WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
22 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
57 giorni
G
Rally d'Argentina
23 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
64 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
92 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
106 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
148 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
169 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
197 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
218 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
253 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
274 giorni

Sordo in testa alla Tappa 1 in Messico, ma Loeb lo bracca da vicino!

condivisioni
commenti
Sordo in testa alla Tappa 1 in Messico, ma Loeb lo bracca da vicino!
Di:
10 mar 2018, 09:27

Lo spagnolo ha 7"2 di vantaggio sul "Cannibale" della Citroen, Tanak terzo a 11". Ritiri per Latvala, Evans, Lappi e Suninen, mentre Neuville ha dovuto fare i conti con un guasto al motore e la rottura del servosterzo.

Il Rally del Messico non è mai stato uno degli appuntamenti più facili del Mondiale Rally e anche quest'anno si è confermato tale. Al termine della prima tappa i piloti WRC ancora in gara sono appena 7, ma la vera notizia riguarda i piloti che stanno dando vita al duello per la leadership della corsa: Daniel Sordo e Sébastien Loeb.

Lo spagnolo della Hyundai era arrivato per aiutare Mikkelsen e Neuville, ma anche portare a casa punti pesanti per il Mondiale Costruttori, invece si trova catapultato ai vertici della classifica, anzi, al vertice. La sua posizione di partenza favorevole e una guida molto pulita gli hanno permesso di issarsi davanti a tutti al termine delle prime 10 speciali delle 22 in programma.

Dietro di lui, ad appena 7"2, c'è il "Cannibale" Sébastien Loeb. E' giusto tornare a chiamarlo in questa maniera, perché dopo un primo giro fatto per prendere confidenza con speciali e vettura - la Citroen C3 WRC ufficiale che è andata a podio in Svezia con Craig Breen - l'alsaziano ha aumentato il suo passo a tal punto da recuperare due posizioni in una sola prova e nelle seguenti ha ridotto il suo gap da Sordo sino a portarsi a un battito di ciglia da lui.

Un recupero entusiasmante, che fa palpitare i cuori di tutti gli appassionati di questa categoria del motorsport. A rendere tutto più eccitante ecco il terzo incomodo, ossia lo scomodo Ott Tanak al volante della prima Toyota Yaris WRC. L'estone ha dovuto gestire il surriscaldamento del motore della sua vettura e lo ha fatto in maniera egregia - mentre i compagni di squadra Latvala e Lappi hanno perso terreno sin dalle prime battute proprio a causa di questo inconveniente - e poi è riuscito a portarsi in zona podio e ora è a 11" dalla vetta.

E' andata peggio ai suoi compagni di squadra, perché, come detto, sia Latvala che Lappi sono stati rallentati dal surriscaldamento del motore delle rispettive vetture. Poi entrambi sono stati costretti al ritiro. Latvala a causa di un guasto all'alternatore sopraggiunto al termine della PS8, Lappi invece è stato autore di un incidente nella PS7 al chilometro 14,1. Fortunatamente sia lui che il copilota Janne Ferm stanno bene.

Giornata dai due volti per Kris Meeke. Strepitoso il primo giro, che lo ha visto terminare il testa alla classifica. Il secondo fatto nel pomeriggio è stato molto più difficile. Il nord-irlandese della Citroen è stato autore di diverse sbavature (ben 2 testacoda in altrettante speciali) che lo hanno fatto scivolare al quarto posto, staccato di 25". Ora dovrà stare attento, perché alle sue spalle c'è Sébastien Ogier staccato di appena 5"2.

Anche per il campione del mondo in carica non è stata una giornata perfetta. Sébastien ha commesso qualche sbavatura di troppo, tra testacoda e lunghi ai cambi di direzione, e non è riuscito nell'intento di recuperare più posizioni per avere migliori chance oggi per recuperare ulteriormente. Se Ogier non ride, stanno molto peggio Elfyn Evans e Teemu Suninen, entrambi ritirati. Il gallese è finito contro una parete rocciosa dopo aver perso il controllo della sua Ford Fiesta una volta atterrato da un breve salto. La vettura ha improvvisamente scartato a destra dopo una compressione e l'impatto contro la roccia è stato violento. Nel contatto con le rocce si è fatto male Daniel Barritt, copilota di Evans, che è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

Suninen, invece, si è ritirato un chilometro dopo il connazionale Lappi. E' finito a sua volta contro una parete rocciosa nella PS7, fermandosi a pochi centimetri da un guard rail. Se la vettura avesse fatto un altro paio di metri, la lama avrebbe potuto trafiggere l'abitacolo dell'equipaggio finlandese. Fortunatamente non è stato così, ma è davvero stata una questione di pochi centimetri...

A un passo dal quinto posto c'è Andreas Mikkelsen, con la seconda Hyundai i20 Coupé WRC. Il norvegese ha battagliato con Ogier per tutta la giornata e ora i due sono staccati di appena 1"5. La lotta per la Top 5 proseguirà certamente nella seconda tappa, che scatterà questo pomeriggio alle ore 15:33 italiane. Se per Latvala la giornata di ieri è stata nera, non può certo essere considerata da meno quella di Thierry Neuville. Il belga della Hyundai è stato prima rallentato da un guasto al motore (pressione della benzina), poi nelle ultime 3 speciali dalla rottura del servosterzo. Nella PS8 si potevano udire dalla camera car i suoi lamenti di dolore mentre tentava di proseguire ad alta velocità senza l'idroguida. Ad ogni modo il belga è settimo assoluto, ma ultimo dei piloti WRC e staccato da tutti gli altri.

Per quanto riguarda il WRC2 continua il dominio di Skoda Motorsport grazie al campione del mondo in carica della categoria Pontus Tidemand, che al volante della Skoda Fabia R5 sta dominando la gara. Alle sue spalle il primo degli inseguitori è Gus Greensmith con una Ford Fiesta R5 EVO2, ma staccato di oltre 3 minuti. Subito fuori Kalle Rovanpera. La giovane stella finlandese ha centrato una roccia rimasta in mezzo alla sede stradale e questa ha rotto il radiatore della sua Fabia R5 ufficiale.

Rally del Messico - Classifica generale dopo la PS10

      PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC 1.47'55”4
2 Loeb/Elena Citroen C3 WRC +7"2
3 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC +11"0
4 Meeke/Nagle Citroen C3 WRC +25"0
5 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta R5 EVO2 +30"2
6 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +31"7
7 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +2'01"9
8 Tidemand/Andersson Hyundai i20 Coupé WRC +5'05"6
9 Greensmith/Parry Ford Fiesta R5 EVO2 +8'13"0
10 Heller/Olmos Ford Fiesta R5 EVO2 +12'33"8
Prossimo Articolo
Messico, PS8: acuto di Tanak, ma Loeb ha preso Sordo e vede la vetta!

Articolo precedente

Messico, PS8: acuto di Tanak, ma Loeb ha preso Sordo e vede la vetta!

Prossimo Articolo

Fotogallery WRC: la prima tappa del Rally del Messico 2018

Fotogallery WRC: la prima tappa del Rally del Messico 2018
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Messico
Sotto-evento Giorno 1
Autore Giacomo Rauli