Spagna, PS2: Hyundai al vertice con Neuville. Paddon e Ogier inseguono

condivisioni
commenti
Spagna, PS2: Hyundai al vertice con Neuville. Paddon e Ogier inseguono
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
14 ott 2016, 09:01

Thierry Neuville ha siglato il primo scratch della prima tappa del Rally di Catalogna. Per Hyundai è doppietta grazie al secondo tempo di Hayden Paddon (che però ha problemi al dispositivo anti-lag). Bene Ogier.

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Craig Breen, Scott Martin, Citroën DS3 WRC, Abu Dhabi Total World Rally Team
Tutte le vetture nella SS1
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën DS3 WRC, Abu Dhabi Total World Rally Team
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Andreas Mikkelsen, Anders Jäger, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Kevin Abbring, Sebastian Marshall, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Mads Ostberg, Ola Floene, M-Sport Ford Fiesta WRC

Dopo la splendida prova spettacolo di ieri sera che ha aperto il Rally di Catalogna, la pioggia ha accompagnato i protagonisti del WRC anche nella Prova Speciale 2, la Caseres 1 su sterrato di 12,50 chilometri.

Dopo la sorpresa di ieri, con Ott Tanak vincitore della speciale e il nostro Lorenzo Bertelli a tallonarlo, oggi Thierry Neuville ha deci so di prendere in mano le redini della gara siglando il miglior tempo di stage. Ora il belga della Hyundai si trova in vetta alla classifica generale con appena un decimo di vantaggio nei confronti di Sébastien Ogier.

Per Hyundai è stato un ottimo avvio di tappa, perché al secondo posto troviamo Hayden Paddon. Il pilota neozelandese deve però fare i conti con un problea al sistema anti-lag, che ha disturbato la risposta del motore coreano per tutta la seconda parte della prova speciale. Oggi, inoltre, non vi sarà il service di metà giornata, dunque questo potrebbe rappresentare un vero e proprio problema per il 29enne.

Sébastien Ogier è scattato per primo nella speciale, ma è comunque riuscito a inserirsi in terza posizione nonostante l'evidente svantaggio dato dal dover passare per primo sul fondo sterrato reso fangoso dalla pioggia caduta nella notte. Il campione di Gap è comunque molto vicino a Neuville nella classifica generale, dunque si prospetta un bel duello nel corso delle 6 speciali previste per oggi.

Daniel Sordo si è parzialmente riscattato siglando il quarto tempo di stage, risultando più rapido di 4 decimi rispetto alla Volkswagen Polo R WRC di Jari-Matti Latvala e di 1"4 rispetto alla vettura gemella di Andreas Mikkelsen. Al momento i distacchi sono contenuti, dunque nelle prossime speciali potrebbe accadere ancora di tutto, con netti stravolgimenti di classifica.

In conclusione dobbiamo segnalare il primo, grave errore della gara. L'autore è stato Kris Meeke. Il nord-irlandese del team Abu Dhabi ha capottato in una curva destrorsa in quarta marcia, danneggiando pesantemente la sua DS3 WRC. Kris è riuscito a portare la vettura al traguardo ma, a quanto pare, le difficoltà di guida sembrano troppo accentuate dopo l'incidente. Vedremo se l'equipaggio britannico deciderà di continuare o si fermerà per sistemare la vettura e ripartire domani grazie alla formula del Rally2.

Prossimo articolo WRC

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Spagna
Sotto-evento Tappa 1
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prova speciale