Sebastien Loeb, 42 primavere e non sentirle

condivisioni
commenti
Sebastien Loeb, 42 primavere e non sentirle
26 feb 2016, 20:00

Metà dei suoi anni, il Cannibale li ha passati su un auto da corsa, macinando record su record. Difficile racchiudere una carriera in porche foto, ma noi ci abbiamo provato, guardatele e diteci quale vi piace di più.

Scorrimento
Lista

La prima volta non si dimentica mai!

La prima volta non si dimentica mai!
1/17

Foto di: Citroën Communication

Loeb inizia la sua carriera nel 1995, ma è dal 1997 che ha inizio il sodalizio con Elena, il suo fido navigatore. Nel 2002 partecipa per la prima volta al WRC, portando a casa il Rally di Germania.

Campionato 2004, arriva l'Iride

Campionato 2004, arriva l'Iride
2/17

Foto di: Citroën Communication

Il 2004 è l'anno del primo titolo. Il francese domina la stagione vincendo 6 rally, eguagliando così Didier Auriol, permettendo così anche alla Citoren di conquistare il titolo costruttori

Campionato 2005, la vittoria "triste"

Campionato 2005, la vittoria "triste"
3/17

Foto di: Enrique Gijon

Anche il 2005 è un monologo del Cannibale, che vince il titolo con 4 gara d'anticipo, stabilendo anche il record di rally vinti di fila: ben 6. Ma la morte di Michael Park rende il successo troppo triste per essere festeggiato.

Stagione 2006, terzo titolo WRC e ...

Stagione 2006, terzo titolo WRC e ...
4/17

Foto di: Gauloises Kronos

La Citroen è impegnata nello sviluppo della nuova C4, ma la cosa non sembra avere effetti sulle prestazioni di Loeb. Con la Xara arriva il terzo titolo, anche se un infortunio lo blocca per 4 gare.

... A caccia della Le Mans!

... A caccia della Le Mans!
5/17

Foto di: Eric Gilbert

Il 2006 di Loeb non è solo WRC. L'alsaziano ci riprova alla 24 Ore di Le Man e in equipaggio con Helary e Montagny su una Pescariolo centra il secondo posto assoluto in graduatoria.

Campionato 2007, tutto sul filo di lana

Campionato 2007, tutto sul filo di lana
6/17

Foto di: Citroën Communication

Per nulla scontata la vittoria del titolo numero 4. Marcus Grönholm da battaglia fino alla penultima tappa, ma poi i ritiri in Irlanda e Giappone del finlandese risultano decisivi e per il Cannibale è poker!

Campionato 2008, si entra nella storia

Campionato 2008, si entra nella storia
7/17

Foto di: XPB Images

Loeb lascia al rivale Hirvonen 3 vittorie e si laurea campione del mondo per la 5° volta, superando mostri sacri Juha Kankkunen e Tommi Mäkinen. Mai nessuno come lui.

Campionato 2009, vittoria al fotofinish

Campionato 2009, vittoria al fotofinish
8/17

Foto di: XPB Images

5 titoli consecutivi possono aver appagato il campione francese? Nemmeno per sogno! Il sesto titolo arriva dopo una lunga lotta con Hirvonen, finita solo all'ultima gara, in Galles. Loeb conquista il titolo con un solo punto di vantaggio.

Campionato 2010, sempre più "Cannibale"

Campionato 2010, sempre più "Cannibale"
9/17

Foto di: XPB Images

8 successi permettono all'alsaziano di laurearsi campione del mondo per la settima volta consecutiva. Con due gare d'anticipo.

Campionato 2011, nasce la Sebastien Loeb Racing

Campionato 2011, nasce la Sebastien Loeb Racing
10/17

Foto di: XPB Images

La stagione 2011 è molto combattuta con Hirvonen e Ogier che, a turno, tentano di insidiare il Cannibale, ma alla finale è sempre lo stesso: Loeb vince l'ottavo titolo. E trova il tempo di fondare la sua squadra con l'amico Heintz.

Campionato 2012, l'ultimo mondiale

Campionato 2012, l'ultimo mondiale
11/17

Foto di: Citroën Communication

Il nono ed ultimo titolo mondiale è frutto di una seconda parte di stagione in crescendo. Vince Argentina, Grecia, Nuova Zelanda, Finlandia, Germania e poi in Francia, laureandosi campione proprio nel rally di casa.

Campionato 2013, l'addio al WRC

Campionato 2013, l'addio al WRC
12/17

Foto di: Citroën Communication

Dopo 9 titoli, Loeb è alla ricerca di nuovi stimoli. Infatti partecipa a sole 4 appuntamenti del mondiale perché ha altri piani per la testa...

Anche in FIA GT

Anche in FIA GT
13/17

Foto di: SRO/VIMAGES/Fabre

Con la sua scuderia, la Sebastien Loeb Racing, intraprende l'avventura nei campionati GT, centrando anche 4 vittorie. L'alsaziano dimostra di saperci fare anche in pista...

Il record al Pikes Peak

Il record al Pikes Peak
14/17

Foto di: Rainier Ehrhardt

Ma il 2013 verrà ricordato soprattutto per l'incredibile prova alla celebre cronoscalata del Pikes Peak. La Peugeot 208 T16 è un autentico mostro che Loeb riesce a domare e portare in cima alla montagna in 8:13.878. Più veloce di oltre un secondo rispetto al precedente record.

Campionato 2014, l'esordio nel WTCC

Campionato 2014, l'esordio nel WTCC
15/17

Foto di: XPB Images

Con la Citroen, il francese comincia la nuova avventure nel WTCC e già in Marocco arriva la prima vittoria. Alla fine della stagione chiude con il terzo posto in classifica.

Campionato 2015, dal WTCC alla...

Campionato 2015, dal WTCC alla...
16/17

L'impegno nel WTCC non gli impedisce di partecipare al Rally di Montecarlo, che chiude ottavo a causa di una rottura. In pista vince 4 gare e termina al 3 posto in classifica.

... Dakar!

... Dakar!
17/17

Foto di: Peugeot Media

I tempi sembrano maturi per provare l'assalto al WTCC, ma in PSA cambiano i piani ed ecco che l'alsaziano viene dirottato verso i raid. Poco male, Loeb affronta la Dakar 2016 come un veterano arrivando a sfiorare la vittoria finale.

Prossimo articolo WRC
La Hyundai i20 WRC New Generation 2017 sarà pronta in giugno

Articolo precedente

La Hyundai i20 WRC New Generation 2017 sarà pronta in giugno

Prossimo Articolo

Ogier: "Le regole 2017 sono un deciso passo avanti"

Ogier: "Le regole 2017 sono un deciso passo avanti"
Carica commenti