PS9. Il finnico tenterà di recuperare la posizione già nella PS10.

Rally di Svezia - Classifica generale dopo la PS9

PosizioneEquipaggioVetturaTempo/distacco
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé Plus 1.30'12”0
2 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC Plus +30"6
3 Tanak/Jarveoja Ford Fiesta RS WRC Plus +45"9
4 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta RS WRC Plus +54"5
5 Meeke/Nagle Citroen C3 WRC Plus +1'02"4
6 Sordo/Martì Hyundai i20 Coupé Plus +1'49"6
7 Breen/Martin Citroen C3 WRC Plus +2'06"6
8 Paddon/Kennard Hyundai i20 Coupé Plus +2'47"2
9 Evans/Barritt Ford Fiesta RS WRC Plus +3'14"8
10 Lefebvre/Moreau Citroen DS3 WRC +4'14"2
condivisioni
commenti
Svezia, retroscena: Ostberg ritrova l'ala perduta grazie a uno spettatore!
Articolo precedente

Svezia, retroscena: Ostberg ritrova l'ala perduta grazie a uno spettatore!

Prossimo Articolo

Svezia, PS10: Tanak batte Neuville per 1 decimo. Paddon in crisi

Svezia, PS10: Tanak batte Neuville per 1 decimo. Paddon in crisi
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021