Scandola costretto al ritiro in Germania a causa della rottura del turbo sulla sua Skoda

condivisioni
commenti
Scandola costretto al ritiro in Germania a causa della rottura del turbo sulla sua Skoda
Redazione
Di: Redazione
20 ago 2018, 14:45

A una decina di km dalla fine della prova numero 16, Grasschaft, la turbina della Fabia di Umberto Scandola accusa un problema e il pilota veronese è costretto a fermarsi definitivamente. Sfuma così l’opportunità di chiudere a punti il debutto nel rally mondiale in Germania dopo una gara intensa sempre combattuta tra i protagonisti.

Mancavano “solo” una cinquantina di km per concludere il lungo week-end dell’ADAC Rallye Deutschland. Nel primo dei due passaggi della prova Grafschaft, a circa 10 km dalla fine del tratto cronometrato, un problema al sistema di sovralimentazione della Fabia R5 ha non ha permesso a Umberto Scandola e Andrea Gaspari di proseguire una gara molto impegnativa combattuta sempre nella top ten della categoria WRC2.

“È andata così... uffa, andrà meglio la prossima” il primo breve commento di Umberto Scandola che riassume delusione e voglia di riprovarci. “Sono dispiaciuto per me e per la squadra che si è impegnata veramente tanto in questo Rally di Germania. Dopo una gara molto regolare e veloce cominciavamo a intravvedere la possibilità di conquistare un buon risultato, considerando che era il nostro debutto assoluto in questo rally atipico. Tutto stava andando per il meglio quando la turbina ci ha tradito sulla PS16 e in questi casi non è possibile proseguire senza assistenza. Ritorniamo a Verona con un po’ di amaro in bocca ma con un grande bagaglio di esperienza e la conferma che anche un piccolo team come il nostro può avvicinarsi agli ufficiali”.

Un terzo tempo come miglior risultato in prova speciale altre 5 volte tra i primi nove e due tappe concluse sempre nella top ten di classe WRC2. Alla partenza della terza e ultima tappa Scandola-Gaspari occupavano la 19esima posizione assoluta e l’ottava di WRC2.

“Peccato non poter chiudere un rally così impegnativo, penso che sarebbe stato un meritato riconoscimento per il lavoro di tutto il team” conclude Riccardo Scandola. “Abbiamo avuto un problema tecnico al turbocompressore, un particolare che vive con il motore e non ha bisogno di particolari controlli, dunque difficile da prevedere. Mai in passato si era verificato alle nostre vetture. Siamo venuti in Germania con un’auto completamente revisionata e con pochi km alle spalle ma si sa le corse sono condizionate anche da questi inconvenienti”.

Prossimo articolo WRC
Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally di Germania 2018 vinto da Ott Tanak su Toyota

Articolo precedente

Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally di Germania 2018 vinto da Ott Tanak su Toyota

Prossimo Articolo

Toyota trionfa anche in Germania, ma Toyoda si scusa con Latvala: "Ci spiace per i suoi ritiri. Dobbiamo fare Yaris migliori"

Toyota trionfa anche in Germania, ma Toyoda si scusa con Latvala: "Ci spiace per i suoi ritiri. Dobbiamo fare Yaris migliori"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Germania
Sotto-evento Giorno 3
Piloti Umberto Scandola
Team S.A. Motorsport Italia
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie