Svezia, PS13: altro scratch di Tanak. Neuville supera Evans e si riavvicina al podio

condivisioni
commenti
Svezia, PS13: altro scratch di Tanak. Neuville supera Evans e si riavvicina al podio
Di:
16 feb 2019, 13:47

Il belga della Hyundai torna quarto e ora è a 3"2 dal podio. Un errore di Mikkelsen riapre i giochi per la seconda posizione. Tanti i piloti che si sono lamentati per le condizioni della "Hagfors 2".

Ott Tanak concede il bis e vince anche la seconda prova speciale del giro pomeridiano della seconda tappa del Rally di Svezia, secondo appuntamento del WRC 2019. Il pilota estone, al volante della Toyota Yaris WRC Plus numero 8, ha battuto per 2"4 Thierry Neuville, autore di un gran tempo ma insufficiente per vincere la speciale.

La Hagfors 2 di 23,40 chilometri è così finita nelle mani del pilota della Toyota, che ha così rafforzato ulteriormente la sua prima posizione assoluta. Ormai tra lui e il primo successo stagionale lo separa ancora un buon numero di speciali, in cui, però, potrà gestire il suo considerevole vantaggio nei confronti dei rivali.

L'aspetto più interessante di questa gara diventa così l'assegnazione delle due posizioni restanti del podio. Sì, perché anche la seconda piazza è ora in discussione. Andreas Mikkelsen, sino alla PS13 sicuro di poter gestire un buon vantaggio, ha commesso un errore nell'ultima parte della speciale e ha così perso tanti secondi. Questo ha permesso a Esapekka Lappi e al compagno di squadra Thierry Neuville di avvicinarsi molto.

Molto bella anche la lotta per il terzo posto. Per ora Lappi è riuscito a capitalizzare il lavoro di squadra indetto da Citroen già nella speciale precedente, ma Neuville si è avvicinato e ora ha solo 3"2 di svantaggio sul finlandese. I due potranno anche dare la caccia alla seconda posizione. Intanto Neuville ha superato Elfyn Evans ed è tornato in quarta posizione.

Il gallese del team M-Sport ha lamentato problemi d'assetto, con la sua Ford Fiesta che presenta un accentuato sottosterzo. Non è tutto, perché Elfyn ha velatamente criticato anche il percorso della speciale, molto rovinato, pieno di fango e quasi senza neve. Della stessa idea di Evans sono stati anche Kris Meeke e Lorenzo Bertelli. Il nord-irlandese della Toyota l'ha definita: "una prova anche peggiore della peggior stage con fango misto ghiaccio del Monte-Carlo".

Intanto, nelle parti meno nobili della Top 10, registriamo il controsorpasso di Sébastien Loeb ai danni di Teemu Suninen. Il 9 volte iridato si è ripreso la settima piazza, ma dovrà stare molto attento perché in questo giro pomeridiano è l'unico a non aver scelto di avere 6 gomme (tra quelle montate e quelle di scorta), bensì 5. Ma questo è stato frutto di un'incomprensione con la squadra.

Rally di Svezia 2019 - Classifica generale dopo la PS13

    Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC 2.07'30”9
2 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +51"7
3 Lappi/Ferm Citroen C3 WRC +58"7
4 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +1'01"9
5 Evans/Martin Ford Fiesta WRC +1'09"4
6 Meeke/Marshall Toyota Yaris WRC +1'30"7
7 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +1'37"2
8 Suninen/Salminen Ford Fiesta WRC +1'39"3
9 Tidemand/Floene Ford Fiesta WRC +3'00"5
10 Veiby/Andersson Volkswagen Polo GTI R5 +5'05"6
Prossimo Articolo
Svezia, PS12: Tanak è ancora imprendibile. Lappi sale terzo grazie alla strategia Citroen

Articolo precedente

Svezia, PS12: Tanak è ancora imprendibile. Lappi sale terzo grazie alla strategia Citroen

Prossimo Articolo

Svezia, PS14: si riapre clamorosamente la lotta per il secondo posto! Suninen centra un albero

Svezia, PS14: si riapre clamorosamente la lotta per il secondo posto! Suninen centra un albero
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Svezia
Autore Giacomo Rauli
Be first to get
breaking news